Il Barca e Messi: matrimonio fino al 2018 pronto

Leo Messi diventerà presto l’ultimo giocatore a legarsi al club estendendo il contratto dopo i recenti allungamenti del capitano Carles Puyol e Xavi . Giovedì, al ritorno dall’amichevole a Stoccolma contro la Svezia, firmerà il rinnovo con il Barcellona fino al 30 giugno 2018.

Come annunciato lo scorso 18 dicembre, il sito ufficiale del club catalano ha pubblicato il comunicato ufficiale, spegnendo così ogni possibile illazione su cambi di casacca.

Puyol: voglio arrivare a 40 anni con la maglia blaugrana

Il capitano del Barcellona Carles Puyol ha dichiarato durante la firma  del suo rinnovo contrattuale fino al 2016 con la camiseta dei catalani che “è molto contento” e che la sua idea “è di continuare qui e continuare fino a che potrà”.

Le dichiarazioni rese a Barca TV sono di gratitudine “per lo sforzo che ha fatto il club“. Il centrale difensivo ha ribadito che “firmare è importante però la cosa più importante è raggiungere la data finale” e in relazione a ciò ha detto che” per il mio fisico è molto importante ed ho ben chiaro che devo curarmi dentro e fuori dal campo. E’ quello che intendo fare” ed infine ha voluto esporre il suo desiderio: “bisogna guardare di stagione in stagione però la mia illusione è legarsi al club potendo giocare fino  40 anni”.

Giggs di ferro: altro rinnovo in vista a 40 anni

Rinnovo in vista per Ryan Giggs nonostante il prossimo 29 novembre il gallese toccherà la soglia dei 40 anni. E’ stato lo stesso Sir Alex Ferguson a confermare che l’ala firmerà presto un nuovo contratto con il Manchester United. ”Ryan giocherà un altra stagione. Non ci sono segni di stanchezza o debolezza fisica nelle sue prestazioni, le sue qualità sono ancora intatte e sente ancora un’inesauribile voglia di vincere”.

Giggs, al momento, ha superato abbondantemente le 900 presenze con i Red Devils, club con cui si legò nel lontano 1989.

Del Piero-Sidney: fumata nera dal marketing. E’ già addio?

Credevano fosse amore, e invece…no, non era un calesse come il celebre titolo del film di Troisi, una questione di sponsor casomai. Che non sono arrivati. Il 28 febbraio scade l’opzione per il rinnovo del contratto di Alessandro Del Piero con il Sidney FC, e potrebbe non esserci il lieto fine.

ED ORA LA PUBBLICITA’ – Il divorzio anticipato tra Pinturicchio e gli Sky Blues potrebbe essere forzato da questi ultimi. Le prestazione dell’ex capitano della Juventus sono sì sopra la media dei compagni, ma il grande colpo di mercato non ha dato i frutti sperati sul piano del marketing. Gli sponsor non sono arrivati a pioggia come credeva la dirigenza del club. Alex e la famiglia stanno benissimo nella città australiana, anche se il giocatore gradirebbe una rosa un pò più competitiva. Quindi in apparenza Del Piero vorrebbe rimanere in Oceania ancora per un altro anno.

LARGO ALLE PRETENDENTI – In caso di separazione anticipata, il trentottenne di Conegliano avrebbe l’imbarazzo della scelta: le società che lo corteggiano non mancano, a partire dai L.A. Galaxy, passando per lo Shanghai Shenhua, fino ad arrivare ai thailandesi del Muangthong. Il futuro si deciderà tra poco più di un mese e mezzo, magari qualche grosso investitore si farà vivo, pur di non veder partire un giocatore di cotanta classe. Senza dubbio aiuterebbe una decisa risalita da parte del Sidney, ancora inchiodato sul fondo dell’A League, con la miseria di 14 punti.

Alex, sono loro che non ti meritano, non il contrario. Sponsor o non sponsor.

Per Ronaldo il rinnovo non è urgente

Voci che si sono ricorse lo hanno visto indossare, metaforicamente, le maglie delle più importanti squadre dell’Europa, fra cui anche la possibilità di passare sull’altra sponda di Manchester, il City di Mancini o di chi verrà al suo posto. Ed oggi in conferenza stampa al centro sportivo della Casa Madre del Real non ha anticipato, ovviamente, nulla, ma provato a calmare le acque.

Il mio rinnovo non è la cosa più importante. Quello che conta di più è vincere le prossime partite, rimanere uniti, lottare per Liga, Coppa del Re e Champions. In questo periodo sto molto più a mio agio con i tifosi, voglio ripagare il loro affetto giocando bene e dando tutto per questa maglia”. Anzi ha preferito ricordare l’enorme distacco in classifica dal Barca “è molto complicato ma matematicamente è ancora possibile. Vogliamo iniziare il 2013 in modo perfetto, sarà un anno di sogni e sicuramente miglioreremo molto”.

Il Barcellona sarà stellare ancora per tanti anni

Rinnovo di capitale importanza quello che l’edizione online del Mundo Deportivo, quotidiano spagnolo molto vicino ai colori blaugrana, ha riportato questa mattina. L’annuncio infatti è relativo a tre “mostri sacri” del Barcellona, Messi, Xavi e Puyol, i quali avrebbero rinnovato il contratto nelle ultime ore. Per il numero dieci argentino il contratto scadrà nel 2018, con un rinnovo dunque di tre anni mentre per Xavi e Puyol l’avventura in terra catalana è stata prolungata fino al 2016, con un’estensione di due anni rispetto al precedente accordo.