Il figlio di Rooney: super ballerino

Sulla base musicale di una nota canzone di Michael Jackson, il figlio dell’attaccante del Manchester United Wayne Rooney, si esibisce davanti ai genitori nel salotto di casa. E’ stato lo stesso campione della nazionale inglese a postare su Instagram le immagini e  non sappiamo se il piccolo Kay, questo il nome del bambino, avrà le stesse qualità calcistiche del padre, ma in tema di ritmo, dimostra già di saperci fare.

http://youtu.be/gvkiQn_BjEE

Il piccolo Totti vince il suo primo derby!

Primo derby per il piccolo Christian Totti, figlio primogenito di papà Francesco e subito in rete. Con la maglia della Roma, in un campo sette contro sette utilizzato nella categoria Pulcini, Christian è andato a segno con la maglia numero 9 e la fascia di capitano al braccio. Presente sugli spalti mamma Ilary, il piccolo nel match che vede disputarsi con la regola di tre tempi da 15 minuti ciascuno, ha siglato la rete nella prima frazione di gioco. Risultato poi complessivamente che ha sorriso ai giallorossi per 3-1 dato che non si sommano le reti totali come i “grandi”, ma si assegnano i punti, uno per chi vince un tempo, uno a testa in caso di parità.

Henrik Larsson allenerà suo figlio in Svezia

Henrik Larsson, ex bomber di Celtic e Barcellona, dopo aver smesso di scendere in campo ha continuato la sua vita nel mondo del pallone diventando allenatore. Ieri è stato presentato alla stampa come tecnico della squadra della sua città natale, Helsingborg, club del massimo campionato nazionale scandinavo per la prossima stagione 2015.

Oltre ad avere l’onore di allenare la squadra in cui si è formato come giocatore, il 43enne “Henke” avrà nella rosa a disposizione anche il figlio 17enne Jordan, che ha già debuttato nella Serie A svedese e vanta alcune convocazioni con le rappresentative nazionali giovanili.

“E’ importante sottolineare la differenza fra Jordan il calciatore e Henrik il padre. Dal mio punto di vista, ho il dovere di gestire la situazione sempre a beneficio della squadra, l’Helsingborg”, ha tenuto a precisare il neo tecnico dei Reds svedesi.

 

Rivaldo: padre e figlio in campo assieme

Leggenda del calcio brasiliano, Rivaldo ha avuto il piacere di poter giocare alla tenera età di  41 assieme al figlio. Entrato in campo nel corso del match contro il Piracicaba in sostituzione di Mogi Mirim,  Rivaldo ha così disputato per la prima volta uno scorcio di partita assieme al figlio 18enne, partito da titolare. L’incontro, valido per il campionato dello stato di San Paolo, è terminato  in pareggio per 1-1.

 

Maldini, terza generazione: Christian, figlio di Paolo, convocato!

Per il momento di Maldini in prima ce ne sono stati due: papà Cesare e figlio Paolo, entrambi plurivincitori con la maglia del Milan. Ma ben presto potrebbe aggiungersi in prima squadra il nipote dell’ex ct della nazionale.

Causa i numerosi infortuni che hanno colpito la rosa, Allegri si è visto costretto a convocare peer allenarsi con i “grandi” alcuni giovani della Primavera rossonera. E fra questi l’onore è spettato anche a Christian, figlio di Paolo, classe 96. Sulla Gazzetta dello Sport sono appare le dichiarazione di Cesare che ha così felicemente commentato l’evento: “Christian si diverte a giocare. E’ già da 3-4 anni che ha iniziato con le giovanili e ora, siccome la prima squadra aveva tanti giocatori fuori, hanno chiamato alcuni ragazzi della Primavera ad allenarsi. Per il futuro vedremo, dipenderà molto da lui, ma anche da tantissimi altri fattori. La cosa importante è che vada bene a scuola, il resto non conta. Consigli? Non mi sento di dargliene, c’è già Paolo che è bravissimo ed ha l’esperienza per consigliarlo”.

E’ nato il figlio di Shakira e Piquè: si chiama Milan

“Siamo felici di annunciare la nascita di Milan Piqué Mebarak, figlio di Shakira Mebarak e di  Gerard Piqué, nato il 22 gennaio alle ore 21:36 in Barcellona, Spagna. Il nome Milan (si pronuncia MI-lan, l’accento cade sopra la prima sillaba), significa caro, pieno di grazia e amorevole nella lingua slava; in latino, entusiasta e laborioso; in sánscrito, unificazione”, così recita il comunicato che la coppia ha reso alla stampa.

Come aveva anticipato il padre, il piccolo al momento della nascita è diventato socio del Barcellona. La clinica ha informato che il peso del pargolo è vicino ai 3 chili e che sia lui sia la madre sono in perfette condizioni di salute.

Raffaella Fico: farò il test del DNA

Come ogni estate impazza il gossip sotto l’ombrellone; questa stagione , in virtù di Euro 2012 e per le sue vicende extra -calcio spesso chiacchierate, il personaggio è sicuramente Mario Balotelli. In risposta alla sua richiesta del test per accertare la paternità del figlio/a che la sua (ex?) fidanzata, la bellissima Raffaella Fico porta in grembo, è giunta oggi la lettera che la ex-GF ha consegnato al settimanale Chi.

“Questo figlio lo desidero con tutto il cuore, e lo voglio perche’ non e’ un figlio arrivato per caso, ma e’ frutto dell’amore di due persone, e tu sai bene di che cosa parlo”.“Era l’unico modo per riuscire a parlarti”, dice l’ex gieffina rivolgendosi al centravanti della Nazionale, annunciandogli l’intenzione di non rifiutare il test del Dna, come da lui chiesto. “Cosi’ sia”, scrive la Fico, aggiungendo tuttavia di conservare ancora “con affetto gli sms che tu hai spedito da Cracovia, nei quali ti dichiaravi felice per la notizia che io ti avevo comunicato”. E “anche se i fatti della vita ci hanno separato”, prosegue la lettera, “tu sarai un padre presente e responsabile, oltre che pieno di amore per la sua creatura”. Quindi quello che suona come una sorta di sconsolato appello:”Tu sai bene dove trovarmi, io saro’ sempre disposta a parlare con te del futuro di tuo figlio. Di nostro figlio”.