Del Piero: 20 anni fa la prima con la Juventus

La Juventus celebra sul proprio sito ufficiale una speciale ricorrenza: esattamente venti anni fa, il 12 settembre 1993 Alex Del Piero faceva il suo esordio con la maglia bianconera nella trasferta di Foggia, subentrando a Fabrizio Ravanelli, match che terminò con il punteggio di 1-1.

In totale le presenze in carriera di Alex sonno state ben 705, record superiore a quello precedente di Gaetano Scirea di 153 unità. Un altro record detenuto dal campione juventino è quello dei gol segnati: 289, 110 in più dei 179 di Giampiero Boniperti, per anni il goleador bianconero di tutti i tempi.

Clamoroso: il Brindisi dichiara di non voler giocare domenica

Serie Dilettanti in alto mare per la questione Brindisi calcio. Infatti le vecchie pendenze con gli ex tesserati del club pugliese hanno portato alla decisione , apparsa nel pomeriggio sul sito  ufficiale del club, di non voler giocare domenica prossima il derby contro il Foggia per richiamare l’attenzione sulle mancate promesse in merito alla risoluzione dei problemi economici del club. La squadra si trova al momento al 12° posto, l’ultimo utile per non incorrere nella roulette dei play-out.

“Dopo un incontro tra la dirigenza tutta, i tecnici ed i calciatori, ha preso atto della decisione degli atleti di non scendere in campo nella gara col Foggia in programma domenica prossima in virtù della grave incertezza societaria che ha trovato conferma in queste ore. In particolare i calciatori sono preoccupati per i sempre più probabili punti di penalizzazione che potrebbero arrivare tra qualche giorno se non dovessero essere risolte le vertenze con i tesserati della passata stagione. Gli stessi giocatori del Brindisi hanno sottolineato che in questo momento per loro é secondario anche il problema degli stipendi arretrati ma giudicano inutile l’impegno tecnico domenicale in virtù del totale disinteresse sulla questione vertenze da parte dei vecchi soci e degli amministratori politici. In altre parole temono che i loro sforzi possano essere vanificati dalle promesse non mantenute da questi soggetti. Vale la pena ricordare che, domani, venerdì 23 marzo, é l’ultimo giorno utile per trovare l’accordo con i vecchi calciatori. In caso contrario, il Brindisi avrà almeno sette punti di penalizzazione che rischierebbero seriamente di fare retrocedere la squadra in Eccellenza aumentando anche il debito, e di conseguenza, il pericolo di radiazione totale dal mondo calcistico”.

mercato da sogno per il Pescara: Weiss dal City e un colpo in casa Lazio

 

Il Pescara non ha staccato un attimo la spina: appena finita la stagione scorsa, la dirigenza della squadra abruzzese si è subito messa all’opera, sia in entrata che in uscita, per costruire il gruppo che affronterà la prossima Serie A.

Nella notte c’è stato un vertice tra il presidente biancoazzurro Daniele Sebastiani e il patron della Lazio, Claudio Lotito, per parlare di Pasquale Foggia e di una delle due punte tra Libor Kozak e Sergio Floccari. L’attenzione della neo promossa cade anche sul portiere Juan Pablo Carrizo, valutato però dai biancocelesti 1,5 milioni di euro, cifra considerata ancora distante dalle intenzioni di Sebastiani.

Inoltre è atteso per le prossime 48 ore il sì del  Manchester City per Vladimir Weiss, che ha già dato il suo assenso all’operazione.

Mentre Zeman sale, il Foggia sparisce dal calcio

L’effetto Zeman non si vede sulla società dei satanelli pugliesi. A distanza di circa venti anni dall’epoca d’oro del boemo e del Presidente Casillo, il Foggia scompare dalla geografia del campionato di Prima Divisione e prova a ripartire dalla serie D. L’ufficialità è arrivata ieri alle 13 quando alla sede della Co.vi.soc. non è arrivata nessuna documentazione in merito al tentativo dii salvataggio, come previsto.

Nel pomeriggio Gianni Mongelli, sindaco di Foggia ha pubblicato l’avviso pubblico per le manifestazioni di interesse, il cui termine ultimo scade venerdì “di soggetti intenzionati a partecipare al prossimo campionato nazionale di calcio di serie D in rappresentanza della città di Foggia – si legge nella comunicazione già anticipata a mezzo fax agli uffici competenti di FIGC e Lega Nazionale Dilettanti.

All’esito di tale procedura, il sindaco designerà alla FIGC e alla LND il soggetto, tra quelli aspiranti, che a proprio parere offrirà maggiori garanzie di solidità economico-finanziaria, di seria progettualità tecnico-sportiva, nonché di continuità aziendale per rappresentare calcisticamente la città”.

A meno di sorprese, il Foggia sarà di Antonio Esposito, seguito da Claudio Anellucci con il ruolo di responsabile del mercato mentre per la panchina si parla di Gustinetti, ex tecnico in passato dell’AlbinoLeffe.

Circa il futuro il Sindaco Mongelli ha spiegato: “Ho ritenuto indispensabile e necessario agire a tutela della tradizione calcistica di Foggia, dopo aver verificato la mancata iscrizione dell’U.S. Foggia al campionato di Lega e sono fiducioso di ottenere l’attenzione del caso dagli organismi federali. Ora non resta che attendere la scadenza del termine per la manifestazione di interesse, il tutto con l’obiettivo di mantenere viva e vitale la gloriosa tradizione calcistica foggiana”.