Euro 2016: biglietti in vendita dal 10 giugno

biglietti

Seppure manchi ancora un anno ad Euro 2016, che si svolgerà in Francia dal 10 giugno al 10 luglio del prossimo anno, UEFA e EURO 2016 SAS (l’ente organizzatore) hanno comunicato le modalità di vendita dei tagliandi per la fase finale. In coincidenza con il countdown fissato ad un anno esatto dalla partita inaugurale, saranno messi in vendita un milione di biglietti per il pubblico neutrale.

I tagliandi potranno essere acquistati solo attraverso il sito EURO2016.com; pertanto saranno disponibili per i tifosi di tutto il mondo. Il sistema prevede che ciascun soggetto, dopo essersi registrato sul portale on-line, potrà richiedere un massimo di 4 tagliandi per ogni partita, un solo match al giorno per ciascun richiedente e nessun obbligo di acquistare più biglietti per sperare di entrare in possesso dei tagliandi di semifinali e finale. Per quanto riguarda invece le aziende, EURO 2016 SAS propone pacchetti – hospitality creati su misura.

Sono 4 le categorie di prezzo dei biglietti: l’UEFA ha voluto adottare una politica di contenimento dei costi per i tifosi. Infatti il tagliando base, corrispondente ad una delle due curve di ciascuno degli stadi di Euro 2016, sarà sempre inferiore a Euro 100, anche in occasione della finalissima di Parigi. Fondamentale sottolineare che i matches in cui la domanda dovesse superare l’offerta, i biglietti verranno assegnati tramite estrazione. Inoltre, a garanzia della neutralità del sorteggio, ciascun richiedente avrà le stesse possibilità di aggiudicarsi un biglietto, indipendentemente dalla data di presentazione della richiesta, sempre che sia stata effettuata dal 10 giugno al 10 luglio 2015.

Nel complesso Euro 2016 vedrà disputarsi 51 partite in 10 stadi, con 24 squadre ammesse alla fase finale per la prima volta. Complessivamente i biglietti disponibili saranno ben 2,5 milioni.

Partita         Cat. 4       Cat. 3       Cat. 2       Cat. 1

Fase a gironi     €25           €55          €105        €145

Ottavi di fin.      €25           €55          €105         €145

Quarti di fin.     €45            €85          €135         €195

Semifinali         €65           €165         €295         €495

Part. inaugur.    €75          €195         €395         €595

Finale                €85          €295         €595         €895

Prima ripetizione di un match per errore dell’arbitro!

Per la prima volta l’UEFA ha stabilito che si ripeta una partita in seguito ad un errore arbitrale. Per essere più precisi, si tratterà di rigiocare gli ultimi 18 secondi del match Inghilterra – Norvegia, valido per le qualificazioni all’europeo Under 19 femminile.

Nell’ultimo dei quattro minuti di recupero del secondo tempo, il direttore di gara, la tedesca Marija Kurtes, fischiò un rigore in favore delle inglesi, al momento perdenti per 2-1. Tuttavia una delle calciatrici anglosassoni era entrata in area di rigore prima della trasformazione e l’arbitro, invece di ordinare la ripetizione, assegnò un calcio di punizione indiretto in favore della Norvegia.

Il Comitato di Controllo, Etica e Disciplina ha deciso così oggi di accettare il reclamo ufficiale inglese ed il match verrà così rigiocato a Belfast, la stessa sede dell’errore. Il gioco riprenderà con la ripetizione del penalty, calciato però da un’altra giocatrice e pure diverso sarà l’arbitro, in quanto la tedesca Kurtes è stata punita per il grave errore commesso.

 

 

Platini rieletto Presidente UEFA per la terza volta

Unico candidato alla presidenza dell’UEFA, il francese Michel Platini (59 anni) è stato ovviamente rieletto nel corso dell’assemblea tenutasi a Vienna per la terza volta. Le Roi Michel, diventato uno europeo nel 2007, rimarrà in carica così almeno fino al 2019.

Platini ha tenuto un discorso semplice e dopo aver ringraziato per la fiducia concesa ha voluto mettere subito sul tavolo delle discussioni un tema che considera preminente, ovvero la violenza nel mondo del calcio:  “Abbiamo bisogno di squalifiche più severe a livello europeo e della creazione di una forza di polizia europea dello sport. L’Europa sta vedendo un aumento dei nazionalismi e degli estremismi a cui non abbiamo assistito per lungo tempo. Questa tendenza insidiosa può essere riscontrata nei nostri stadi, dato che il calcio è un riflesso della società”.

Sondaggio UEFA: Fernando Torres miglior acquisto di gennaio

L’UEFA, chiuse le campagne d’acquisto del periodo invernale, ha voluto effettuare un sondaggio tramite i canali social chiedendo di indicare quale sia il giocatore considerato il colpo di gennaio. Ed a sorpresa il pubblico della Rete ha indicato nello spagnolo Fernando Torres, attaccante che ha lasciato il Milan per tornare alla casa madre dell’Atletico Madrid dopo sette anni e mezzo, la miglior operazione di mercato.

Nella Top 5 seguono nell’ordine Wilfried Bony, Seydou Doumbia, Xherdan Shaquiri e André Schürrle. Rimangono esclusi da questa speciale classifica Cuadrado, passato dalla Fiorentina al Chelsea ed il giovanissimo  Martin Odegaard, acquisto in prospettiva effettuato dal Real Madrid, il 16enne norvegese strappato alla concorrenza dei Top clubs europei.

Top 11 UEFA: dominio Bayern-Germania

L’UEFA ha reso nota oggi la squadra dell’anno 2014 scelta dai tifosi. Lo spoglio “virtuale” di 8,6 milioni di voti ha  decretato i migliori undici per ogni ruolo relativamente a calciatori che abbiano militato nello scorso anno solare in una squadra europea. Nessun italiano nella Top 11 e nemmeno calciatori che abbiano disputato almeno per sei mesi la Serie A. L’ultimo italiano ad essere inserito in questa classifica fu Andrea Pirlo nel 2012.

Di seguito la formazione che, schierata con un super offensivo 4-3-3 presenta davvero  il meglio del calcio mondiale.

LA TOP 11 – Ecco l’elenco completo:
Manuel Neuer (Bayern Monaco e Germania);
Sergio Ramos (Real Madrid e Spagna)
Philipp Lahm (Bayern Monaco e Germania)
David Alaba (Bayern Monaco e Austria)
Diego Godin (Atletico Madrid e Uruguay)
Arjen Robben (Bayern Monaco e Olanda)
Angel Di Maria (Real Madrid/Manchester United e Argentina)
Toni Kroos (Bayern Monaco/Real Madrid e Germania)
Cristiano Ronaldo (Real Madrid e Portogallo)
Lionel Messi (Barcellona e Argentina)
Zlatan Ibrahimovic (Paris Saint-Germain e Svezia)

Platini: Pallone d’Oro? Lo vincerà un tedesco

 

Per Michel Platini, tre volte vincitore del Pallone d’Oro ed attuale numero uno dell’UEFA, è già tempo di anticipare chi potrebbe alzare l’ambito trofeo che ogni anno l’organismo calcistico europeo assegna al miglior giocatore. In occasione di un incontro ufficiale a Madrid con i membri delle diverse federazioni affiliate, Platini ha dichiarato: “Nell’anno della Coppa del Mondo il Pallone d’Oro dovrebbe essere assegnato a un giocatore che ha vinto il Mondiale” ed ha motivato che “Parecchi giocatori meritano il Pallone d’Oro ma io sono del parere che in un anno di Coppa del Mondo questo premio dovrebbe andare a un campione del mondo. Così come quattro anni fa dissi che il premio sarebbe dovuto essere assegnato a un giocatore spagnolo”, quando invece ad aggiudicarselo fu Leo Messi davanti ai campioni del mondo della Spagna Xavi e Iniesta.

Nazionali: basta amichevoli, nascerà la UEFA Nations League

Novità importante per le squadre europee nazionali: la UEFA, radunatasi nel congresso ordinario ad Astana, ha stabilito che le gare amichevoli modifichino il loro valore e si trasformino in un torneo, per aumentare il livello di competitività ed evitare che un nutrito gruppo di partite abbiano spesso poco valore. Il campionato, il cui nome sarà UEFA Nations League, vedrà impegnate le 54 nazionali divise in 4 gruppi, sulla base del ranking per coefficienti.; a loro volta, all’interno dei  gruppo, vi saranno ulteriori suddivisioni in gironi da tre o quattro squadre che si affronteranno in un torneo all’italiana con andata e ritorno. Le vincenti avranno diritto a disputare le fasi finali a quattro o ottengono la promozione mentre le ultime in classifica retrocederanno. L’avvio del torneo è previsto per settembre 2018.

L’UEFA: finale di Champions League a San Siro nel 2016

L’annuncio tanto atteso è arrivato. è lo stesso numero uno della FIGC Giancarlo Abete ad averlo fatto ai microfoni della stampa. Milano, con il suo stadio di San Siro, sarà teatro della finale di Champions League nel maggio del 2016, a distanza di 15 anni dall’ultimo atto che si tenne nella città meneghina, nel 2001, quando il Bayern Monaco superò ai rigori il Valencia allenato da Hector Cuper.

In assoluto per Milano si tratterà della quarta volta in cui sarà il luogo designato per l’ultimo atto della massima rassegna continentale per club, aggiungendo i due precedenti in cui la manifestazione di chiamava Coppa dei Campioni

1964-65 27 maggio Inter – Benfica 1-0                                                                                      1969-70 6 maggio Feyenoord – Celtic 2-1 (dts)

 

 

Platini: Per la Presidenza FIFA ci sto pensando

Michel Platini sta guadagnando prestigio politico con la Presidenza dell’UEFA, ma il traguardo prossimo potrebbe essere ancora più importante. le Roi Michel infatti sta pensando ad un possibile candidatura alla FIFA, visto che l’attuale numero uno Blatter, potrebbe abbandonare la posizione.

A tal proposito, prima dell’inizio della riunione dei 54 presidenti e segretari generali delle Federcalcio che aderiscono all’Uefa in svolgimento a Dubrovnik (Croazia), l’ex giocatore della Juventus ha dichiarato alla stampa: «Non ho ancora deciso cosa farò in futuro, ho ancora un paio di mesi per riflettere. Prenderò la mia decisione durante o dopo la Coppa del mondo 2014, in Brasile, non prima»

Premio UEFA Best Player in Europe 2012/13: il Bayern domina

Nato per iniziativa del numero uno dell’UEFA Michel Platini, il premio è destinato al miglior giocatore delle competizioni europee ed assegnato da una giuria di giornalisti sportivi di fama provenienti da ciascuna delle federazioni nazionali affiliate alla UEFA. Il riconoscimento verrà consegnato per la terza volta, dalla sua istituzione a Montecarlo giovedì 29 agosto durante il sorteggio della fase a gironi di UEFA Champions League. Ecco la lista dei primi dieci giocatori che accedono alla seconda votazione per determinare i tre contendenti finali, che verranno annunciati su UEFA.com martedì 6 agosto

Gareth Bale (WAL) – Tottenham Hotspur FC
Cristiano Ronaldo (POR) – Real Madrid CF
Zlatan Ibrahimović (SWE) – Paris Saint-Germain FC
Robert Lewandowski (POL) – Borussia Dortmund
Lionel Messi (ARG) – FC Barcelona
Thomas Müller (GER) – FC Bayern München
Franck Ribéry (FRA) – FC Bayern München
Arjen Robben (NED) – FC Bayern München
Bastian Schweinsteiger (GER) – FC Bayern München
Robin van Persie (NED) – Manchester United FC