Juventus – Celtic : i precedenti

Ecco tutti i precedenti fra le due squadre.

UEFA Champions League
Data
12/02/2013 Celtic FC – Juventus 0-3
Glasgow Matri 3, Marchisio 77, Vucinic 83
UEFA Champions League
Data
31/10/2001 Celtic FC – Juventus 4-3
Glasgow Valgaeren 24, Sutton 45, 64, Larsson 57 (P); Del Piero 19, Trezeguet 51, 77
18/09/2001 Juventus – Celtic FC 3-2
Torino Trezeguet 43, 55, Amoruso 90 (P); St.Petrov 67, Larsson 86 (P)
Coppa dei Campioni
Data
30/09/1981 Juventus – Celtic FC 2-0
Torino Virdis 27, Bettega 35
16/09/1981 Celtic FC – Juventus 1-0
Glasgow MacLeod 67

Conte: che nessuno dei miei pensi che sia facile

Conferenza stampa che annuncia tensione sempre alta nello spogliatoio bianconero. Per Conte e la Juventus sarebbe l’approdo ai quarti dopo ben 7 anni, quando nella stagione 2005-06 superò il Werder Brema e venne poi eliminato dall’Arsenal di Henry e Fabregas.

“Nessuno sminuisce l’importanza del ritorno di Champions. Le qualificazioni si conquistano in 180 minuti, non in 90. Affronteremo una squadra forte e orgogliosa che vorrà ribaltare il risultato dell’andata. Sarà una prova per tutti, iniziando dal sottoscritto, ma anche per i calciatori e la società.

Sicuramente la partita d’andata ha messo una seria ipoteca sul passaggio del turno. Ma il calcio può riservare sempre sorprese soprattutto perché loro sono sempre pericolosi sulle palle inattive. Abbiamo fatto tanto per arrivare qui e quindi volendo andare avanti dobbiamo dare il massimo.

Dobbiamo ancora qualificarci e fino a che sarà nelle mie mani posso solo ripetere quello che Gianluigi Buffon aveva detto prima della partita contro il Chelsea: conosciamo le nostre forze, sappiamo quello che possiamo fare e ci ricordiamo da dove veniamo”.

SPL: Motherwell batte il Celtic (2-1) e torna al secondo posto

Il Motherwell di manager McCall infligge al Celtic, che ha fatto riposare qualche elemento in vista del match di Scottish Cup di sabato con il St.Mirren ma soprattutto in chiave-Champions, la quinta sconfitta stagionale al termine di una bella partita. Gli Steelmen passano in vantaggio al 31′ grazie ad Humphrey che si avventa su un cross di Law e da distanza ravvicinata batte Forster. Nella ripresa, i Bhoys pareggiano con Samaras (61′) che anticipa di testa l’uscita di Randolph ma il Motherwell conquista i tre punti e il secondo posto in solitaria con la rete di Higdon (73′), bravo a farsi trovare sul secondo palo ancora dall’ispirato Law, con un cross preciso dalla sinistra d’attacco.

L’Inverness CT non va oltre il pareggio (0-0) al “Tulloch Caledonian Stadium” contro il Dundee United al termine di una gara avara di emozioni, mentre Hibernian e Kilmarnock danno vita ad un incontro divertente ed equilibrato. Chiuso il primo tempo senza reti, il Killie trova il vantaggio in avvio di ripresa con Clingan (46′) con un tiro preciso da fuori area ma nel finale succede di tutto: l’Hibernian trova il pari con McGivern (85′) ma il Kilmarnock torna in vantaggio meno di un minuto dopo con Winchester (86′) bravo a sfruttare un assist di Gross. Quando sembra tutto finito, è Leigh Griffiths (88′) a rimettere definitivamente il risultato in parità, abile nel ribattere in rete il pallone dopo che Doyle aveva calciato sul palo.

Nella parte bassa della classifica, il St.Mirren batte gli Hearts 2-0 a Paisley e li supera, lasciando i Jambos al penultimo posto. I Buddies, avanti dopo 4′ grazie ad un rigore generoso trasformato da McGowan, raddoppiano allo scadere del primo tempo grazie ad un sinistro di Carey da oltre la trequarti che si infila alle spalle di un non incolpevole MacDonald. Nella ripresa, gli Hearts spingono (viene anche negato loro un rigore per atterramento di Sutton) ma non trovano la via del gol. Il Dundee FC interrompe la serie negativa di sconfitte imponendo il pari al St.Johnstone (2-2) nella gara d’esordio del nuovo manager John Brown. Saints avanti con MacLean (36′), raggiunti da Baird, ancora avanti con MacKay (68′) con i padroni di casa in dieci dopo l’espulsione di Gallacher. Nel finale, l’orgoglio dei Dees viene premiato dalla rete di Stewart (89′) al termine di un vero e proprio assalto all’area avversaria.

Nel fine settimana si giocheranno i quarti di finale (6° turno) di Scottish Cup. La SPL torna in campo sabato 9 marzo (martedì e mercoledì ci saranno due anticipi), ma sabato sono in programma i recuperi Hearts-Motherwell e il derby delle Highlands, Ross County-Inverness CT valido per il terzo posto in classifica.

SPL – 29° giornata

Dundee FC-St.Johnstone 2-2

Hibernian-Kilmarnock 2-2

Inverness CT-Dundee United 0-0

Motherwell-Celtic 2-1

St.Mirren-Hearts 2-0

Aberdeen-Ross County 0-1 (giocata martedì)

Classifica: Celtic 62 punti (29 gare), Motherwell 43 (28 gare), Inverness CT 42 (28 gare), Ross County 41 (28 gare), St.Johnstone 41 (29 gare), Hibernian 39 (29 gare), Kilmarnock 38 (29 gare), Dundee Utd 38 (29 gare), Aberdeen 37 (29 gare), St.Mirren 32 (28 gare), Hearts 30 (28 gare), Dundee FC 15 (28 gare).

Protesta ufficiale del Celtic: era rugby il match con la Juve

Il Celtic preparerà un vídeo in merito all’arbitraggio di Alberto Undiano Mallenco nella partita di  Champions League di martedì scorso contro  la Juventus per inviarlo all’UEFA. L’intenzione è di ricevere chiarimenti in merito alle decisioni polemiche del fischietto spagnolo, che sarà poi protagonista del match di ritorno Barcellona – Real Madrid valido per la Coppa del Re

L’allenatore del club scozzese, Neil Lennon, che già mostrò la sua indignazione durante il match, ha confermato la determinazione del club nell’ottenere spiegazioni relative ai due penalty  non segnalata ed alla dura difesa dei bianconeri in occasione dei corners e dei falli.

Avevamo bisogno di un buon arbitro e non lo abbiamo avuto” ha dichiarato oggi Lennon alla BBC. “Produrremo un DVD e lo invieremo all’UEFA per avere una spiegazione su certi comportamenti”.

 

Ipoteca Juve: 3-0 al Celtic a Glasgow!!

Celtic 0-3 Juventus

CELTIC (4-4-2): Forster, Izaguirre, Ambrose, Wilson, Mulgrew, Lustig (57′ Matthews), Brown, Commons (73′ Watt), Wanyama, Forrest, Hooper. A disposizione: Zaluska, Ledley, Kayal, Miku, Nouiou. Allenatore: Lennon.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Caceres, Barzagli, Bonucci, Peluso (69′ Padoin), Marchisio, Pirlo, Vidal, Lichtsteiner, Vucinic (85′ Anelka), Matri (80′ Pogba). A disposizione: Storari, Marrone, Giovinco, Quagliarella. Allenatore: Conte.

Ammoniti: 36′ Lichtsteiner, 36′ Hooper, 41′ Forrest, 75′ Padoin, 75′ Brown, 88′ Marchisio

Marcatori: 3′ Marchisio, 76′ Marchisio, 82′ Vucinic

Celtic – Juventus: le probabili formazioni

Negli scozzesi in dubbio fino all’ultimo la presenza in campo del greco Samaras dal primo minuto mentre nella Juventus Conte opta per far riposare il ghanese Asamoah reduce dalla Coppa d’Africa. Fischio d’inizio alle 20.45.

CELTIC (4-4-2): Forster; Izaguirre, Lustig, Wilson, Matthews; Mulgrev, Lendley, Wanyama, Brown; Hooper, Samaras. A disposizione: Zaluska, Ambrose, Rogne, Commons, Kayal, Watt, Forrest. Allenatore: Lennon.

INDISPONIBILI: – SQUALIFICATI: – DIFFIDATI: –

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Peluso; Vucinic, Matri. A disposizione: Storari, Giaccherini, Pogba, Marrone, Anelka, Quagliarella, Giovinco. Allenatore: Conte.

INDISPONIBILI: Bendtner, Chiellini, De Ceglie, Pepe. SQUALIFICATI: Chiellini DIFFIDATI: Vidal

Celtic – Juventus: i precedenti non sono positivi per i bianconeri

Celtic – Juventus si è disputata due volte nella storia europea e sempre nella massima competizione per clubs. Nella stagione 1981-82 , i biancoverdi si imposero per 1-0 a causa di un’autorete di Scirea, ma al ritorno la Juventus, vincendo per 2-0, riuscì a ribaltare la situazione passando il turno ed accedendo agli ottavi di finale dove fu eliminata dai belgi dell’Anderlecht.

Nella stagione 2001-02, nel girone eliminatorio, con la squadra italiana già qualificata, il Celtic si aggiudicò la sfida con il punteggio pirotecnico di 4-3; questa la sequenza delle reti: 19’ Del Piero (J); 24’ Valgaeren (C); 45’ Sutton (C); 51’ Trezeguet (J); 57’ Larsson rig. (C); 63’ Sutton (C); 77’ Trezeguet (J).

Scottish Cup: Quinto turno, i risultati

Non ci sono state grandi sorprese nel 5 turno di Scottish Cup, disputato nel fine settimana. Tuttavia, tra le numerose note positive, dall’esordio vincente di McNamara con il Dundee United alla conferma del St.Mirren, che dopo aver battuto il Celtic in League Cup elimina il St.Johnstone (2-0 in casa), spicca la terza sconfitta consecutiva, in una settimana, dell’Inverness CT di coach Butcher, che dopo la sconfitta in semifinale di League Cup ai rigori di sabato scorso con gli Hearts e il rovescio nel turno infrasettimanale di SPL contro il St.Mirren viene eliminato anche dalla Scottish Cup per mano del Kilmarnock. La favola degli Highlanders e’ diventata, adesso, quasi un incubo; pesa, sulle fragili spalle dei ragazzi in rossoblu, la grande pressione del dover ottenere il risultato al momento giusto. Il Dundee FC vince e dimentica, almeno per un giorno, la disgraziata stagione in campionato, mentre il Celtic che supera agilmente il Raith Rovers in trasferta, dilagando nella ripresa dopo un primo tempo chiuso sullo 0-0. Il Dunfermline, in un momento delicato a causa dei problemi finanziari, perde in casa contro l’Hamilton e l’Hibernian, nell’ultimo match della giornata, batte 1-0 l’Aberdeen i un confronto equilibrato. Decide un gol di Deegan al 49′, ma Aberdeen che spreca il rigore del pari con Vernon che si fa ipnotizzare da Williams che salva risultato e qualificazione per gli Hibs.

Scottish Cup, Quinto turno

Kilmarnock-Inverness CT 2-0 

Dundee United-Rangers 3-0

Dunfermline AFC-Hamilton Academical 0-2

St.Mirren-St.Johnstone 2-0

Falkirk-Forfar Athletic 4-1

Dundee FC-Grenock Morton 5-1

Hibernian-Aberdeen 1-0

Raith Rovers-Celtic 0-3

Celtic continua la fuga. Ma l’Inverness CT e’ vivo

Il Celtic riprende il campionato, dopo il Winter break, come l’aveva chiuso. Ovvero, vincendo. Vittima di turno gli Hearts di coach McGlynn, costretti a schierare una squadra giovanissima a causa delle vicissitudini di mercato che stanno complicando ulteriormente la gia’ difficile stagione dei Jambos. 4-1 il risultato finale del”Parkhead”, con gol di Samaras, Nouioui e doppietta dei Dennis Hooper, attaccante inglese con grande mercato “South of the Border” tanto che gli Hoops hanno rinunciato ad un’offerta, tra gli ultimi, del Norwich. Per gli Hearts a segno Holt.

Tuttavia, la rivelazione della stagione si sta dimostrando sempre di piu’ l’Inverness CT di mister Butcher, che ieri ha battuto 3-0 l’Aberdeen al “Caledonian Stadium” grazie ai gol di Shinnie e McKay (doppietta). Billy McKay si porta a quota 20 reti stagionali e gli Highlanders si confermano la seconda forza del campionato, a -9 dalla capolista Celtic e a pari punti con il Motherwell, che nell’anticipo domenicale ha vinto a fatica (3-2) al “Fir Park”, contro Il St.Johnstone (hat trick di Highdon). Perde terreno l’Hibernian, fermato sul pari (1-1) dal fanalino di coda Dundee FC ad Easter Rd. Nell’anticipo dell’ora di pranzo, impresa del Ross County che espugna con un netto 4-1 il “St.Mirren Park” di Paisley, vincendo lo scontro diretto e inguaiando ulteriormente i padroni di casa del St.Mirren. Il Dundee Utd del precario manager Houston (attratto dalle sirene inglesi) vince di forza sul sempre difficile campo del Kilmarnock.

Il prossimo fine settimana il campionato scozzese sara’ “monco”, per lasciare spazio alle semifinali di Scottish Communities League Cup. Sabato in programma  Inverness CT-Heart of Midlothian, ad Easter Rd (Edimburgo) alle 15 GMT, mentre domenica sara’ la volta di St.Mirren-Celtic, ad Hampden Park (Glasgow) alle 14.30 GMT.

SPL – 23 turno

Celtic-Hearts 4-1

Hibernian-Dundee FC 1-1

Inverness CT-Aberdeen 3-0

Kilmarnock-Dundee United 2-3

St.Mirren-Ross County 1-4

Motherwell-St.Johnstone 3-2

Classifica

Celtic 46 punti (22 gare), Inverness CT 37 (22 gare), Motherwell 37 (23 gare), Hibernian 33 (23 gare), Aberdeen 31 (23 gare), St.Johnstone 30 (23 gare), Dundee Utd 29 (22 gare), Kilmarnock 28 (22 gare), Hearts 26 (22 gare), St.Mirren 25 (23 gare), Ross County 23 (21 gare), Dundee FC 13 (22 gare).

 

Già esauriti i biglietti per Celtic – Juventus

Manca ancora circa un mese prima che Celtic ed Juventus si incrociano nello stadio scozzese di Glasgow, ma la scritta, Sold out,  è apparsa sul sito ufficiale del Celtic già nella giornata di oggi . Infatti, l’intero numero dei biglietti messi in vendita in Scozia per la sfida valida per gli ottavi di finale di Champions League fra Celtic e Juventus, che si giocherà al Celtic Park che, con una capienza di 60.832 spettatori, è il terzo impianto calcistico del Regno Unito, vedrà la sera del 14 febbraio gli spalti gremiti.