Addio all’Old Firm: i Rangers di Glasogw spariscono

Ebbene si, i tifosi  del vecchio club scozzese dei Rangers di Glagosw dovranno riporre le loro bandiere blu negli armadi, dopo una storia datata 1872 e con ben 114 titoli in bacheca, causa il fallimento per una cattiva gestione finanziaria degli ultimi anni e che aveva portato il club a subire l’onta della penalizzazione nell’ultimo torneo, vinto dagli acerrimi rivali dei .

Il tentativo finale di salvataggio era stato effettuato dal presidente  Charles Green, ex proprietario dello Sheffield United, con un progetto di ripianare il buco di ben 93.5 milioni di euro di debiti nei confronti del fisco britannico, ma non è stato sufficiente: il piano di rientro proposto, infatti, è stato rigettato.

In un primo momento la Scottish Premier League aveva escluso i Rangers dai calendari con riserva. Riserva sciolta dal voto negativo alla riammissione da parte degli altri club della Lega calcio scozzese che hannno votato per un secco no, tenendo la linea dura , “hard line”, come da definizione usata dai quotidiani britannici.

Il pericolo adesso per gli altri clubs è il sicuro forte calo dei ricavi commerciali dell’intero movimento, connessi al “venir meno” di uno dei club di maggiore appeal anche a livello internazionale.