Trezeguet: dal campo alla dirigenza del River?

Intervento riuscito per l’ex juventino David Trezeguet, costretto a passare sotto i ferri del chirurgo causa l’ultimo recente infortunio al ginocchio sinistro, che terrà fermo il 35enne franco – argentino per un periodo variabile fra  3 e 5 mesi. Il giocatore avrebbe già espresso pubblicamente il desiderio di tornare a vestire la maglietta dei “gallegos” ma per tranquillizzarlo, il presidente del club argentino, Daniel Passarella, ha già offerto un posto nella dirigenza del club.

Non c’è pace per Passarella: un ex dipendente lo denuncia

In un momento critico per il River Plate, dopo il match sospeso contro il Velez per colpa degli incidenti provocati dai sui caldissimi supporters e le continue sconfitte che lo hanno posizionato nei bassifondi della classifica, il presidente Daniel Passarella, ex di Fiorentina ed Inter nonché capitano della nazionale albiceleste nel 1978 campione mondiale, è stato denunciato da un socio ed ex medico del club per insulti e tentativo di aggressione fisica.

“E’ uno squilibrato mentale” dichiarò Carlos Trillo, ex facente parte dello staff medico dei Millonarios. Secondo il sito dell’agenzia ufficiale Telam, l’incidente è avvenuto ieri notte negli uffici del segretario Daniel Bravo, che era riunito con Trilllo, presidente del club di tifosi “Honor Riverplatense”, per preparare la marcia con cui presenteranno la bandiera più grande del mondo, evento dei tifosi platensi in calendario per il primo fine settimana di ottobre.

“Aprì la porta dell’ufficio, alzò la testa e cominciò ad insultarmi” ha raccontato Trillo, “ed il segretario del club è dovuto intervenire per separarci”. Da qui il motivo della denuncia nei confronti del presidente del club noto anche come “La Banda”.

 

 

Sabatini-River Plate: oggi pranzo con Passarella

 

E’ previsto per oggi un pranzo tra Walter Sabatini ed il presidente del River Plate, Daniel Passarella, che dopo la breve sosta a Firenze si trova nella capitale. Si tratta solo di una toccata e fuga, visto che domani tornerà in Argentina, ma secondo indiscrezioni il direttore sportivo giallorosso potrebbe essere interessato a  German Pezzella, promettente difensore classe ’93, di proprietà del club argentino; cercato in passato anche dal Pescara, il giovane talento ha in mano il passaporto comunitario e non è un dettaglio di poco conto. Nulla da fare, invece, per Funes Mori, leva calcistica 1991: in attacco la Roma non ha bisogno di rinforzi.