Carica Lichtsteiner: a Napoli per vincere

Sarà merito anche del goal segnato domenica contro il Siena, con cui la Juve ha aperto le marcature e spianato la strada verso la vittoria che poi gli è valso l’aumento del vantaggio in classifica contro gli azzurri di Mazzarri.

Ma ai microfoni di Rai Sport Stephan Lichtsteiner ha voluto mostrare il piglio dei capoclassifica: «Noi andremo lì per imporre il nostro gioco e sarà importante non commettere errori».  «Ma questa partita non potrà chiudere i giochi, dopo mancheranno ancora undici gare. Non sarà semplice, perché il Napoli è un’ottima squadra e giocare al San Paolo è difficile per tutti. Hanno ottimi giocatori che stanno facendo molto bene, come anche i tanti svizzeri che hanno in squadra. Il Napoli ha armi importanti, ci sono molti elementi che possono fare la differenza e hanno un gioco consolidato. Dovremo stare attenti e preparare al meglio la gara».

 

Juventus di nuovo su Kolarov: Lichtsteiner verso il Psg?

Destini simili, lingue diverse. Alexandar Kolarov e Stephan Lichtsteiner sono legati da un passato comune con la maglia della Lazio, adesso potrebbero di nuovo incrociarsi. Anche se soltanto di passaggio. Ritorna infatti la candidatura dell’esterno serbo per la Juventus, contestualmente ad un’operazione in uscita che riguarda il difensore svizzero, direzione Parigi, sponda Psg. Data l’assenza a partire da gennaio di Asamoah, che sarà precettato per la Coppa d’Africa, e il momento non felice del 28enne elvetico (in rotta con lo staff tecnico dopo la sostituzione con l’Inter), lo scenario non sembra inverosimile.

Secondo Tuttosport, l’affare Kolarov potrebbe concretizzarsi se la Juventus approdasse agli ottavi di Champions ed in contemporanea il Manchester City uscisse dalla competizione. Il terzino 27enne non sta trovando molto spazio in questa prima parte di stagione, dal momento che Mancini gli preferisce Clichy.

Il Psg torna a bussare in Italia. Piace Lichtsteiner


Non accenna a placarsi la campagna d’Italia di Leonardo e del suo ricco Psg. Questa volta l’obiettivo è un laterale destro e da Parigi rimbalza la notizia del possibile interesse verso Stephan Lichtsteiner, fresco vincitore dello scudetto con la maglia della Juventus. Indiscrezione che ha trovato riscontri positivi dall’entourage del laterale elvetico che ha confermato l’esistenza di contatti con il Psg. Infatti, secondo quanto riportato da Rmc Info “il giocatore è felice alla Juve – sono le parole di una persona vicina al giocatore riportare da Rmc Info – ma anche il Psg è una grande squadra con un progetto straordinario, grandi giocatori e un grande allenatore come Carlo Ancelotti. Se i due club trovano un accordo il giocatore sarebbe contento di far parte del progetto Psg”.

Niente dettagli sulla possibile offerta, la Juve ha già i sostituti in casa
Non sono ancora emersi dettagli circa la possibile offerta che il club parigino potrebbe avanzare per convincere la Juventus a privarsi di Lichtsteiner. Il Psg nelle ultime settimane ha progressivamente abbandonato la pista Maicon che paga il fatto di essere extracomunitario e ora deve fare i conti con il mancato arrivo di Reveillere (non ha superato le visite mediche). Dal canto suo la Juventus difficilmente farà partire il giocatore a meno di quanto lo ha acquistato lo scorso anno (10 mln di euro), considerando anche l’ottima stagione di cui è stato protagonista che inevitabilmente ne ha alzato la quotazione di mercato. La trattativa appare comunque percorribile visto che la Juve probabilmente non sarebbe costretta a tornare sul mercato per sostituire Lichtsteiner. Sulla fascia destra infatti è arrivato il cileno Isla e non mancano le alternative, da Martin Caseres che lo scorso anno ricoprì più volte il ruolo di esterno destro, a Padoin e Pepe che con il modulo 3-5-2 scelto da Conte si sovrappongono come ruolo a quello dello svizzero.