Abete: dobbiamo accettare gli errori degli arbitri

Settimana incandescente per la classe arbitrale con alcuni errori determinanti nei match di campionato. Ma il numero uno della FIGC Abete preferisce sdrammatizzare i toni e nel corso di un convegno svoltosi a Bologna, il quotidiano Repubblica ha raccolto le sue dichiarazioni.

«Gli errori ci possono essere, bisogna accettarli e migliorare sempre. Quando c’è stato un errore, bisogna riconoscerlo e cercare di capire quali possono essere state le cause. Per esempio nel caso della partita di Bergamo, Atalanta-Udinese, senza dubbio la decisione sta facendo riflettere sulla nuova regola del fuorigioco per capirne tutti gli effetti e le potenzialità di rischio che si determinano. Il clima delle partite non deve essere correlato all’eventuale presenza di errori arbitrali. Alcuni errori di questo tipo ci sono stati, per esempio il gol in fuorigioco di Tevez, ma ci sono stati all’interno di quella partita, anche altri episodi che sono stati oggetto di polemiche».