Bologna: arrestato l’ex presidente Porcedda

Sergio Porcedda, ex presidente del Bologna calcio e imprenditore sardo, è stato arrestato questa mattina dalla Guardia di Finanza per bancarotta fraudolenta. L’ex numero uno felsineo, al timone della società rossoblu per pochi mesi nel 2010, è indagato anche nel capoluogo emiliano proprio per fatti risalenti alla sua esperienza nel mondo calcistico.

E’ accusato di appropriazione indebita per la vicenda dei 3 milioni di euro passati nel luglio 2010 dalle casse del Bologna Calcio a quelle dell’Asf dello stesso Porcedda, che era anche la controllante del Bologna, e poi rientrati nelle casse societarie il 23 dicembre (quando si perfezionò la vendita del Bologna) ma sotto forma di albergo.

Porcedda acquistò la società dalla famiglia Menarini, ma lasciò la presidenza dopo pochi mesi. il Bologna Calcio, sull’orlo del tracollo, fu salvato da una cordata di personaggi pubblici e imprenditori bolognesi, tra cui Gianni Morandi, Giovanni Consorte e Massimo Zanetti.