Adriano non perde peso e nemmeno il vizio: ancora nei guai

 

ne combina una più di Pierino. Ma non ne sa una più del Diavolo, altrimenti non si metterebbe sempre nei guai, con una apparente e disarmante facilità.

L’ex giocatore di , e , appena accasatosi al , ha saltato l’allenamento di lunedì senza fornire nessuna spiegazione al suo nuovo club. L’attaccante, dopo aver dato una festa domenica sera nella sua dimora a Barra de TIjuca, alle 5 del mattino successivo si è recato alla favela di Vila Cruzeiro, a Rio, a quanto pare per una rimpatriata con i suoi amici d’infanzia. Ritornando a casa, con la sua Bmw bianca è stato coinvolto in un incidente con un motociclista, fortunatamente senza gravi conseguenze per nessuno.

Dopo essersi presentato ai media visibilmente sovrappeso – e non è una novità – durante le foto di rito con la nuova maglia, Adriano rischia di cascare di nuovo nella consueta girandola di errori; gli stessi che ne hanno limitato la carriera, che in potenza lo avrebbe potuto portare ai vertici del calcio mondiale, forse per lungo tempo.

Sarebbe comunque ingiusto accanirsi contro di lui, con la superficiale spietatezza di chi non conosce a fondo la persona. Considerando anche l’evidente necessità di un aiuto psicologico importante, palesata più volte dallo stesso calciatore.

Tuttavia bisogna non dimenticare le numerose società che nel corso del tempo gli hanno teso una mano: il calcio non è un mondo di benefattori, certo, ma un professionista dovrebbe rispettare gli impegni presi.

Non bastano più le lacrime.