Guarin, la verità: Oggi dormo tranquillo

Freddy Guarin, a  distanza di un anno dalla sua possibile partenza, destinazione Juventus in cambio di Mirko Vucinic, in un’intervista concessa a Tuttosport ha voluto rendere note le sensazioni di quella sera e le motivazioni del suo successivo rifiuto di lasciare Appiano Gentile : «L’idea che tutta quella gente era lì sotto la sede dell’Inter perché non mi voleva vedere con un’altra maglia. La protesta dei tifosi è stato uno dei motivi che mi ha convinto a restare e oggi la mia testa è solo per l’Inter». Come si vive in mezzo a quella centrifuga di emozioni? «Mi sono trovato davanti a un bivio ed è stato un momento difficile per la mia carriera e anche per la mia famiglia. Non è normale vivere emozioni così forti anche per un calciatore: alla fine però tutto si è risolto nel modo in cui volevo, ovvero restare all’Inter e sentirmi importante. Da allora è passato del tempo e oggi posso dirlo in tutta serenità: ho fatto una scelta importante e di notte dormo tranquillo per quella decisione».

Calciomercato Inter, è fatta per Guarin: tutti i dettagli

Per Fredy Guarin all’Inter potrebbe essere cosa fatta. Dopo l’interesse, poi svanito per l’arrivo di Caceres, della Juventus, il calciatore colombiano in forza al Porto sarebbe sul punto di porre la firma e vestire la maglia nerazzurra. L’annuncio l’ha dato Alfredo Pedullà durante il consueto Speciale Calciomercato su Sportitalia: “Il calciatore nelle prossime ore è atteso in Italia per firmare con l’Inter, dopo una trattativa serrata – che continuerà nella notte per gli ultimi dettagli -. Moratti ha raggiunto un accordo di massima con il Porto. Si tratta di un prestito a circa 1,5 milioni di euro, altri 11 per il riscatto. Ma è un diritto e non un obbligo; il Porto ha ritenuto opportuno liberare il centrocampista dopo le ultime incomprensioni. E l’Inter è pronta ad abbracciarlo. Finalmente anche Ranieri può sorridere”.