Le 7 cose che un calciatore non dovrebbe mai fare

pallone

Potremmo chiamarli i sette peccati capitali: si tratta di quei gesti che i calciatori compiono dentro o al di fuori del rettangolo verde e che spesso fanno arrabbiare i propri tifosi, gli avversari, l’arbitro o i proprietari dei clubs.

1 – Opporsi all’arbitro mentre espelle un compagno di squadra

2 – Indossare guanti quando non è necessario

3 – Baciare lo stemma sulla maglia

4 – Non essere il primo a difendere se si calcia male il corner

5 – Usare scarpette fosforescenti

6 – Cambiare idea dopo aver giurato fedeltà al club

7 – Trasferirsi nel club rivale cittadino