Verona – Napoli: Luca Toni il Bentegodi è tutto suo per stasera

IL TABELLINO DI VERONA-NAPOLI: VERONA (4-3-3): Benussi; Pisano, Rodriguez, Moras, Sala; Obbadi (25′ st Lazaros), Tachtsidis, Hallfredsson; J. Gomez (21′ st Greco), Toni, Jankovic (40′ st Martic). A disp: Gollini, Rafael, Brivio, Sorensen, Marques, Agostini, Campanharo, Fernandinho, Saviola, Nico Lopez. All.: … Continua a leggere

L’esordio di Maradona in Italia: Verona – Napoli 84-85

L’esordio di Diego Armando Maradona in Italia fu in Verona – Napoli del 16 settembre  1984. Per i veneti la stagione iniziò come meglio non poteva: 3-1 in un Bentegodi festante e sarebbe terminata con il primo ed unico scudetto vinto, grazie alla sagacia tattica di Bagnoli in panchina ed a tanti giocatori non di grosso nome ma che seppero dare vita ad uno spogliatoio compatto ed in campo mostrarono partite intelligenti ad altre esuberanti sul piano del gioco.

A Maradona toccò sopportare le “cure” del difensore roccioso tedesco Briegel, che riuscì anche ad andare in goal.

Il primo derby di Verona

Si avvicina il derby della città di Romeo e Giulietta, Verona- Chievo, una sfida di provincia ma con il sapore del calcio ancora di un tempo. E come dimenticare l’esultanza di Alberto Malesani, al termine del primo derby fra le due compagini veronesi, il 18 novembre 2001 quando con un incredibile rimonta dallo 0-2, i gialloblù dell’Hellas trionfarono per 3-2.

Camoranesi inizia la carriera da trainer

Nuova veste per l’ex Juventus , l’italo argentino Mauro German Camoranesi che, svestiti i panni da calciatore, ha accettato l’incarico in Messico di allenatore del Coras, club militante nella seconda divisione nazionale. Per Camoranesi si tratta di un ritorno nel paese centroamericano che lo ha visto protagonista con con il Santos Laguna e con il Cruz Azul prima di varcare l’Oceano per vestire in Italia le maglie di Verona e Juventus.

Torna la Coppa Italia: il programma

Con il mese di dicembre si chiude la prima fase del trofeo italiano, che vede scendere in campo le squadre per il quarto turno, i sedicesimi di finale. Tutte le sfide verranno trasmesse in diretta su canali Rai. Di seguito il programma dettagliato.

OGGI

Lazio-Varese (ore 16)                                                                                                     Sassuolo-Pescara (ore 18)                                                                                             Verona-Perugia (ore 21)

MERCOLEDI’:

Atalanta-Avellino (ore 15)
Empoli-Genoa (ore 18)
Udinese-Cesena (ore 21)

GIOVEDI’:
Cagliari-Modena (ore 18)
Sampdoria-Brescia (ore 21)

Sassuolo: Di Francesco contro il suo passato in Coppa

Vittoria in rimonta contro il Verona per la banda neroverde del Sassuolo allenato dal tecnico emergente Eusebio Di Francesco e la prossima avversaria, oggi alle ore 18.00, si chiama Pescara, in un match valido per il terzo turno di Coppa Italia, ovvero proprio i biancazzurri che videro il giovane tecnico vivere  le prime importanti esperienze da allenatore nel calcio professionistico. E nelle dichiarazioni pre-partita ha voluto sottolineare  che per lui sarà una settimana speciale, prima il suo ex Pescara e poi sabato la sua Roma: “Il Pescara è la squadra della mia città, è stata la mia prima squadra e rimane quella del mio cuore. La Roma mi ha dato tantissimo come giocatore. Ma oggi la partita più importante è quella di Coppa Italia, da mercoledì penseremo ai giallorossi”.

Entrando nel tema tattico del match ha ricordato: “Sabato abbiamo disputato una partita pesante dal punto di vista psico-fisico, chi ha giocato ha bisogno di recuperare. Per fortuna non ci sono grossi infortuni nella rosa e ho delle alternative. Tutti meritano di scendere in campo per come lavorano. Floccari, Floro Flores e Pavoletti? C’è anche Zaza. Giocheranno tre di questi quattro. Magnanelli, seppur squalificato per la prossima giornata di campionato, non giocherà dall’inizio. sarà Pomini ad avere la fascia di capitano”, ma non vuole abbassare la guardia e tiene pareccchio al passaggio di turno: In palio c’è il Milan“, afferma Di Francesco, “noi vogliamo andare avanti in Coppa Italia, lo ribadisco. Cambierò tanto nella formazione ma senza sottovalutare il Pescara, che è una buona squadra di Serie B. Ha giocatori come Melchiorri e Maniero in cima alla classifica dei marcatori, questo ne dimostra il potenziale offensivo importante”.

Montella: voglio vincere il girone di Europa League

E’ un Vincenzo Montella carico a mille per la sua Fiorentina, che dopo la vittoria in campionato sul difficile terreno di Verona contro gli uomini di Mandorlini vuole strappare a tutti i costi il biglietto del primo posto nel girone di Europa League, dopo aver già ottenuto la qualificazione e nel presentare il match contro i francesi del Guingamp ha dichiarato in conferenza stampa: «Siamo qui per chiudere il girone di qualificazione al primo posto e quindi vogliamo portare a casa i tre punti. Veniamo da una vittoria che ci soddisfa, volevamo dimostrare il nostro vero valore dopo la sosta».

Malesani: credo fortemente nella salvezza del Sassuolo

Esordio con sconfitta casalinga contro il suo ex Verona per Alberto Malesani sulla panchina del Sassuolo. Ma il giorno dopo il ritorno in panchina, infelicemente terminato con l’1-2 al Mapei Stadium, per il tecnico è il momento di confortare l’ambiente ai microfoni di radio Onda Libera : «Io credo fortemente nella salvezza per questa squadra ma c’è molto lavoro da fare. Anzitutto devo capire perché, dopo l’autogol di Manfredini, la squadra non ha saputo reagire. Prandelli al Mapei Stadium? Credo sia normale che il commissario tecnico osservi tutte le squadre, e Berardi è un vero e proprio gioiellino: possiede talento, ma è giovane e non va caricato di responsabilità».

Verona: cori contro Armero del Napoli costano caro alla curva

Sanzione pesante ricevuta dal Verona, in seguito ai cori discriminatori dei propri tifosi nel corso dell’ultimo turno casalingo contro il Napoli. Rivolti al difensore Armero, i cori sono stati condannati dal giudice sportivo Tosel con la chiusura della curva: tuttavia a sanzione è stata sospesa per un anno con l’avvertenza che , qualora l’episodio si ripeta, la sospensione sarà revocata e la sanzione si aggiungerà a quella comminata.

Derby di Verona: preparata una fascia di capitano speciale

Torna il derby di Verona sabato pomeriggio alle 18.00 e per l’occasione le due squadre della città di Giulietta e Romeo hanno deciso di realizzare per i capitani di Verona e Chievo una fascia speciale che indosseranno al braccio celebrativa dell’undicesimo derby della storia fra queste due squadre calcistiche di Verona.

Al termine della partita, le fasce saranno autografate da Rigoni e Maietta e saranno messe all’asta in beneficenza dalle due società.