La pirateria fa perdere al calcio spagnolo 500K all’anno!!

 

Secondo il report elaborato dall’ente che sovrintende alla creazione di contenuti multimediali per la Liga Spagnola, il calcio iberico a causa della pirateria , cioè la diffusione di illegale,  ha perso nell’anno solare 2014 la cifra sbalorditiva di 509 milioni di euro. Il solo Barcellona non ha goduto di entrate per 160K  relativi a diritti televisivi.

Sempre secondo l’analisi, più di 1,8 milioni di spagnoli hanno guardato partite del campionato nazionale tramite piattaforme in internet che non rispettavano la normativa dei diritti d’immagine, in percentuale si tratta di circa il 18% degli accessi rispetto al solo 6% che vi accede in maniera legale. La ragione di tale comportamento? Semplicemente la volontà di non dver sottoscrivere un abbonamento a pagamento.

Per lo Stato invece, l’utilizzo illegale degli strumenti informatici comporta un mancato incasso per l’Erario di 47,7 milioni di euro.