Pirlo: ero già d’accordo con il Chelsea ma poi…

Il primo biennio bianconero è stato pressoché perfetto, bi- campione d’Italia, anche se manca ancora la matematica certezza e club torinese arrivato fino ai quarti di Champions. Per Andrea dunque la rivelazione fatta a Sky Sport ha il valore di due chiacchiere in libertà, senza volersi prendere alcuna rivincita: « Credo di essere stato vicino al o al Real Madrid, avevo anche accettato i termini dell’accordo con il club londinese, ma Berlusconi intervenne e alla fine restai al . Non ho alcun rimpianto di aver lasciato Milano adesso, avevo bisogno di un cambiamento e la cosa migliore da fare era andare a giocare in un altro club ».