Sakho, placcaggio stile rugby per fermare la corsa di Dembele

Per fermare un avversario lanciato in piena corsa si può usare la spalla o la trattenuta, ma a volte può non bastare. E’ quello che ha pensato Mamadou Sakho, quando ieri sera nel match di Premier League fra Liverpool e Tottenham, vistosi superato da Dembele, non ci ha pensato due volte nel gettarsi a terra per afferrargli le caviglie, con un vero placcaggio da rugbista, magari influenzato dal  Torneo delle Sei Nazioni appena iniziato nel week end scorso.

Liverpool, maglia speciale per il match contro il Tottenham

Per la quarta volta in stagione il Liverpool indosserà una maglietta speciale per scendere in campo in un match di Premier League. Nell’incontro casalingo contro il Tottenham, Gerrard e compagni avranno sulla tradizionale casacca rossa il logo di Seeing is Believing, un fondazione benefica che è impegnata nella lotta alla cecità.

Inoltre lo stesso capitano dei Reds, assieme ai compagni Lallana, Mignolet Sakho hanno disputato nei giorni scorsi una partita di calcio per non-vedenti con il Merseyside Blind FC, team composto appunto da giocatori con tale disabilità.

Cinque magliette indossate durante la partita verranno messe all’asta su Ebay allo scopo di raccogliere fondi da destinare alla fondazione benefica.

 

Coutinho, futuro marchiato ancora Liverpool

Coutinho aveva lasciato l’Inter e l’Italia un paio di stagioni fa con molti rimpianti: i nerazzurri pensavano di aver fatto l’affare liberandosi di un giocatore, seppur giovanissimo, che non aveva rispettato le premesse delle vigilia mentre per il brasiliano si aprivano le porte della Premier League con molti dubbi. Eppure Liverpool si è rivelata essere la casa ideale per Coutinho che oggi, a 22 anni, ha rinnovato il contratto con la dirigenza di Anfield Road fino al 2020.

“Significa molto per me. Questo club mi ha dato l’opportunità di giocare e ha creduto in me nonostante nelle mie precedenti esperienze non avessi avuto molte chance. Il Liverpool è una grande famiglia e qui sono felice. È un giorno speciale per me oggi. È un sogno diventato realtà firmare questo contratto”, ha dichiarato dopo la firma l’ex calciatore dell’Inter.

Milan: ufficiale l’acquisto di Suso dal Liverpool

Suso è un nuovo giocatore del Milan: l’annuncio ufficiale arrivato dal Liverpool è stato un ringraziamento per il “servizio” reso in questi anni con la maglia dei Reds: Il centrocampista si trasferirà in Italia. Il 21enne spagnolo lascia Anfield per la serie A dopo quattro anni e mezzo di esperienza con i Reds dopo il suo arrivo dal Cadice. Ha debuttato nel settembre del 2012 in Europa League, facendo 21 partite. Il suo primo gol è arrivato contro il Middlesbrough. Il club ringrazia Suso per il suo contributo e gli augura il meglio per la sua carriera”.

I suoi ex tifosi non l’hanno però presa bene: in internet sono subito apparse le prime impressioni negativi dei tifosi inglesi, e qualcuno ha anche tentato un paragone con l’operazione che portò Pogba alla Juventus qualche anno fa: “Lo stesso errore che lo United ha fatto con Pogba”.

Balotelli al PSG con Ibra? Forse

Scoppia una delle tante bombe di mercato che vedono al centro l’asso svedese Ibrahimovic: secondo SportMediaset i due ex compagni in nerazzurro potrebbero ritrovarsi sotto la Torre Eiffel con la maglia del PSG. Infatti, sempre secondo quel che riferisce la testata giornalistica, Mino Raiola, manager di entrambi, starebbe spingendo Balotelli verso il club parigino per ricomporre la coppia che in maglia nerazzurra disputò le stagioni 2007-08 e 2008-09. La possibilità che SuperMario faccia coppia con Ibra sono però legate alla partenza di Cavani, in rotta con la dirigenza nelle ultime settimane

La Rabona più distante del mondo

Incredibile record (non misurato) nel match di beneficenza giocato a Liverpool in ricordo delle 96 vittime della tragedia di Hillsborough. Il 40 enne Jamie Redknapp, in campo con la maglia delle Leggende Locali dei Reds contro una selezione denominata Liverpool International XI, è riuscito in una rabona di circa 35 metri che ha tagliato in due il prato di Anfield, smarcando un suo compagno di squadra.

http://youtu.be/Te7DATWYytg

Tottenham: salta la panchina di Villas Boas

E’ costata cara la disfatta casalinga per 5-0 contro il Liverpool per il portoghese Villas Boas, allievo di Mourinho fin dai tempi del Porto. La pesante sconfitta ha sancito la chiusura del rapporto con il Tottenham con reciproco consenso come recita il comunicato «aver raggiunto un accordo per la cessazione dei servizi». Già in stagione gli Spurs erano affondati pesantemente, 6-0 sul campo dell’Arsenal.

Al momento il Tottenham si trova al settimo posto in Premier League,a cinque punti dal quarto posto, l’ultimo disponibile per la Champions, occupato attualmente dal Manchester City mentre in Europa League il girone è stato vinto brillantemente con 6 vittorie in altrettanti incontri.