Francia e Inghilterra non si fanno male, nel segno del Manchester City

Samir-Nasri-France-006

Tra i le nazionali guidate da e ha regnato l’equilibrio. Un noioso equilibrio.

I transalpini e i leoni di Sua Maestà hanno dato da subito la sensazione di non volersi fare troppo male, quasi iniziando a far calcoli molto prima del necessario. Solo due lampi griffati Manchester City, nella prima frazione, hanno dato un significato a questa grande classica del calcio europeo: prima di testa, su una punizione dalla trequarti recapitatagli con precisione da Gerrard, poi con un destro secco sul primo palo difeso da Hart (non impeccabile nella circostanza) hanno acceso il match.

Poi più nulla, o quasi.

Nella ripresa le squadre si sono allungate, ma non sono arrivate occasioni da rete eclatanti; la ha spinto di più, specialmente nei minuti finali, ma senza pungere.

Un pari quindi che non esalta e non scontenta nessuno, tranne forse Rooney costretto a guardare i compagni dalla tribuna, dovendo scontare due turni di squalifica (sarà disponibile solo nell’ultimo incontro del Gruppo D).

FRANCIA – 1-1 Lescott (ENG) 30’, Nasri (FRA) 39’