La Rabona più distante del mondo

Incredibile record (non misurato) nel match di beneficenza giocato a Liverpool in ricordo delle 96 vittime della tragedia di Hillsborough. Il 40 enne Jamie Redknapp, in campo con la maglia delle Leggende Locali dei Reds contro una selezione denominata Liverpool International XI, è riuscito in una rabona di circa 35 metri che ha tagliato in due il prato di Anfield, smarcando un suo compagno di squadra.

http://youtu.be/Te7DATWYytg

Premier League: lo United vince in rimonta contro l’ultima in classifica

Week end di Premier League come solito distribuito su due giorni; nella prima giornata lo United di Ferguson supera il QPR del neo tecnico Redknapp con un 3-1 che lascia i londinesi di Julio Cesar tristemente solitari sul fondo classifica. Dopo il vantaggio iniziale ad avvio di ripresa del QPR, i Red Devils si scatenano ed in otto minuti ribaltano la situazione. I cugini del City, fuori dalla Champions dopo il pareggio di mercoledì, proveranno a riprendersi la vetta nel non facile match in casa del Chelsea. I blues, guidati per la prima volta da Benitez, punteranno alla vittoria per rimanere a lottare per un titolo che potrebbe vedere  anche il WBA, novità della stagione e vittorioso anche ieri pomeriggio sul campo del Sunderland

Premier League, 13a giornata

Oggi, ore 13.45
Sunderland-West Bromwich 2-4
30′ Gera (W), 44′ Long (W), 73′ Johnson (S), 81′ rig. Lukaku (W), 87′ Sessegnon (S), 94′ Fortune (W)

Oggi, ore 16
Everton-Norwich 1-1
11′ Naismith (E), 90′ Bassong (N)

Manchester United-Queens Park Rangers 3-1
52′ Mackie (Q), 64′ Evans (M), 68′ Fletcher (M), 72′ Hernandez (M)

Stoke-Fulham 1-0
26’Adam (S)

Wigan-Reading 3-2
36′ Morrison (R), 58′, 68′ e 92′ Gomez (W), 79′ aut. Al Habsi (W)

Oggi, ore 18.30
Aston Villa-Arsenal 0-0

Domenica, ore 14.30
Swansea-Liverpool

Domenica, ore 16
Southampton-Newcastle

Domenica, ore 17
Chelsea-Manchester City
Tottenham-West Ham

Classifica: Manchester Unitet 30, Manchester City 28, West Bromwich Albion 26, Chelsea 24, Everton 21, Arsenal 20, West Ham 19, Tottenham 17, Fulham 16, Swansea City 16, Stoke City 16, Liverpool 15, Norwich 15, Newcastle 14, City 14, Wigan 14, Sunderland 12, Aston Villa 10, Reading 9, Southampton 8, QPR 4

Sara’ Roy(al) Hodgson: nuovo c.t. dell’Inghilterra?

Roy_Hodgson-1200

“The pen is on the table” e giù a ridere. Bastava dire questa frase, a metà anni ’90, per far venire in mente la Gialappa’s Band che, attraverso l’improbabile professore d’inglese Flanagan (alias Giacomo del trio Aldo Giovanni e Giacomo) prendeva spassosamente in giro l’allora tecnico dell’Inter Roy Hodgson.

Ne è passata di acqua sotto il London Bridge, ne sono passate di squadre sotto il Mister meno british di tutto il Regno Unito. Ora non lo si può più canzonare per i risultati agonizzanti con i nerazzurri e con l’Udinese o per il “gran rifiuto” nei confronti di Roberto Carlos (gli preferì Centofanti): ora il quasi 65enne di Croydon potrebbe essere investito della carica di commissario tecnico della nazionale di Sua Maestà.

Non è un altro scherzo stile Mai Dire Goal, ma notizia vera riportata dai tabloid d’oltre manica. Vera ma ancora al condizionale perché manca l’ufficialità, anche se Hodgson, attualmente manager del West Bromwich Albion, è in scadenza di contratto a giugno e non ha ancora rinnovato.

La Federcalcio conferma le indiscrezioni, facendo sapere che in pole position per il ruolo di guida tecnica dei Tre Leoni  c’è stato sin dall’addio di Capello sempre e solo lui, ribadendo che il nome di Harry Redknapp, allenatore del Tottenham, è pura invenzione giornalistica.

Quel che ad oggi è certo è l’approssimarsi del campionato europeo: a poche settimane dal via urgono certezze, per poter pianificare un progetto tra il nuovo allenatore e la Federazione; partendo magari dalla durata del mandato che sembra possa essere di 4 anni, da qui fino al prossimo Euro 2016, passando per i Mondiali brasiliani.

Serve l’accordo e servono le firme: avanti, the pen is on the table.

Conte ancora sotto la Mole? O il Big-Bang?


Secondo quanto riferito stamane da ‘Tuttosport’, ad essere corteggiato dalla Premier League sarebbe niente meno che Antonio Conte, tecnico giovane ma con in bacheca già due promozioni dalla B alla A ed una fin qui brillante stagione in casa Juve, che potrebbe vederlo vincitore del tricolore al primo tentativo.

Sulle sue piste vi sarebbe il club londinese del Tottenham, alle prese con la necessità di trovare un sostituto del tecnico Redknapp, in procinto di sedersi sulla panchina della nazionale inglese.

Fronte aperto anche per quanto riguarda il mercato in entrata.
Mentre Alex del Piero sta per salutare dopo una gloriosa carriera in bianconero, un giovane si affaccia sotto la Mole: La Juve sembra in pole position per portare via da Firenze il montenegrino Jovetic, 23 enne di belle speranze e definitivamente guarito dall’infortunio di un anno fa circa.

Il costo è di 25 milioni di euro, cifra importante per le casse torinesi e Marotta è intenzionato a recuperarla da cessioni di spessore come quelle di Krasic, Elia, Melo (verrà riscattato dal Galatasaray) e Quagliarella.

Conte ancora sotto la Mole? O il Big-Bang?

Secondo quanto riferito stamane da ‘Tuttosport’, ad essere corteggiato dalla Premier League sarebbe niente meno che Antonio Conte, tecnico giovane ma con in bacheca già due promozioni dalla B alla A ed una fin qui brillante stagione in casa Juve, che potrebbe vederlo vincitore del tricolore al primo tentativo.

Sulle sue piste vi sarebbe il club londinese del Tottenham, alle prese con la necessità di trovare un sostituto del tecnico Redknapp, in procinto di sedersi sulla panchina della nazionale inglese.

Fronte aperto anche per quanto riguarda il mercato in entrata.
Mentre Alex del Piero sta per salutare dopo una gloriosa carriera in bianconero, un giovane si affaccia sotto la Mole: La Juve sembra in pole position per portare via da Firenze il montenegrino Jovetic, 23 enne di belle speranze e definitivamente guarito dall’infortunio di un anno fa circa.

Il costo è di 25 milioni di euro, cifra importante per le casse torinesi e Marotta è intenzionato a recuperarla da cessioni di spessore come quelle di Krasic, Elia, Melo (verrà riscattato dal Galatasaray) e Quagliarella.