Lewandowski beve in pubblico in Polonia: rischia Euro 2016 ?

lewandowski

Potrebbe costare caro a Robert Lewandowski aver bevuto dal magnum di champagne  al termine del match contro l’Eire, vinto per 2-1 e che ha dato la qualificazione ad Euro 2016 alla Polonia. Come da rito per festeggiare una vittoria sportiva, al termine del match i nazionali dell’est si sono trovati al centro del campo per festeggiare il successo e non poteva mancare lo champagne versato a fiumi.

In Polonia però ,esiste una legge che vieta in maniera assoluta di bere alcolici in spazi aperti al pubblico, al di fuori dei locali. Radio Polonia in mattinata, ha infatti diffuso la voce che, in conseguenza della normativa , la polizia locale starebbe pensando di aprire un’inchiesta nei confronti dell’attaccante del Bayern Monaco.

Il suo compagno di nazionale Grzegorz Krychowiak con un tweet ha pensato  bene di riderci sopra: “Grazie a Dio non bevo champagne, oppure sarei in guai seri”, ha twittato il compagno polacco che milita in Spagna nel Siviglia.

polonia

 

 

 

 

 

 

Lewandovski, cognome da bomber anche al femminile

lewandowski

Chiamarsi Lewandovski e fare goal, soprattutto se sono più di uno nella stessa partita: sembra il destino di questo cognome, lo stesso della 18enne tedesca Anja, solo omonima del più famoso Robert, resosi protagonista settimana scorsa in Bundesliga di ben 5 reti in soli nove minuti.

Anja invece, nessuna parentela con il bomber del Bayern Monaco, si è fermata, per modo di dire, a quattro reti in 22 minuti nel corso del match di Coppa di Germania nel quale il suo SV Glatten ha sconfitto per 4-0 il Musbach II.Glatten è una cittadina di poco più di 2000 anime, situata nel Baden – Wuttenberg, nel sud della Germania e celebre per essere stato il luogo della prima fabbrica J. Schmalz GmbH, nota fabbrica di lamette agli inizi del Novecento ed attualmente leader mondiale nel settore della tecnica di bloccaggio con il vuoto.

La giovane Anja, ovviamente ricercata dalla stampa, ha confessato che i suoi colori preferiti nel calcio sono il bianco ed il rosso del Bayern Monaco, il club in cui Robert milita dall’estate 2014. “Le mie compagne mi hanno preso in giro perché ho fatto un gol in meno di Robert .La mia squadra preferita è il Bayern, e quando hanno preso Lewandowski mi sono subito comprata la sua maglia. Quest’anno sono andata anche a vedere la partita che abbiamo vinto in casa dell’Hoffenheim”, sono state le poche parole rilasciate ai media.

Super Lewandoski: 5 goals in 9 minuti in Bundesliga!

lewandovski

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fenomenale Lewandonski: entrato all’inizio del secondo tempo con il Bayern Monaco sotto per 1-0 contro il Wolfsburg, l’attaccante polacco dei bavaresi ha realizzato un’eccezionale cinquina in soli nove minuti, stabilendo il record di velocità di realizzazione nel minor tempo di cinque reti nel campionato tedesco. E la paura per una sconfitta interna, che potesse far perdere l’imbattibilità, è stata spazzata via in un amen.

 

 

Lewandowski: ultimo anno al Dortmund

Robert Lewandowski 24enne attaccante del Borussia Dortmund in scadenza di contratto nel 2014, ha dichiarato al settimanale tedesco Bild che non vi è alcuna possibilità di rivederlo la prossima stagione ancora con la maglia giallonera e che dunque non si cercherà nemmeno di trovare l’intesa per un proseguo del rapporto: “Questa è la mia ultima stagione con la maglia del Dortmund – ha dichiarato l’attaccante polacco – Quanto successo questo inverno mi ha amareggiato, io ho sempre detto che avrei rispettato il mio contratto. Adesso la mia unica preoccupazione è vincere con il Borussia”.

Sarà derby di Germania in finale?

Borussia Dortmund 4-1 Real Madrid

Borussia Dortmund (4-2-3-1): Weidenfeller, Subotic, Hummels, Piszczek (82′ Großkreutz), Schmelzer, Bender, Gündogan (90′ Schieber), Götze, Reus, Blaszczykowski (82′ Kehl), Lewandowski. A disposizione: Langerak, Felipe Santana, Leitner, Nuri Sahin. Allenatore: Klopp.

Real Madrid (4-2-3-1): Diego López, Varane, Pepe, Sergio Ramos, Coentrão, Khedira, Ronaldo, Özil, Xabi Alonso (80′ Kakà), Modric (69′ Di Maria), Higuaín (69′ Benzema). A disposizione: Casillas, Albiol, Nacho, Callejón,. Allenatore: Mourinho.

Marcatori: 8′ Lewandowski (B), 42′ Ronaldo (R), 50′ e 55′ e rig. 66′ Lewandowski
Ammoniti: Khedira (R), Özil (R), Lewandowski (B), Ramos (R)

Avanzano i panzer del Borussia: Lucescu a casa

BORUSSIA DORTMUND-SHAKHTAR DONETSK 3-0 (p.t. 2-0)

MARCATORI: Felipe Santana al 31′ p.t., Goetze al 37 p.t.; Blaszczykowski al 14′ s.t.

BORUSSIA DORTMUND: Weidenfeller; Piszczek, Subotic, Santana, Schmelzer; Bender (dal 1′ s.t. Kehl), Gundogan (dal 37′ s.t. Sahin); Blaszczykowski (dal 25′ s.t. Grosskreutz), Goetze, Reus; Lewandowski. All.: Klopp

SHAKHTAR DONETSK: Pyatov; Srna, Rakitskiy, Kucher, Rat; Hubschman (dal 37′ s.t. Stepanenko), Fernandinho; Alex Teixeira, Mkhitaryan, Taison (dal 1′ s.t. Douglas Costa); Luiz Adriano. All.: Lucescu

ARBITRO: Skomina (Slovenia)

NOTE: Ammonito: Kucher. Recupero: 1′ nel p.t. e 1′ nel s.t.