Halmstad: maglia da trasferta bocciata dai fans!

Il campionato svedese inizierà soltanto a marzo, causa i lunghi inverni scandinavi che rende impraticabili i campi da gioco. Le squadre sono dunque in piena preparazione, momento utile anche per svelare le nuove divise da gioco. Sabato scorso i tifosi dell’Halmstad hanno potuto “assaggiare” con gli occhi il kit che i loro beniamini indosseranno.  Ciò che ha meravigliato è stata la maglia da trasferta, composta a livello grafico da una serie di diamanti in cui il verde ed il giallo si fondono con diverse sfumature.

Ed il tweet ironico del capitano Jesper Westerberg è stato decisamente eloquente: “Questa è la maglia da trasferta per questa stagione! Qualche commento? Perchè io ne avrei diversi da fare….”. L’Halmastad milita nella massima serie svedese, Allsvenskan, dalla scorsa stagione, quando venne promossa.

Pelè tranquillizza : Ho solo bisogno di riposo

Ben due ricoveri in pochi giorni avevano fatto temere il Brasile intero per la salute di O’Rey, in arte Pelè. Il secondo dovuto ad un’infezione alle vie urinarie aveva costretto i medici allo spostamento in terapia intensiva della stella dei verde-oro e del Santos. Ma è stato lo stesso Pelè, con un tweet a voler tranquillizzare i suoi fans: “Per fortuna non c’è nessun problema serio, non sono in terapia intensiva, ho solo bisogno di riposo. Sono grato del vostro sostegno, guardo avanti e passerò le vacanze con la mia famiglia”, ha scritto su Twitter.

Vidal : i bavaresi sono solo undici…..

Stanotte non sarà della partita causa la squalifica che lo ha tolto dalla battaglia dello Juventus stadium, ma il roccioso centrocampista Vidal non ha voluto abbassare i toni e con un post su Twitter ha voluto esorcizzare il pericolo Bayern: “Questa sera saremo milioni di bianconeri contro 11 giocatori del Bayern Monaco. Uniti per altri 90 minuti per credere ancora nel sogno Champions League!”

Un Tweet razzista costa l’Olimpiade a Morganella

E’ già stato ritirato l’accredito per il Villaggio Olimpico al giocatore svizzero Michel Morganella, di proprietà del Palermo e che nello scorso campionato di serie A ha militato nel Novara.

Il calciatore domenica scorsa dopo la sconfitta per 2-1 contro la Sud Corea, ha postato un tweet sul suo profilo personale dichiaratamente razzista ed offensivo. In verlan, un gergo francese che spesso inverte le sillabe, ha scritto: «Je défonce tous les Coréens, allez tous vous brûler, bande de trésos», cioè «Voglio abbattere tutti i coreani, andate a darvi fuoco, banda di handicappati mentali».

Il responsabile della delegazione olimpica svizzera Gian Gilli ha annunciato che Morganella ha già dovuto restituire il suo accredito per i Giochi: è colpevole di aver «discriminato, insultato, e violato la dignità della nazionale sudcoreana, nonché del popolo sudcoreano». Il quotidiano svizzero Le Matin ha pubblicato un’immagine del tweet scandaloso proveniente dall’account poi puntualmente cancellato.