Esonerato Ciro Ferrara! Alla Samp arriva Delio Rossi?

Seppure sia rimasto in sella dopo ben sette sconfitte consecutive, è stata fatale per il tecnico Ciro Ferrara il ribaltone di Catania proprio contro quel Maran che nel giugno scorso era stato stoppato nel tentativo di promozione nei play-off di Serie B alla guida del Varese.

Come ha riferito Sky pochi minuti fa, sembra che il possibile successore sia stato individuato in Delio Rossi mentre è a rischio anche la posizione dell’attuale direttore sportivo Pasquale Sensibile.

 

Pescara – Parma: le formazioni ufficiali

Partita decisiva per le sorti del tecnico pescarese Stroppa: senza una vittoria odierna, la possibilità dell’esonero potrebbe materializzarsi mentre il Parma scende in Abruzzo consapevole di un buon momento di forma e da una posizione di classifica più che buona.

PESCARA (3-4-3): Perin; Cosic, Capuano, Bocchetti, Modesto; Zanon, Blasi, Cascione; Quintero, Jonathas; Abbruscato. A disposizione: Pelizzoli, Nielsen, Balzano, Colucci, Bjarnason, Soddimo, Celik, Caprari, Weiss, Vukusic. Allenatore: Giovanni Stroppa.

PARMA (3-5-2): Mirante; Benalouane, Paletta, Lucarelli; Rosi, Morrone, Valdes, Parolo, Gobbi; Biabiany, Pabon. A disposizione: Pavarini, Fideleff, Zaccardo, Ninis, Acquah, Musacci, Marchionni, Macheachen, Palladino, Sansone. Allenatore: Roberto Donadoni.

Arbitro: Massa
Assistenti: De Pinto – Passeri
IV uomo: Petrella
Add1: Giannoccaro
Add2: La Penna

Per i bookmakers il primo a saltare sarà Stroppa

Zdenek Zeman si gioca il futuro con la Roma nelle prossime due partite: prima quella con il Palermo, poi il derby con la Lazio. E le quotazioni dei bookmakers risentono dell’aria che tira sopra la Capitale, sponda romanista. La sigla internazionale Bet1128, in seguito alla sconfitta di Parma, riferisce Agipronews,ha tagliato ancora la quota sul suo esonero, da 2,15 a 1,75, una delle più basse in lavagna.

per trovare una quota più bassa, basta rimanere vicino ad uno dei suoi allievi, ovvero Giovanni Stroppa che ha preso il suo posto al Pescara: per lui saltare la panchina è un affare da appena 1,35, poi la quota e’ calda anche per Massimiliano Allegri e Serse Cosmi, entrambi piazzati a 1,50. Non se la passa bene nemmeno Stefano Pioli del Bologna, quotato a 1,60.

Il solito Zamparini: Palermo nelle mani di Gasperini. Ma fino a quando?

Una delle domande che gli appassionati di calcio italiani si fanno questa mattina sfogliando i quotidiani sportivi è: quanto durerà Gasperini a Palermo?

 

Eh si perchè oramai tutti conosciamo il carattere del vulcanico presidente rosanero. Zamparini non ha digerito il misero punto raccimolato da Sannino nelle prime 3 giornate di campionato e, come molti avevano predetto, ha deciso di esonerare il 41° allenatore della propria ultraventennale storia calcistica.

Torna quindi nel calcio che conta il buon Gian Piero Gasperini: tecnico 54 enne l’anno scorso alla corte di Moratti all’Inter. E lo fa proprio alla vigilia dell’anniversario del suo allontanamento dalla panchina nerazzurra: era proprio il 21 settembre 2011 quando Moratti decise di licenziare il tecnico ligure.

Tra i tifosi, rosanero e non, rimane un grande dubbio. Vista l’allegra difesa del neo tecnico, da sempre votato allo spregiudicato modulo 3-4-3, quanto resisterà Gasperini sulla panca palermitana prima di diventare il numero 42 della lista di Zamparini?

Settimane, o mesi e sapremo.
Sannino intanto resta alla finestra ad aspettare l’ennesimo ripensamento del presidente.