Ucraina: quando la guerra non è sul campo di calcio

Situazione drammatica in Ucraina, paese che rischia di essere ridotto in macerie in seguito alla guerra civile che vede contrapposte le forze locali contro le milizie filo-sovietiche che rivendicano l’indipendenza di alcuni territori a forte influenza etnica russa.

Ed il calcio, ovviamente, passa in secondo piano; tuttavia la federazione ucraina ha intenzione di far riprendere regolarmente il torneo nazionale il prossimo 28 febbraio, con squadre come lo Shakhtar Donetsk costrette a trasferirsi in zone più tranquille del paese.

Tuttavia ad aver creato scalpore è stata la dichiarazione di Igor Surkis, presidente della Dinamo Kiev:  “Se la situazione dovesse richiederlo, anche i miei giocatori si arruoleranno e combatteranno contro le milizie filo-russe. Noi ci auguriamo non ce ne sia il bisogno, perché la nostra prima missione è quella di giocare per dare un segnale positivo ai tifosi, promuovendo la pace e la tranquillità nel nostro paese”.

Ronaldinho tenta di rubare la palla al portiere

Campionato messicano per l’ex stella di Barcellona e Milan, il brasiliano Ronaldinho, che dimostra di avere ancora classe nonostante il calo fisico notevole. Stavolta, con una mussa da furbo, cerca di sottrarre il pallone al portiere mentre tenta di rinviarlo. Ci sarebbe anche riuscito, se non fosse che l’arbitro…

http://youtu.be/mPvlDgszPWc

Montella: voglio vincere il girone di Europa League

E’ un Vincenzo Montella carico a mille per la sua Fiorentina, che dopo la vittoria in campionato sul difficile terreno di Verona contro gli uomini di Mandorlini vuole strappare a tutti i costi il biglietto del primo posto nel girone di Europa League, dopo aver già ottenuto la qualificazione e nel presentare il match contro i francesi del Guingamp ha dichiarato in conferenza stampa: «Siamo qui per chiudere il girone di qualificazione al primo posto e quindi vogliamo portare a casa i tre punti. Veniamo da una vittoria che ci soddisfa, volevamo dimostrare il nostro vero valore dopo la sosta».

Totti: battiamo la Juve, ma non penso al Mondiale

E’ un Francesco Totti scatenato quello che appare nell’intervista rilasciata al quotidiano romano Il Messaggero a soli due giorni dal match clou Juventus – Roma e con un pò di pepe, ricorda alcuni errori arbitrali subiti dai giallorossi: “Una volta ho detto che contro la Juve si gioca sempre 11 contro 14 e mi hanno deferito… Le cose sono cambiate? Qualche aiutino ce l’hanno sempre: l’evidenza è quella, c’è poco da fare. Involontario, spero. Ma dopo una, due, dieci volte devi stare sempre attento…”.

Innanzitutto cerca di scacciare i fantasmi delle ultime tre sfide in Piemonte, sempre con un passivo pesante per i colori romanisti: “le ultime tre volte che ci siamo presentati a Torino abbiamo subito undici gol. E in un quarto d’ora… Stavolta sarà una partita divertente, tra due squadre che giocano a pallone e a viso aperto. Sarà un confronto duro, ma noi andiamo lì per vincere: il pareggio non ci interessa perché abbiamo la possibilità di battere anche la Juve. Del resto, abbiamo vinto contro tutte le altre grandi, ci mancano solo loro”.

Ma chiude ogni porta ad un possibile viaggio con la maglia azzurra in Brasile a giugno: “Prandelli già lo sa chi deve portare al mondiale – le parole del numero 10 della Roma – Poteva fare almeno una telefonata? Tanto so che non mi porterà…”.

Inter, senza Champions il bilancio è in difficoltà

Ai microfoni di Rai Sport, il direttore generale dell’Inter Marco Fassone ha tracciato l’obiettivo stagionale con chiarezza. Solo il raggiungimento di uno dei primi tre posti in classifica permetterà alla società nerazzurra di affrontare con serenità la questione bilancio giugno 2013.

«L’Inter, in funzione dei risultati che ha ottenuto come numero di partecipazioni alla Champions dal 2003 al 2012, tra le squadre italiane è quella che ha avuto gli introiti maggiori: il dato saliente che emerge con forza è che, per un club delle nostre dimensioni, la partecipazione alla Champions League è diventata ormai vitale e determinante. Oggi il rapporto dei ricavi che c’è tra la Champions ed Europa League è più o meno uno a cinque: dalla partecipazione all’Europa League abbiamo avuto un ricavo attorno ai 7 milioni. In una partecipazione con un risultato simile nella Champions ne avremmo presi circa 35.»

Liga: risultati e classifica dopo il 26° turno

Granada-Maiorca 1-2 9′ Nolito (G), 13′ Alfaro (M), 93′ Hemed (M)

Espanyol-Valladolid 0-0

Malaga-Atletico Madrid 0-0

Real Sociedad-Betis Siviglia 3-3 29′ Molina (B), 49′ e 63′ (B), 51′ Vela (R), 56′ Inigo Martinez (R), 62′ rig. Xabi Prieto (R)

Lunedì, ore 21.30 Siviglia-Celta Vigo

Getafe-Saragozza 2-0 21′ Colunga (G), 61′ Escudero (G)

Real Madrid-Barcellona 2-1 6′ Benzema (R), 18′ Messi (B), 86′ Ramos (R)

Deportivo La Coruna-Rayo Vallecano 0-0

Osasuna-Athletic Bilbao 0-1 63′ Susaeta (A)

Valencia-Levante 2-2 16′ Iborra (L), 27′ Jonas (V), 47′ Soldado (V), 89′ Barkero (L)

CLASSIFICA: Barcellona 68; Atletico Madrid 57; Real Madrid 55; Malaga 43, Valencia 42; Real Sociedad 41; Betis 40; Rayo Vallecano 38; Getafe 38; Levante 35; Valladolid 34; Siviglia 32; Espanyol 32; Athletic Bilbao 29; Osasuna 28; Granada 26; Saragozza 25; Celta Vigo 23; Maiorca 21; Deportivo La Coruna 17.

Bundesliga: risultati e classifica dopo il 24° turno

Hoffenheim-Bayern Monaco 0-1 38′ Gomez (B)

Fortuna Dusseldorf-Mainz 1-1 6′ aut. Svensson (M), 41′ Klasnic (M)

Borussia Dortmund-Hannover 3-1 8′ e 21′ Lewandowski (B), 40′ Abdellaoue (H), 72′ Schieber (B)

Wolfsburg-Schalke 04 1-4 33′ e 63′ Draxler (S), 50′ Olic (W), 79′ Farfan (S), 86′ Huntelaar (S)

Werder Brema-Augsburg 0-1 29′ Werner (A)

Norimberga-Friburgo 1-1 33′ Simons (N), 83′ Schmid (F)

Amburgo-Greuther Furth 1-1 14′ Djurdjic (G), 21′ Beister (A)

Bayer Leverkusen-Stoccarda 2-1 12′ rig. Ibisevic (S), 82′ rig. Kiessling (B), 88′ Bender (B)

Eintracht Francoforte-Borussia Moenchengladbach 0-1 22′ De Jong (B)

CLASSIFICA: Bayern Monaco 63; Borussia Dortmund 46, Bayer Leverkusen 45; Eintracht Francoforte 38; Schalke 36, Friburgo 36; Amburgo 35; Borussia Moenchengladbach 34; Mainz 34; Hannover 33; Stoccarda 29; Norimberga 28, Werder Brema 28; Fortuna Dusseldorf 28, Wolfsburg 27; Augsburg 21; Hoffenheim 16; Greuther Furth 14.

Le designazioni per il 28° turno di Serie B

Ascoli-Sassuolo: Francesco Borriello di Mantova (Gava – Avellano/ Roca)
Bari-Verona: (mer. 27, h. 20.45): Leonardo Baracani di Firenze (Manna – Di Francesco/ Castrignanò)
Brescia-Empoli: Aleandro Di Paolo di Avezzano (Aq) (Segna-Alassio/ Minelli)
Grosseto-Vicenza: Riccardo Pinzani di Empoli (Fi) (Vivenzi-Schenone/ Mangialardi)
Livorno-Crotone: Luca Pairetto di Nichelino (To) (Cucchiarini-Ceccarelli/ Manganiello)
Modena-Lanciano: Federico La Penna di Roma 1 (Chiocchi-De Meo/ Merchiori)
Padova-Juve Stabia: Michael Fabbri di Ravenna (Bolano-Valeriani/ Candussio)
Pro Vercelli-Cittadella: Angelo M. Giancola di Vasto (Ch) (Melloni-Tegoni/ Tardino)
Reggina-Spezia: Maurizio Ciampi di Roma 1 (Bagnoli-Del Giovane/ Saia)
Ternana-Novara: Gennaro Palazzino di Ciampino (Rm) Fiorito-Colella/ Dei Giudici)
Varese-Cesena: Luigi Nasca di Bari (Citro-Peretti/ Bruno).

Le designazioni del 16° turno di Serie A

ATALANTA – PARMA Sabato 08/12 h. 18.00
CALVARESE
IANNELLO – VUOTO
IV: DOBOSZ
ADD1: TAGLIAVENTO
ADD2: CANDUSSIO

BOLOGNA – LAZIO Lunedì 10/12 h. 21.00
DAMATO
DI FIORE – GALLONI
IV: LA ROCCA
ADD1: ROCCHI
ADD2: DI BELLO

CAGLIARI – CHIEVO
RUSSO
BARBIRATI – GRILLI
IV: PAGANESSI
ADD1: MASSA
ADD2: NASCA

INTER – NAPOLI h. 20.45
RIZZOLI
MANGANELLI – CARIOLATO
IV: NICOLETTI
ADD1: VALERI
ADD2: GIANNOCCARO

PALERMO – JUVENTUS
DE MARCO
MARZALONI – PADOVAN
IV: DI LIBERATORE
ADD1: MAZZOLENI
ADD2: IRRATI
PESCARA – GENOA
CELI
DEL GIOVANE – MAGGIANI
IV: COSTANZO
ADD1: GUIDA
ADD2: MARIANI

ROMA – FIORENTINA Sabato 08/12 h. 20.45
BANTI
STEFANI – FAVERANI
IV: POSADO
ADD1: ORSATO
ADD2: TOMMASI

SAMPDORIA – UDINESE Lunedì 10/12 h. 19.00
GERVASONI
DE PINTO – MUSOLINO
IV: ALTOMARE
ADD1: GIACOMELLI
ADD2: CERVELLERA

SIENA – CATANIA
DOVERI
CRISPO – PETRELLA
IV: RUBINO
ADD1: PERUZZO
ADD2: GIANCOLA

TORINO – MILAN
ROMEO
BIANCHI – GIALLATINI
IV: DE LUCA
ADD1: BERGONZI
ADD2: BARACANI

 

 

Lippi: in Cina grande esperienza

Marcello Lippi, fresco vincitore del titolo del campionato cinese con la squadra Guangzhou Evergrande, ha rilasciato alcune frasi ai microfoni dell’Ansa per commentare la sua esperienza in Oriente: “L’avventura in Cina è una bella esperienza dal punto di vista sportivo e di vita, in un Paese nuovo di cui abbiamo apprezzato anche le bellezze extracalcistiche. Rimarremo in Italia fino al 4 gennaio. A febbraio inizia la Champions League asiatica”.