I Rangers FC salvano il “trophy cabinet”. Solo una multa per passate inadempienze

La commissione disciplinare istituita dalla SPL per investigare i presunti mancati versamenti di tasse all’HMRC (il Tesoro britannico) per i pagamenti a giocatori e membri dello staff dei “vecchi” Rangers ha, in mattinata, dato il suo verdetto: i Rangers si sono resi responsabili di azioni illegali, ma sono stati puniti solo con un’ammenda di 250mila sterline, senza che venissero loro tolti titoli sportivi.

Al termine di una lunga indagine Lord Nimmo Smith, a capo della commissione, ha detto che “ci sono state irregolarità nell’azione della oldco Rangers (la vecchia società, fallita la scorsa estate) che devono essere punite, ma non verranno tolti i titoli sportivi conquistati dai Rangers negli anni oggetto dell’indagine“.

Si chiude in questo modo la “telenovela” che ha tenuto i tifosi dei Gers col fiato sospeso, terrorizzati dalla possibilità che il loro “trophy cabinet” venisse intaccato (e, di conseguenza, arricchito quello dei rivali del Celtic, che avrebbero beneficiato di una loro punizione); nel periodo soggetto all’indagine i Rangers hanno conquistato 5 titoli di Campione di Scozia.