Il Cesena supera la Ternana e la sorpassa in classifica

Un goal di Succi quasi allo scadere del secondo tempo regala al Cesena tre punti determinanti per allontanarsi dalla zona calda ed al tempo stesso sorpassare la Ternana. Con questa vittoria gli uomini di Bisoli ottengono la terza vittoria consecutiva mentre aprono la crisi in casa umbra.

CESENA (4-2-3-1): Campagnolo; Ceccarelli , Volta , Brandao , Consolini ; Parfait (6′ st Giandonato ), Coppola ; Tabanelli  (32′ st Defrel ), Succi , D’Alessandro ; Granoche (40′ st Rodriguez ). In panchina: Ravaglia, Djokovic, Morero, Gessa. Allenatore: Bisoli .
TERNANA (3-5-2): Brignoli ; Ferraro  (46′ st Bencivenga), Brosco , Lauro; Fazio, Scozzarella , Miglietta , Ragusa , Vitale  (18′ st Carcuro ); Litteri (36′ st Maniero), Alfageme. In panchina: Ambrosi, Sinigaglia, Botta, Masi. Allenatore: Toscano.

ARBITRO: Pasqua di Tivoli.
RETI: 44′ st Succi
NOTE: serata serena e fredda. Ammoniti: Parfait, Vitale, Fazio, Coppola, Ragusa, Giandonato, Miglietta. Angoli: 5-3 per il Cesena.
Recupero: 0′ ,3′

Cesena: cambio nei quadri dirigenziali

Come appare dal sito ufficiale della società romagnola, al termine del consiglio d’amministrazione svoltosi nel pomeriggio, si è proceduto ad un rinnovamento nei quadri direttivi. ecco il comunicato :

Il nuovo CDA è stato nominato all’unanimità nell’assemblea di questo pomeriggio ed è composto oltre che dal presidente Igor Campedelli, da Augusto Balestra – che coprirà anche il ruolo di amministratore delegato – e Fabio Fabbri, soci di ORIENTA PARTNERS.

La società forlivese ORIENTA PARTNERS entra così a far parte, del Consiglio di Amministrazione della società di calcio professionistico A.C. Cesena.

L’ingresso nel consiglio di Fabbri e Balestra rappresenta la naturale evoluzione di un percorso che, già da alcune settimane, ha visto ORIENTA PARTNERS affiancare la società sportiva in un cammino di rilancio che ha come obiettivi ultimi il consolidamento finanziario e un nuovo piano di sviluppo industriale.

“ORIENTA PARTNERS ha raccolto con grande responsabilità ed entusiasmo la sfida rappresentata dalla società A.C. Cesena – commentano all’unisono Augusto Balestra e Fabio Fabbri -. La nostra esperienza, maturata in analoghe situazioni e operazioni, ci ha indotti oggi a fare il nostro ingresso nel Consiglio di Amministrazione con la finalità di supportare in prima persona il perseguimento del piano di sviluppo che la Società ha definito con la nostra collaborazione. Di certo l’incarico ci onora, ma è innegabile che il lavoro che ci attende nei prossimi mesi sarà estremamente difficile. Siamo ottimisti anche grazie al sostegno che la compagine sociale attuale e quella futura stanno dimostrando a partire dall’impegno diretto che tutti stanno offrendo relativamente alle prossime importanti scadenze”.

Cesena: il presidente Campedelli si è dimesso

Come appare sul sito della società romagnola, il Presidente Igor Campedelli ha deciso di rassegnare le dimissioni: “Nonostante il breve preavviso ho deciso di sottoscrivere l’offerta presentatami lunedì sera dal gruppo Lugaresi-Massone consegnando, oggi stesso, l’originale del documento al loro legale. Ho scelto di accettare, nonostante il poco tempo datomi a disposizione, perché ripongo fiducia in Giorgio Lugaresi che ha costruito questa cordata che dà certezza di continuità. Per quanto mi riguarda ho deciso di rassegnare le dimissioni dalla carica di Presidente del Cesena Calcio perché, visto l’imminente ingresso di nuove figure nella compagine societaria, ritengo opportuno che sia il nuovo CDA ad eleggere il loro rappresentante”.

Fiorentina e l’ex Mutu: se mi vogliono torno subito

Dopo l’ultima esperienza italiana con la maglia dei romagnoli del cesena, terminata con la retrocessione, Adrian Mutu ha lasciato l’Italia per firmare un contratto con la squadra corsa dell’Ajaccio, militante in Ligue 1.

Intervistato da Lady Radio, emittente radiofonica vicina ai colori viola, ha espresso una vena di romanticismo, lui che in Toscana ha lasciato ottimi ricordi: “La nuova Fiorentina? Non la seguo molto, ma pare stia andando alla grande. Certo, non serve fare paragoni con la Fiorentina di Prandelli… E’ presto per parlare di Champions League. L’attacco? Beh, ho visto che è tornato Toni, magari torno pure io… “.

Sul futuro non ha idee di un rientro in patria: “Non penso che tornerò mai in Romania, anche finita la mia carriera, ma spero di tornare a Firenze, anche solo per vedere una partita dei viola. Della Valle? Qualche critica se la meritava, ma ha fatto in questa piazza. Hanno un progetto serio e vorranno costruire una squadra importante. Se Della Valle mi richiamasse? Direi sicuramente di sì. Chiudere la carriera a Firenze sarebbe bellissimo e con la famiglia Della Valle ho un bel rapporto. Recentemente ho chiamato Andrea, ma non mi ha risposto”.

Sassuolo e Verona avanti tutta: bene anche il Livorno

Il trio di testa continua a vincere e convincere nel campionato di Serie B.
La capolista Sassuolo vince 2-0 contro l’evanescente Novara. Bene anche il Verona che vince 2-0 a Terni. Il Livorno si impone di forza ad Ascoli.

Da segnalare tra gli altri risultati le vittorie della Juve Stabia contro il Lanciano, del Brescia a Cesena, del Modena a Vercelli e il pareggio tra Cittadella e Vicenza. Vittoria scaccia crisi per il Varese che annienta un irriconoscibile Padova per 3-0 con i goal tutti nel primo tempo.

La classifica dice Sassuolo 34, Verona 31 e Livorno 29. Poi il gruppone a 21.
Se dovessero andare avanti così (almeno 10 punti tra la 3° e 4° in classifica finale) si profila la possibilità di 3 promozioni dirette in serie A. Inseguitori siete avvertiti.

Serie B: ecco le designazioni di domani

Campionato lungo quello cadetto, che torna in campo domani sera alle 20.45 , eccetto Ternana – Sassuolo alle 18.00, per la disputa della 12-esima giornata di andata. Ecco le designazioni

Martedì 30 ottobre ore 20.45
ASCOLI–NOVARA: IRRATI
BARI–EMPOLI: PALAZZINO
CESENA–GROSSETO: DI PAOLO
CITTADELLA–BRESCIA: LA PENNA
CROTONE–VERONA: DI BELLO
JUVE STABIA–REGGINA: TOMMASI
LANCIANO–LIVORNO: BORRIELLO
MODENA–PADOVA: NASCA
PRO VERCELLI–SPEZIA: GIANCOLA
TERNANA–SASSUOLO: CERVELLERA (ore 18.00)
VARESE–VICENZA: FABBRI

Il Sassuolo convince: Livorno e Verona non mollano

Vincono tutte le prime della classe in serie B.
Bene il Sassuolo, primo in classifica con 19 punti, che si sbarazza 1-0 di un Ascoli evanescente. Ancora vittoria fuori casa per il Livorno 1-2 a Crotone, con i labronici che si confermano al secondo posto di classifica a 16 punti.
Vince, a fatica, anche il Verona di Mandorlini 1-0 in casa contro un ottimo Bari, alla prima sconfitta del campionato. Veneti terzi in classifica a 15 punti. In coda sconfitte per Reggina, 2 punti, pareggio per l’Empoli, 1 punto, e battuta d’arresto anche per il Grosseto fermo a 1 punto.

Ricordiamo i posticipi di lunedì sera: Cittadella-Pro Vercelli e Cesena-Varese.

Ancora vittorie per Sassuolo e Livorno in serie B. Ma il Verona c’è

Pomeriggio di conferme in serie B. Dopo lo 0-0 dell’anticipo tra Brescia e Padova, si sono disputati oggi 9 incontri di campionato.

Vince 2-0 l’Ascoli contro lo Spezia. Vittorie interne anche per Cittadella, Grosseto, Sassuolo e Livorno. Pareggiano 1-1 Novara e Juve Stabia e 0-0 Ternana Cesena.
Preziosissima vittoria esterna del Verona che si aggiudica per 3-2 il derby a Vicenza.
Ricordiamo che Varese e Bari giocheranno in posticipo lunedì sera.

La classifica vede Sassuolo e Livorno ancora a punteggio pieno a quota 12 punti. Segue il Verona a quota 8 insieme al Varese. In Coda primo prezioso punto del Cesena che muove finalmente la classifica mentre il Grosseto torna finalmente a vedere la luce a -1 punto.

 

Il Cesena riparte da Bisoli

Finita prima del previsto l’avventura tutta in famiglia dei Campedelli, con il fratello minore Nicola in panchina ed il maggiore Igor a gestire la società, il Cesena ha intrapreso la strada antica, quella di Pierpaolo Bisoli che in due stagioni a cavallo fra il 2008 ed il 2010 portò i romagnoli dalla LegaPro alla Serie A.

L’uomo di Porretta Terme torna in panchina dopo aver rescisso il contratto che lo legava invece ad una squadra emiliana, quel Bologna che lo licenziò nella passata stagione dopo appena cinque partite in cui aveva raccolto un misero punticino.

Licenziamento in famiglia: a Cesena Igor lascia a casa Nicola

Tre sconfitte pesanti , di cui due in casa, condite da dieci goals subiti: neanche il legame di sangue ha salvato Nicola Campedelli dall’esonero ricevuto dal fratello Igor, presidente del Cesena. Arrivato alla guida club bianconero a soli 33 anni , dopo aver allenato il Bellaria in Seconda Divisione, il fratelllo minore ha ricevuto la comunicazione in mattinata, dopo che l’allenamento veniva condotto dai preparatori atletici Chiodi e Vincenzi.

Ora in pole position per la panchina romagnola c’è Bergodi, ma occhio anche i nomi papabili di Iachini, vero esperto della cadetteria, Cavasin e nelle ultime ore è spuntato anche la possibilità di Franco Colomba