La benedizione di Zanetti: Thorir farà il bene dell’Inter

Forse ieri è stata l’ultima vittoria dell’Inter targata Moratti ed il 7-0 al Sassuolo pare bene augurante per il passaggio di proprietà che potrebbe concretizzarsi nelle prossime ore, con i nerazzurri che finiranno nelle mani del magnate indonesiane Thorir.

Ed il capitano dell’Inter Zanetti, ancora ai box per il grave infortunio nella passata stagione, pare voler dare il benvenuto al nuovo proprietario asiatico: “Il Napoli è una delle favorite del campionato e anche la Juventus. Noi siamo partiti bene, se troviamo continuità possiamo lottare per qualcosa di veramente importante a fine stagione. Ci sono i presupposti per poterlo fare, speriamo di essere capaci. Il mio recupero va bene, siamo all’ultima fase. Spero di potermi allenare al più presto coi miei compagni. La società da Moratti a Thohir? E’ importantissimo per la nostra grande famiglia nerazzurra. Thohir farà di tutto per rendere l’Inter più grande”, è stata la dichiarazione rese dall’argentino al Mattino di Napoli.

Bologna: il presidente Guaraldi pronto a lasciare

Intervenuto a margine della conferenza di marketing intitolata “Il Bologna torna a scuola”, il presidente rossoblù Guaraldi ha rilasciato  alcune brevi dichiarazioni al giornalista della Gazzetta dello Sport, rendendosi pronto a passare la mano: «Stiamo lavorando al rinnovo di Kone, a breve dovremmo firmare. Per Laxalt avremo un premio di valorizzazione dall’Inter se il ragazzo giocherà almeno 10 partite. Quanto a me, sono salito al 51% ma forse non rifarei questa scalata. Se arriva un compratore serio, il Bologna si può vendere. La pista cinese? Ancora non conosciamo l’identità della controparte. Alzare l’asticella? lo dice Pioli, non io ma la stagione è lunga, diamo tempo al tempo».

Bari: nessuna cessione della società da parte di Matarrese

Situazione di assoluto stallo quella in casa barese. Dopo diverse settimane in cui le parti, la famiglia Matarrese e l’unico potenziale acquirente, l’imprenditore Montemurro. Come pubblicato sul Corriere dello Sport, si è verificato un botta e risposta fra le due parti ha bloccato ogni prosecuzione della trattativa.

Martedì, con un comunicato sul sito del club biancorosso, la Salvatore Matarrese Spa annunciava : «l’impossibilità di qualunque eventuale prosecuzione della trattativa con le stesse intrapresa per la cessione dell’intera partecipazione da essa detenuta nell’A.S. Bari S.p.a». Montemurro e Rapulino, in risposta, hanno voluto precisare: « di non aver mai modificato le loro proposte che comunque non contengono offese e, riservandosi ogni diritto e ragione per la ingiustificata decisione di interrompere la trattativa, invitano l’on. Matarrese a precisare chi istiga chi a compiere reati in danno della Matarrese spa e dei suoi soci». Al momento Matarrese si trova fuori dall’Italia, ma ha promesso una conferenza stampa suo ritorno per chiarire la vicenda.

Moratti ed i cinesi: al momento la trattativa è in stand-by

Ieri è stato il giorno di John Carew, arrivato a Milano, per sostenere le visite mediche ed iniziare un periodo di prova di 15 giorni per valutarne le possibilità d’ingaggio. Ma per Moratti è stato anche  il momento buono per rilasciare una dichiarazione in merito al progetto stadio, in cui molto forte dovrebbe essere la componente cinese, come annunciato nell’agosto scorso.

“Con i cinesi andiamo avanti a lettere di buona volontà, ma la cosa si sta addormentando. Ci sono tanti gruppi interessati all’ingresso in società e alla questione del nuovo stadio. In Oriente c’è molto interesse, ma sugli stadi anche gli americani sono molto esperti, e in Europa c’è chi ha interesse e capacita”.

Ufficiale: nella Roma entra uno sceicco arabo

La Roma ha appena pubblicato sul suo sito ufficiale  due distinti comunicati , uno a nome della “As Roma SPV LL” e l’altro dalla “NEEP Roma Holding SpA”. Nel testo viene reso noto l’accordo preliminare con lo sceicco Adnan Adel Aref al Qaddumi al Shtewi per il suo ingresso in società.

AS Roma SPV LLC

Su richiesta della Consob, a seguito delle notizie diffuse dagli organi di stampa in data odierna, AS Roma SPV LLC, socio di maggioranza di NEEP Roma Holding S.p.A., comunica che è stato siglato un accordo preliminare con lo Sceicco Adnan Adel Aref al Qaddumi al Shtewi per il suo ingresso, diretto o indiretto, nella compagine societaria che detiene la partecipazione di controllo di NEEP Roma Holding SpA. L’efficacia di tale accordo è subordinata all’avveramento di determinate condizioni, secondo una tempistica ad oggi non prevedibile. Tale potenziale ingresso risponde alla già annunciata strategia di espansione delle attività commerciali della controllata AS Roma SpA in nuovi mercati e con nuovi investitori, e potrebbe portare ad un aumento del capitale sociale di NEEP Roma Holding SpA e AS Roma SpA in misura maggiore a quanto determinato nei patti parasociali esistenti e nelle delibere assembleari già assunte e comunicate al mercato, con conseguente possibile rideterminazione delle partecipazioni tra gli attuali soci di NEEP Roma Holding SpA e modifica dei patti stessi.
Allo stato, non risultano alla scrivente società informazioni relative alla possibile acquisizione da parte dell’imprenditore Luca Parnasi di parte della quota detenuta da Unicredit SpA nell’azionariato di NEEP Roma Holding SpA.

NEEP Roma Holding SpA

Su richiesta della Consob, a seguito delle notizie diffuse dagli organi di stampa in data odierna, NEEP Roma Holding SpA comunica di non avere informazioni relativamente a trattative volte a modificare la propria compagine azionaria né quella della sua controllante AS Roma SPV LLC.

 

Il Palermo lavora alla fase…amministrativa

Cambio della guardia in casa Palermo che, nonostante fatichi e non poco ad uscire dai bassifondi della classifica, opera in sede amministrativa. L’attuale d. s. del Palermo Giorgio Perinetti, che aveva iniziato la stagione e poi allontanato per fare posto all’a.d. Pietro Lo Monaco (poi dimissionario), entrerà ufficialmente nel consiglio di amministrazione.

Come pubblica oggi l’edizione siciliana de La Gazzetta dello Sport, il dirigente dovrebbe fare parte del c. d. a. della società siciliana già a partire da questo mese fino a giugno, quando finirà la stagione. Perinetti sarà consigliere fino ad allora, poi in estate lui ed il presidente Zamparini metteranno a punto nuove strategie societarie in vista della prossima stagione, qualunque sia l’esito finale.