La fine e’ ormai vicina! Glasgow ti ri-aspettiamo nell’Europa che conta!

Nel pomeriggio di Domenica forse si è chiusa la storia di uno dei club più vecchi d’Europa, il Glasgow Rangers. Il Celtic andava a Ibrox, a giocarsi il campionato in un derby sentito da tutti. Una vittoria voleva dire laurearsi campione con 7 giornate d’anticipo, e voleva dire soprattutto schiaffeggiare i Rangers a casa loro, nel momento più difficile della loro storia e porre sul loro campo la croce della fine. Forse poteva essere uno degli ultimi derby ma l’orgoglio e la voglia della squadra di casa hanno portato il Glasgow alla vittoria per 3-2: falliti sì, ma non umiliati.
Basti pensare alle due sterline delle bandiere come offerta per il club, e pensare a quel ragazzino che ha chiesto al padre, tifoso dei Rangers, di dare in donazione al club i soldi che tenevano via per le ferie estive per capire quanto i tifosi tengono alla loro squadra. Tutto questo è l’Old Firm, la “Vecchia impresa” che mette contro cattolici e protestanti di Glasgow, in un derby tra i più sentiti al mondo, dove il calcio fa solo da contorno. Il pallone è il crocevia, dove s’incontrano le tante vicende di una città e di tante persone che dietro a quei colori identificano il proprio stile di vita.