Dopo lo stadio, la Juventus pensa ad un quartiere

sarà solo un ricordo, i lavori partiranno a fine 2013 ed il trasferimento avverrà nei campi del nuovo centro già nel 2015. Con esso diventerà un quartiere tutto juventino,poichè anche  la sede sociale del club verrà spostata.

Non solo, nell’aria adiacente dovrebbe sorgere anche un hotel, una multisala cinematografica, un centro wellness e residenze private. Il progetto, in collaborazione con la Città di Torino, è stato presentato oggi in Comune alla presenza di Andrea Agnelli, Giuseppe Marotta e Aldo Mazzia, del sindaco Piero Fassino e degli assessori Ilda Curti (Urbanistica) e Stefano Gallo (Sport).

Il presidente dei bianconeri Andrea Agnelli ha espresso tutta la sua soddisfazione per il progetto: “Quello che sorgerà sarà un vero e proprio polo . Sarà un ulteriore investimento in questa area, un investimento che compreso , museo e Area 12 ammonta a 350 milioni di euro. Un ulteriore passo avanti che ci mette avanti ai nostri competitor italiani e ci permette di colmare il gap con quelli europei. Da sempre qui alla Juventus cerchiamo eccellenza e leadership e questo è sicuramente un progetto di prim’ordine che conferma le nostre ambizioni”.