Cristiano Ronaldo – Real Madrid: aria di crisi

Ieri, nel match Real Madrid – Granada, Cristiano Ronaldo ha realizzato una doppietta e ha portato la vittoria alla sua squadra.
Alla fine della partita, però, gli spettatori del Bernabeu si sono stupiti della mancata esultanza del fuoriclasse portoghese, che, in un’intervista, ha ammesso di non sentirsi amato dal Real Madrid e di non trovarsi più a suo agio nello spogliatoio.
Ebbene sì. Infatti, secondo alcune voci di corridoio, pare che si sia sentito tradito da uno dei suoi amici storici, Marcelo, che recentemente aveva dichiarato che vedeva come vincitore del Pallone d’Oro il portiere, Iker Casillas.
Ma non solo. Secondo Ronaldo, anche il Club non sta spingendo adeguatamente la sua candidatura al premio, sponosorizzando più il portiere.
Nei prossimi giorni parlerà con Florentino Perez e ci potrebbe essere anche un finale shock: il suo addio al Real. Staremo a vedere.

Milan, operazione alla mano destra per Boateng

Kevin Prince Boateng, il centrocampista rossonero, approfitterà della sosta del campionato per operarsi alla mano destra.
Ebbene sì. Il giocatore, trequartista ghanese del Milan, secondo i colleghi di Sky Sport 24, verrà operato per ridurre la frattura alla mano destra, che lo affligge ormai da diversi giorni.
L’operazione è prevista per domani, ma non sono ancora noti i tempi di recupero. Tutta la società spera solamente che si possa riprendere il prima possibile per partecipare alle prossime partite imminenti.

Premier League, Liverpool – Arsenal 0-2

Si è appena conclusa la sfida tra Liverpool e Arsenal.
Gli ospiti sono riusciti ad imporsi fin da subito, portandosi a casa un ottimo risultato: 0 a 2.
La società vincitrice, infatti, è passata in vantaggio al trentunesimo minuto del primo tempo grazie ad un goal di Podolski, mentre la partita si è definitivamente chiusa al sessantottesimo, quando l’ospite in casa ha trovato il 2-0.
Si tratta della prima vittoria della stagione per la squadra di Wenger dopo due pareggi consecutivi, mentre per il (povero) Liverpool si tratta della seconda sconfitta in ben tre partite.

Lucio attacca la sua ex squadra, l’Inter


“Non sono stato io a volermene andare, ma hanno messo in chiaro da subito che non mi volevano. C’è stata ingratitudine da parte dell’Inter, dal primo all’ultimo momento”.

Con queste parole, l’ex difensore dei nerazzurri passato in estate alla Juventus, Lucio attacca la sua ex società e sottolinea:

L’Inter avrebbe potuto dirmelo prima. Hanno semplicemente aspettato la fine della stagione e parlato con me e Julio Cesar. Ho trascorso tre anni vincendo tutto con l’Inter. Anche Julio Cesar meritava più rispetto. È stata una mancanza di considerazione”.

Così il giocatore si esprime nei confronti del suo passato club. Ma non solo, nel corso dell’intervista, il difensore bianconero ha dichiarato di trovarsi bene con la Juventus ed ha espresso un desiderio per il suo futuro calcistico: tornare a giocare in Brasile, in particolare all’Internacional, ma tutto questo solo fra due anni.

Bendtner: Juventus – Fiorentina, il duello continua dopo il caso Berbatov

Lo scontro sul calciomercato tra Juventus e Fiorentina continua. Dopo il caso Berbatov, che ha rifiutato di entrare a far parte delle due squadre a favore di una terza, il Fulham (tra i due litiganti il terzo gode), la battaglia tra i toscani e i campioni d’Italia prosegue.
Infatti, entrambi i club, soprattutto i bianconeri che continuano a cercare il tanto ambito top player, avrebbero messo gli occhi sul centravanti danese, .
Ma non solo. La Juve è sempre più accanita e, se non dovesse andare l’affare con il giocatore danese, si pensa o ad un ritorno a Torino di Marco Borriello, anche contro la volontà dei tifosi, oppure all’arrivo, da considerarsi come ultima spiaggia, di Sergio Floccari nella rosa della Vecchia Signora. Cosa accadrà? Il tempo stringe.

Casa Inter: in arrivo Rocchi o Floccari

Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, l’Inter lavora per trovare ancora un vice Milito. L’obiettivo è quello di completare l’ultimo tassello rimasto, il reparto avanzato nerazzurro, con un nuovo acquisto o con un prestito da un altro club.
Infatti, la società nerazzurra vuole il colpo low cost ed è proprio per questo che potrebbe arrivare nella rosa della squadra o Floccari o Rocchi, entrambi, soprattutto il primo, chiusi alla Lazio.
Ma non solo. Secondo alcune indiscrezioni, anche Borriello potrebbe approdare nella società con un prestito secco.
Che dire. L’Inter riuscirà a concludere il contratto con uno dei tre prima della scadenza di domani sera?

Casa Milan: si riapre la pista Kakà

Due novità per il Milan. Alla società rossonera serve un mediano da schierare davanti alla difesa. Stando alle ultime notizie e indiscrezioni, Nigel De Jong ha superato Lassana Diarra per il posto nella rosa. Infatti, nella trattativa per lo scambio Cassano-Pazzini, i rossoneri hanno chiesto e ottenuto il via libera per il centrocampista olandese del Manchester City.
Ma non solo. Ancora più importante è il possibile ritorno di Kakà nella squadra. Difatti, l’acquisto di Bojan non ha significato l’addio definitivo al brasiliano del Real Madrid, ma in realtà al no di Allegri a Ze Eduardo.
E, quindi, chiusa la porta per un prestito, il Milan è da subito chiamato a fare uno “piccolo” sforzo economico per riportare a casa il calciatore brasiliano. Si parla di sedici milioni di euro (in pratica la metà della metà rispetto a tre estati fa), pagabili in quattro anni, con un contratto fino al 2016 da cinque milioni netti a stagione. Secondo voi, la società rossonera ce la farà a riottenere Kakà?

Calcioscommesse: Antonio Conte presenta il ricorso al Tnas

Nuovo capitolo del calcioscommesse. Nel primo pomeriggio Antonio Conte, ex allenatore bianconero, e la Juventus hanno presentato il ricorso d’urgenza presso il Tnas (il Tribunale nazionale dell’arbitrato sportivo) per la condanna, ricevuta dall’ex tecnico della squadra, di dieci mesi di sospensione.
Ebbene sì. Il tribunale, informa il Coni, ha ricevuto un’istanza di arbitrato da parte di Conte nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio sul risultato giuridico relativo alla gara Novara-Siena del 1 maggio 2011 e a quella Albinoleffe-Siena del 29 maggio 2011.
Ma non solo. Oltre a questa, vi è anche un’altra istanza al suo interno riguardante la procedura d’urgenza dei dieci mesi di squalifica.
Che dire. Cosa accadrà ad Antonio Conte? Sarà prosciolto o sarà confermata la condanna, già indicata sia dal primo che dal secondo grado?

facebook.com/lorenzocappielloweb
@TweeterLorenzo

Dopo Gattuso anche Alessandro Del Piero pronto a trasferirsi al Sion

Dopo aver lasciato la Juventus dopo venti di onorata carriera, Alessandro Del Piero aveva preso in considerazione come destinazione in primo luogo gli Stati Uniti, gli Emirati Arabi ed, infine, il Giappone.
Nel corso dell’estate, infatti, non solo si è giustamente riposato, ma ha dovuto pensare al proprio futuro calcistico e, dopo il periodo di calciomercato, durante il quale si era parlato di trasferimenti milionari per lo stesso calciatore, che, però, non ha mai confermato tutto ciò, nelle ultime ore, si è sentito sempre più vivo l’interesse del Sion verso l’attaccante ex bianconero.
Ebbene sì. La squadra svizzera, oltre al presidente italiano, quest’anno potrà contare anche su uno dei migliori amici e compagni di partite di Alex. Si tratta di Gennaro Gattuso, che, trasferitosi da pochi mesi nel Sion, proprio negli ultimi giorni, ha sentito Del Piero e ha velocizzato le trattative.
Dunque l’offerta c’è stata e il giocatore juventino sarebbe entusiasta di rimanere in Europa, vicino a Torino, in compagnia di un amico come Gattuso. Ma non solo. Se dovesse entrare a far parte della rosa della società svizzera, il prossimo anno la stessa squadra potrebbe sfidarsi in Champions con l’amore di una vita dell’ex capitano bianconero: la Juventus. Cosa deciderà Alessandro Del Piero con il suo entourage? Andrà a giocare in Svizzera? Di sicuro tra pochi giorni, o forse tra poche ore, si saprà la sua decisione.

facebook.com/lorenzocappielloweb
@TweeterLorenzo

Casa Napoli: Cavani fino al 2017 con clausola di 55 milioni di euro

Torna il sereno tra il calciatore del Napoli, Edinson Cavani, e il suo presidente, Aurelio De Laurentiis. Dopo la grande partita vinta contro il Palermo (3 a 0 per la squadra azzurra) e dopo un semplice dialogo tra i due, proprio nella giornata di ieri, è stato rinnovato il contratto dell’attaccante, che sarà ancora nella società fino al 2017. Di sicuro, un colpo grosso per De Laurentiis, che, con questo rinnovo, non solo riesce ad accontentare la rosa di Mazzari, ma anche lo stesso calciatore e tutti i tifosi.
Ma non solo. Sempre nella giornata di ieri (post prima giornata), oltre alla conferma di Cavani con un contratto che contiene una clausola rescissoria di 55 milioni, la società ha escluso fin da subito l’arrivo di un altro bomber e ha dovuto accontentarsi della coppia InsigneCavani. Una decisione presa da De Laurentiis, che, oltre a renderlo soddisfatto dell’intera rosa vincente, è stata presa bene da tutti i tifosi azzurri, rimasti in precedenza un pò delusi dalla (triste) partenza di Lavezzi. Che dire. Visto il primo risultato di campionato, il Napoli sarà capace di tener testa alla Vecchia Signora, campionessa in carica? Riuscirà a vincere il tanto ambito scudetto? Chi vivrà, vedrà.

facebook.com/lorenzocappielloweb
@TweeterLorenzo