Calcioscommesse: inizia il processo Bari – bis

Ha inizio oggi presso la Commissione Disciplinare, per il terzo anno consecutivo, un processo relativo al calcio-scommesse, stavolta per l’inchiesta denominata Bari-bis. Saranno chiamata a rispondere in totale 33 tesserati ed un club, il Bari: autori e complici secondo l’accusa delle nelle presunte combine di Bari-Treviso 0-1 (11 maggio 2008) e Salernitana-Bari 3-2 (23 maggio 2009).

Fra gli imputati più noti il portiere di allora dei galletti , il belga Gillet ed i suoi attuali compagni del Torino Barreto e Gazzi. Per Gillet esiste il serio rischio di una condanna a 4 anni che comprometterebbe il suo proseguo di carriera mentre per Barreto il deferimento è stato solo per omessa denuncia. La società del Bari rischia invece una forte penalizzazione nel prossimo torneo mentre hanno scelto la via del patteggiamento i “pentiti” Andrea Masiello, Davide Lanzafame, Marco Esposito e Cristian Stellini.

Le decisioni del Giudice Sportivo di Serie A

Sono stati comunicati nel pomeriggio i nomi dei calciatori fermati per il prossimo turno di campionato dal Giudice Sportivo. Gianpaolo Tosel, dopo il  ventinovesimo turno del massimo campionato: Diamanti (Bologna), Nene’ (Cagliari), Potenza (Catania), Valero (Fiorentina), Bertolacci (Genoa), Ciani (Lazio), Valdes (Parma), tutti per un turno.

Per le società sono state comminate le seguenti sanzioni: Bologna, Pescara (10.000 euro), Napoli (5.000 euro), Fiorentina (6.000 euro) e Roma (2.000 euro).

Gli squalificati in Serie B

Gli squalificati dopo il 26° turno di Serie B sono: BACINOVIC (Verona) per tre giornate mentre per un turno VASTOLA (Virtus Lanciano), BERNARDINI (Livorno), BUDEL (Brescia), COPPOLA (Cesena),DI CARMINE e PAOLUCCI (Cittadella), DICUONZO, GORZEGNO e SARTORIO MEZAVILLA (Juve Stabia), GOMES RIBEIRO (Varese), MORO (Empoli) e ZAZA (Ascoli).

Gli squalificati in Serie A dopo il 17° turno

Il Giudice Sportivo ha inflitto un turno di squalifica a 17 giocatori del massimo campionato: Thomas Heurtaux dell’Udinese, Thomas Manfredini dell’Atalanta, Massimo Paci del Siena, Alejandro Guarin dell’Inter, Antonio Candreva della Lazio, Leandro Castan della Roma, Daniele Conti del Cagliari, Goekhan Inler del Napoli, Allan Marques dell’Udinese, Emiliano Moretti del Genoa, Matias Munoz del Palermo, Luis Carlos Neto del Siena, Gabriel Paletta del Parma, Sebastian Roncaglia della Fiorentina, Felipe Ignacio Seymour del Genoa, Damian Tissone della Sampdoria, Simone Vergassola del Siena.

Per le sanzioni inflitte alle società , ammende di 10mila euro alla Juventus e di 2mila alla Lazio.

Si abbatte la scure del Giudice Sportivo: Olivera fermato per 4 turni!

Intervento deciso quello del giudice sportivo Tosel nei confronti del centrocampista della Fiorentina Ruben Olivera che, in seguito all’utilizzo della prova televisiva, lo ha squalificato per tre giornate. Il motivo della visione delle immagini è stata motivata dal fatto che l’arbitro Banti, pur avendo ammonito il calciatore viola, non si era accorto della condotta violenta ai danni del romanista Pjanic ancora a terra. Alla sospensione per tre giornate si aggiunge, in virtù del cartellino giallo ricevuto nell’occasione, la sanzione scattata per somma di ammonizioni che porta il totale a 4 turni di stop

Gli altri giocatori puniti in relazione alle partite della 16ª giornata di andata del campionato di serie A, fermati tutti per un solo turno, sono:  Kozak (Lazio), Morganella (Palermo), Bonucci (Juventus) Almiron (Catania), Cavanda (Lazio), Cuadrado (Fiorentina), Gastaldello (Sampdoria), Kucka e Sampirisi (Genoa), Pinilla (Cagliari), Sorensen (Bologna). Ammoniti con diffida: Britos, Pandev (Napoli), Masiello (Torino), Conti, Cossu (Cagliari), Lucarelli (Parma), Roncaglia, Rodriguez (Fiorentina), Cesar (Chievo Verona), Drame (Chievo Verona), Seymour (Genoa), Zaccardo (Parma), Lichtsteiner (Juventus). Riguardo le società, sono state multate: 10 mila euro all’Inter per cori razzisti, 4 mila a Roma e Pescara, mille alla Lazio.

Derby salato per Juve e Torino

Il Giudice Sportivo Tosel ha reso noto i nomi dei giocatori squalificati dopo il 15° turno del massimo campionato. Tredici i giocatori sanzionati tutti con un turno di stop. Si tratta di Gabbiadini (Bologna), Andreolli (Chievo), Barrientos, Bellusci (Catania), Dessena, Ekdal (Cagliari), Samuel (Inter), Giovinco (Juventus), Boateng (Milan), Bocchetti (Pescara), Glik (Torino), Krsticic, Mustafi (Sampdoria).
Relativamente alle società, il derby della Mole ha colpito le casse di entrambe le squadre per motivi diversi: 15mila euro al Torino per danni allo stadio ospite; 10mila euro alla Juventus per lo striscione esposto con riferimento alla strage di Superga; 4mila euro al Catania; 3mila euro alla Lazio.

Le decisioni del Giudice Sportivo

Dopo che nella serata di ieri si è chiuso con Lazio – Udinese il 14° turno di andata del massimo campionato, il Giudice Sportivo ha inflitto un turno di squalifica ai seguenti giocatori: Emiliano Moretti del Genoa, Archimede Morleo del Bologna, Mahamadou Samassa del Chievo Verona, Dario Alejandro Gomez del Catania, Panagiotis Gkerki Kone del Bologna, Antonio Balzano del Pescara, Marco Borriello del Genoa, Andrea Costa della Sampdoria, Massimo Donati e Fabrizio Miccoli del Palermo, Federico Nicolas Spolli del Catania, Mario Yepes del Milan.

Per quel che riguarda il prossimo turno, la 15-esima giornata del girone di andata del campionato di calcio 2012-2013, si torna in campo già dal 30 novembre del 2012 con l’anticipo del venerdì Catania-Milan.

In merito alle società sportive, sanzioni pecuniarie di 10 mila euro alla Juventus, 4 mila euro al Milan, 3 mila euro al Pescara e 3 mila euro al Torino.

Gli squalificati in serie A. Juventus multata per cori razzisti

juveeee

Due giornate a Carrizo, Pandev e Pegolo dopo il turno infrasettimanale…

Il Giudice Sportivo ha reso noti i nomi dei giocatori squalificati per adesso in Serie A dopo il turno infrassettimanale, 32^giornata di campionato.

Due giornate di stop a Pandev (Napoli), Carrizo (Catania) e Pegolo (Siena); un turno per Kozak e Mauri (Lazio), Pellissier e Sardo (Chievo), Blasi (Lecce), Contini (Siena), Amauri (Fiorentina), Denis (Atalanta), Garcia (Novara), Ilicic (Palermo), Moretti (Genoa), Pinzi (Udinese), Samuel (Inter).

Per quanto riguarda le ammende alle società, 30mila euro alla Juventus per cori razzisti nei confronti di un giocatore della Lazio; 10mila euro alla Roma, 3mila al Napoli e 2mila al Catania.