Il presidente dell’AIA Nicchi: secco no alla moviola in campo

Nella settimana del Mondiale per Club , che ha visto l’esordio ufficiale dei due sistemi per valutare la situazione del goal-non goal, il dell’Associazione Italiana Arbitri Marcello in un’intervista a Sky Tg 24 è stato molto chiaro sulla sua posizione: “Tecnologia o non tecnologia, gli errori ci saranno sempre e l’unico scopo è limitarli al massimo con la speranza che diventino sempre meno decisivi. Il calcio senza l’imprevedibilità del gioco sarebbe meno affascinante. E poi, con il modo di ragionare che c’è a livello internazionale, la moviola non arriverà mai. Se poi si vuole insistere sul gol fantasma si faccia pure, ma questo non risolverebbe i problemi. E’ dimostrato che l’occhio di falco non è sicuro al cento per cento, all’arbitro di porta invece ancora deve sfuggire un gol”.