Malagò Interviene sul caso Parma: ora cambiamo le regole

Il numero uno del CONI Giovanni è intervenuto con alcune dichiarazioni in merito al caos che sta attraversando il calcio dopo la vicenda . A margine di un convegno tenutosi in mattinata all’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport all’Acqua Acetosa, il presidente dello sport italiano ha messo in chiaro le cose: “Sul Parma aspettiamo l’assemblea di Lega venerdì, poi mi confronterò col sottosegretario Delrio, anche ufficialmente”.

Ed ha aggiunto per sottolineare la necessità di un intervento drastico:, “Noi per 300mila euro non abbiamo dato la licenza Uefa in Inghilterra hanno messo il signor Cellino, per Iva evasa per l’acquisto di una barca a vela, credo che parliamo di 30-40mila euro, dopo avere rilevato il Leeds, in condizione di dimettersi dalla carica. Mi dovete spiegare perché in Italia chiunque può comprare una società di calcio. Se tutto questo sembra normale, a me non lo sembra. Di conseguenza, tireremo le somme”.