Chiasso: non sarà Zambrotta l’allenatore

E’ diventata ufficiale in queste ore la scelta tecnica effettuata dal club ticinese del Chiasso. Sarà il polacco Ryszard Komornicki a rivestire l’incarico di allenatore in sostituzione  dell’esonerato Ramella e sarà assistito dall’italiano Zambrotta, che continua a ricoprire il doppio incarico di giocatore e allenatore in seconda del club svizzero.

Zambrotta torna in pista? Per ora si allena con il Como

Gianluca Zambrotta, campione del mondo nella favolosa annata 2006 e svincolato nello scorso mese di giungo, ha ancora fame di calcio. Classe 77, ha iniziato la sua carriera proprio sulle sponde del Lario, essendo nato a Como, e da li ha fatto il salto nel calcio professionistico, rimanendo per tre stagioni  giocando in Serie B e in Serie C1: 48 presenze e 6 gol in tutto.

Come riporta il sito lariosport.it, è stato lo stesso giocatore a contattare la società di viale Sinigaglia per chiedere di potersi allenare ad Orsenigo. La risposta è stata entusiasta: “Fai come se fossi a casa tua…“. Enzo Angiuoni, ex presidente del Como nella recente storia lariana, lo nominò cinque anni fa Presidente onorario.

Negli scorsi mesi si vociferava che potesse raggiungere gli ex compagni di squadra Seedorf , al Botafogo,oppure Gattuso al Sion, ma sulle sponde del lago cominciano a sperare che faccia ritorno a casa.

As Roma: Idea Zambrotta a parametro zero come vice Balzaretti

La Roma continua ad allenarsi duramente e mentre si è tranquillizzata per Daniele De Rossi, che è già ok, dovrà fare a meno, per almeno un mesetto, di Federico Balzaretti. La riserva dell’ex Palermo sarebbe il giovane Dodò che però non sta bene perché sta anche lui recuperando da un infortunio. Così Zeman è costretto ad adattare qualcun altro in quel ruolo, in questo caso la scelta ovvia cade su Taddei che già con Luis Enrique ha ricoperto quel ruolo. Nelle ultime ore però ha preso piede l’ipotesi di ingaggiare lo svincolato Gianluca Zambrotta, campione del mondo nel 2006, e che solo lo scorso anno, con la maglia del Milan, ha disputato 12 gare in A segnando anche un gol. L’idea sarebbe quella di ingaggiarlo subito per metterlo a disposizione di Zeman soprattutto in questo periodo d’assenza del titolare sulla sinistra Balzaretti.