La moglie di Sneijder conferma: “Io e Wes via da Milano a gennaio”

Si dice che dietro ad un grande uomo ci sia sempre, o quasi, una grande donna. E’ senz’altro vero che alle spalle di Wesley   – e non sempre defilata – c’è una moglie come Yolanthe Cabau, tipetto mica da prendere sotto gamba.

TEORIE MACHIAVELLICHE – fu lei a far lievitare il caso del consorte, twittando il proprio malumore e quello di Wes. Ora è sempre lei a dichiarare alla stampa olandese che l’addio all’ e a Milano è prossimo: a gennaio la famiglia del fuoriclasse orange saluterà tutti. Si maligna che le strategie renitenti, di fronte al prolungamento del contratto e alla spalmatura dell’ingaggio, siano il parto della mente di Yolanthe; a quanto pare stufa di risiedere nella città meneghina. Tuttavia quest’idea cozza con le recenti dichiarazioni della Cabau stessa, che si è più volte detta entusiasta di abitare all’ombra della madunina.

TOTO SQUADRA – Ma dove si accaserà allora Sneijder? “Andremo in un luogo ideale per la famiglia”, sostiene la moglie del trequartista. Le ipotesi e le illazioni, come sempre in questi casi, si sprecano. Chi dice Psg, chi Manchester City o United, qualcuno lo vorrebbe di nuovo compagno di Eto’o all’Anzhi, si parla persino di Turchia e Germania. Certo non mancheranno le offerte; la speranza è che, a prescindere dalla destinazione, inizi a parlare un pò di più Sneijder o, al limite, il suo procuratore. Con buona pace della donna di casa.