Orgoglio atalantino: Colantuono pensa anche all’Europa

Un inizio di torneo caratterizzato dalle vittorie di prestigio a San Siro contro il Milan ed in casa contro il Napoli, oltre ad aver sbancato domenica il campo della Sampdoria, ha messo l’Atalanta dopo due mesi dall’inizio nella condizione di aver agevolmente superato la penalizzazione in classifica e di poter respirare.

Secondo lo stile dei nerazzurri bergamaschi, abituati a soffrire ad ogni campionato fino a che non non viene raggiunta la matematica salvezza,  il tecnico Stefano Colantuono rimane ben ancorato con i piedi per terra, anche se nella parole rilasciate a RTL 102.5 lascia aperta ogni speranza per possibili sogni di gloria: “Sarebbe un sogno per noi arrivare fino in Europa perché a Bergamo quelle competizioni le hanno già vissute. Nel 2007 durante la mia prima esperienza con la Dea potevamo arrivarci tramite l’Intertoto ma giungerci direttamente sarebbe ben altra cosa. Ora noi però dobbiamo pensare prima al nostro campionato che prevede la salvezza come priorità, poi se saremo bravi ad avanzare il passo perché non pensare in grande?”