Sassuolo: patron Squinzi compra lo stadio di Reggio Emilia!

Già casa delle partite interne del Sassuolo, il patron Squinzi si è aggiudicato in un’asta pubblica lo stadio di Reggio Emilia per un’offerta superiore di 100mila euro rispetto a quella della Football Properties  srl, immobiliare creata per tale occasione dal presidente della Reggiana, Alessandro Barilli.

Come base d’asta si era partiti da 3,65 milioni di euro ed il Signor Mapei, con un’offerta di 3,750 milioni si è aggiudicato l’asta, anche se a termini di legge, entro dieci giorni,, è possibile presentare un’offerta superiore del 10%. Per conto di Giorgio Squinzi, si è espresso  Giovanni Carnevali, ad unico di Mg group, consigliere di amministrazione del Sassuolo calcio: “La scelta di prendere parte all’asta – ha detto Carnevali – è stata decisa tra l’ultimo weekend e lunedì. È la dimostrazione che la proprietà ha un forte desiderio di radicarsi nel territorio. L’operazione fa parte di un progetto strategico iniziato da quest’estate”

Sassuolo: piedi per terra dice patron Squinzi

Primo ritiro pre campionato per preparare la stagione delle favole, quella dei neroverdi emiliani del Sassuolo in vista della Serie A che fra circa un mese li accoglierà. E patron Squinzi chiede serenità all’ambiente, senza preannunciare sogni fantasiosi per la matricola guidata da Di Francesco: «Questa grande campagna acquisti da parte di tutte le società non mi pare di vederla, in molti stanno parlando di acquisti ma non ci sono i soldi per farli. Noi a Sassuolo fare un calciomercato mirato, puntando sui giovani e senza fare follie. Per ora l’obiettivo è quello di rimanere in Serie A magari con una salvezza tranquilla e poi, nel futuro, non mettiamo limiti alla provvidenza: nel giro di qualche anno potremmo anche puntare in alto».

Sassuolo vuole imitare la Ferrari: test a Fiorano

Per la prima stagione nella massima serie i neroverdi di patron Squinzi vogliono partire forti: l’entusiasmo è alle stelle e per evitare di essere la Cenerentola della serie A, occorre essere subito al massimo. ecco allora che sul sito degli emiliani è stato reso noto il programma del ritiro pre campionato.

La stagione 2013/2014 del Sassuolo Calcio inizierà ufficialmente Domenica 7 Luglio, quando la squadra si radunerà agli ordini di mister Eusebio Di Francesco presso lo Stadio “Ricci” di Sassuolo.

I neroverdi effettueranno nella mattinata di Lunedì 8 Luglio i test Mapei presso il campo sintetico di Fiorano, per poi partire nel pomeriggio per la prima fase del ritiro che si terrà a Prato allo Stelvio (BZ) fino a Sabato 20 Luglio.

La seconda fase della preparazione avrà sede a Carpineti (RE) da Domenica 21 Luglio fino a Domenica 11 Agosto.

Sassuolo e Di Francesco assieme fino al 2015

E’ stato ufficializzato con una nota sul sito del club emiliano l’accordo firmato fra il tecnico che ha condotto il Sassuolo con una splendida cavalcata alla promozione in massima serie ed il club di patron Squinzi. Ecco il testo.

Il primo atto ufficiale del Sassuolo Calcio per la nuova stagione in Serie A si è concretizzato oggi nel rinnovo della fiducia a Mister Eusebio di Francesco che ha condotto la squadra neroverde alla fantastica promozione del 18 maggio scorso.
Questa mattina infatti Mister Di Francesco ha sottoscritto un contratto biennale che gli consentirà di proseguire l’ottimo lavoro già svolto nel campionato appena concluso. E’ stato anche definito lo staff tecnico che lo affiancherà nel lavoro di tutti i giorni e che sarà così composto:
Sig. Danilo Pierini (Allenatore in seconda)
Sig. Francesco Tomei (collaboratore tecnico)
Sig. Fabrizio Lorieri (preparatore dei portieri)
Sig. Nicandro Vizoco (preparatore atletico)
Sig. Luca Morellini (preparatore atletico)
Sig. Franco Giammartino (preparatore atletico)
Buon lavoro e… buon campionato a tutti!

Sassuolo: Toni al centro dell’attacco in Serie A?

La matricola emiliana si presenterà ai nastri di partenza del prossimo massimo torneo con una sfilza di giovani, pronti a mettersi in mostra per i grandi club. Ma patron Squinzi, oltre ad avere il sogno di vincere a San Siro contro l’Inter, essendo lui tifoso del Milan, non intende fare passerella. E da qui nasce l’idea, come riporta oggi Tuttosport,di provare a portare a Sassuolo niente di meno che Luca Toni.

In scadenza di contratto a giugno con la Fiorentina, il bomber emiliano potrebbe decidere di rimanere ancora in Italia e per l’ex attaccante campione del mondo con la maglia azzurra, visto che pare molto improbabile il rinnovo con la maglia viola, potrebbe avvicinarsi a casa fungendo da chioccia per la banda di Di Francesco.

Il City di Mancini alla caccia di Berardi del Sassuolo

Giovane talento del club emiliano che si trova al comando del torneo cadetto fin dall’inizio, ma il cui raggiungimento della promozione tarda ad arrivare ora, è stato sotto stretta osservazione anche del Manchester City, lo rivela in un’intervista a Sky Patron Squinzi.

«Gli uomini mercato di Mancini ci avrebbero dato 7-8 milioni per Domenico, soldi con cui saremmo andati tranquillamente in pareggio di bilancio. Ma è un 18enne fortissimo e vogliamo tenercelo stretto. Un modello in Serie A? L’Udinese: grandi risultati economici e straordinaria rete di osservatori».

Patron Squinzi ha una sogno: Inter – Sassuolo 0-1

Impegnato soprattutto in Confindustria data l’alta responsabilità con la carica di presidente, il numero unno dei neroverdi emiliani Giorgio Squinzi durante la trasmissione Rai “Che tempo che fa”, ha parlato della promozione del Sassuolo in Serie A, oramai vicina alla matematica certezza.

Parlando di calcio ed avendo sottolineato la sua fede milanista, Squinzi ha confidato il suo desiderio: “Promozione sempre più vicina? Direi di sì, anche se non vorrei parlare prima di una promozione che questa squadra ha meritato ampiamente di conquistare. La brutta prova contro il Cittadella? Vero, non siamo stati molto brillanti, ma mancavano giocatori importanti come Berardi, Missiroli e Terranova, e la squadra ne ha risentito. Un sogno per la massima serie? Inter-Sassuolo 0-1, non chiedo altro”.