Supercoppa Italiana: inizio posticipato alle 18.30

In una nota della Lega di serie A di pochi minuti fa, è stato comunicato il posticipo di orario della prossima finale di Supercoppa Italiana  fra Juventus e Napoli che si terrà a Doha lunedì prossimo con inizio alle ore 18.30 e non più alle 18.00 come in prima ipotesi. L’incontro verrà trasmesso su rai 1.

Borja Valero fermato per 4 turni: la Fiorentina fa ricorso

Dopo il posticipo di lunedì sera a Parma, dal quale la Fiorentina è uscita con un punto grazie al pareggio arrivato quasi al termine del match in virtù della rete di Mati Fernandez, il Giudice Sportivo Tosel ha sanzionato pesantemente la squadra gigliata ed in particolar modo il centrocampista Borja Valero “per avere, al 49° del secondo tempo,a giuoco fermo,spinto reiteratamente con veemenza un calciatore avversario, ponendogli le mani sul petto; per avere inoltre, all’atto del consequenziale provvedimento di espulsione, posto una mano su una spalla dell’Arbitro, spingendolo”, sanzionandolo con ben 4 turni di squalifica.

Un turno di stop è invece arrivato per i giocatori Diakité e Pizarro in seguito all’espulsione e per somma di ammonizioni il secondo. Squalificato anche il tecnico Montella, secondo quando riportato nel referto arbitrale “per avere, al termine della gara, al rientro negli spogliatoi,rivolgendosi ad un Arbitro addizionale, indirizzato al Direttore di gara un’espressione insultante”. Tuttavia la società del presidente Della Valle ha annunciato che presenterà ricorso sia per Borja Valero sia per l’allenatore.

Derby di Genova: ufficiale lo spostamento a lunedì sera

Dopo le preannunciate proteste dei tifosi, per l’orario scomodo delle 12.30 domenicali, è arrivata la risposta della Lega di serie A. Genoa – Sampdoria si terrà non più nel giorno di festa ma viene stata spostata a lunedì sera nell’orario delle 20.45. In un primo tempo si era pensato anche al posticipo domenicale , ma la Fiera di Sant’Agata, così si chiama l’evento che raccoglie circa 600 bancarelle nel quartiere di San Fruttuoso, ha reso preferibile l’idea del giorno feriale.

Juventus: con l’Udinese curve piene di bambini

Nonostante la squalifica subita da entrambe le curve dello Juventus Stadium per i cori discriminatori nei confronti del Napoli, i settori più caldi del tifo bianconero verranno comunque riempiti per il match contro l’Udinese grazie alla presenza di oltre diecimila ragazzi under 13. La dirigenza di Corso Marconi ha infatti dato seguito all’idea di dare la possibilità a dei giovani tifosi di poter seguire regolarmente l’incontro. Mancano ormai solamente i dettagli dell’accordo, che vedono al lavoro l’Osservatorio per le manifestazioni sportive del Viminale e la Federcalcio, che dovranno risolvere gli aspetti burocratici del caso, ovvero concedere regolare permesso dietro una deroga, che a questo punto potrebbe poi trasformarsi addirittura in regola.

L’ultima cosa da sistemare sarà modificare l’orario della partita, al momento fissato per le 20.45 di domenica 1 dicembre, un posizionamento serale infatti rischierebbe di veder vanificata l’iniziativa, ma il problema è di competenza della Lega che dovrà comunque garantire alle tv un posticipo serale.

Sky: posticipo alle 19.45 per avere gli stadi pieni

Sky non ha alcuna intenzione di mollare il calcio italiano ed operare un disinvestimento, questo è il succo delle parole dichiarate dall’ad Andrea Zappia in occasione del workshop per i 10 anni di Sky Italia.

“Il calcio italiano deve sapersi presentare in maniera diversa e da parte nostra c’è la più ampia disponibilità. Non è vero che la pay tv toglie ma, semmai, aggiunge. Non siamo assolutamente contrari ad una Serie A con meno squadre se questo permette un miglioramento del prodotto. Così come siamo pronti, ad esempio, ad anticipare dalle 20.45 alle 19.45 la gara della domenica se questa opzione può portare più famiglie allo stadio”. “L’invito – ribadisce Zappia – è a lavorare insieme per rendere il calcio italiano un prodotto migliore e più bello per tutti gli appassionati. C’è la volontà di lavorare in questo senso. La presentazione dei calendari della Serie A nei nostri studi il prossimo 29 luglio è un messaggio proprio in questo senso”.