Guardalinee donna rimprovera e zittisce calciatore in Brasile

Ponte Preta – San Paolo è un match valido per il Campionato Paulista. E Tatiane Sacilotti è uno dei due assistenti dell’arbitro, una ragazza 29 – enne di grande carattere: Biro Biro, questo è il nome dell’attaccante numero 7 del Ponte Preta, le rimprovera in maniera tosta di non aver alzato la bandierina per un fallo (a suo dire) subito e Tatiane non si fa per nulla intimorire, rispondendo per le rime.

Lucas Digne, linguaccia all’avversario

Lucas Digne, nel match di Coppa di Francia tra PSG e Bordeaux, dopo un’azione convulsa sulla linea dell’out, si diverte a prendere in giro il suo avversario, mostrando la lingua, come se si trovasse ancora su un campetto con gli amici invece di essere al Parco dei Principi.

http://youtu.be/ZQYVAVXR7Zo

Mamma, mi è caduto il guardalinee

La caduta degli dei fu un famoso film di fine anni 60, ma stavolta la situazione è molto più semplice. Se in Empoli – Inter il segnalinee, o assistente come si è soliti dire ora, va per le terre, si più semplicemente sdrammatizzare notando che lo stesso giudice di linea alza la bandierina per segnalare la buffa caduta.

http://youtu.be/t9HcTUaNWGo

Inghilterra: fumogeno colpisce guardalinee, arrestati i colpevoli

Episodio di violenza ieri in Inghilterra: nel corso del match Aston Villa – Tottenham , che ha visto la vittoria dei londinesi per 2-0, David Bryan, assistente dell’arbitro Dowd, è stato colpito da un fumogeno lanciato dagli spalti subito dopo il goal del vantaggio da due tifosi degli Spurs per festeggiare.

Tuttavia il pronto intervento degli steward ha permesso di trovare immediatamente i colpevoli, tanto che in soli 4 minuti  i due supporters troppo caldi , di anni 25 e 47, sono stati fermati e consegnati alla polizia che ha provveduto all’arresto. Per Bryan nessuna conseguenza ed ha potuto portare a termine regolarmente l’incontro.

L’uomo nel Mirino:il guardalinee Maggiani

Nel corso di queste ultime 24 ore se ne sono dette molte sul suo conto. Dal perché ha sbagliato al suo tifo (presunto) per la Vecchia Signora. Così il guardalinee di Catania – Juventus Maggiani ha commentato il suo errore all’agenzia Ansa: ” ‘Sono sereno, molto sereno. Può capitare di sbagliare e capiterà ancora”.