Parte il ritiro della Roma e Totti spera in Garcia

Ritrovo a Trigoria non dei migliori per i giallorossi, i cui tifosi non hanno ancora digerito la sconfitta nella finale di Coppa Italia contro la Lazio. Ma per il capitano e bandiera Francesco Totti gli applausi si sprecano ed il numero dichiara di avere una speranza per la stagione: “Il nuovo tecnico Rudi Garcia? Spero che entri subito nell’ottica Roma”.

Accoglienza non calorosa invece per Miralem Pjanic, che ha ricevuto contestazioni da un gruppo di tifosi prima di entrare nel centro sportivo ed ai microfoni di Roma Channel ha detto: “L’ultima stagione è stata difficile, quest’anno dobbiamo fare molto meglio. La squadra ha una grande fame e la voglia di prendersi una rivincita dopo l’anno scorso”.

Totti ed i suoi 20 anni giallorossi

Una mattinata speciale per l’icona di Roma, Francesco Totti, durante la quale è stato festeggiato per i suoi primi venti anni di vita da romanista.

Ed intervistato da Sky, ha mostrato la sua emozione: “E’ stata una cosa piacevole, ringrazio tutti. C’era un qualcosa di diverso nell’aria, forse avevo intuito che poteva esserci una sorpresa ma non mi aspettavo una cosa così”. “E’ un giorno indimenticabile che resterà nella mia storia. E’ un momento di grande soddisfazione ma non per Totti bensì per Francesco”.

Totti ha iniziato giovanissimo la sua avventura alla Roma: “Se ricordo i primi viaggi verso Trigoria? Li ricorda di più mia madre, io mi addormentavo. Sono stato fortunato ad avere una famiglia così, siamo sempre stati uniti, mi hanno insegnato il rispetto verso le persone ed è questa la cosa più importante. Oggi c’erano anche mio padre e mio fratello, loro di solito restano sempre in disparte, la loro presenza mi ha emozionato”.

Per il numero dieci il goal che diede il campionato alla Roma procura ancora sensazioni stupende: “Lo vedo spesso, è un qualcosa di indimenticabile che spero possa ripetersi. Se c’è tempo per un altro Scudetto? Me lo auguro, vediamo per quanti anni firmerò. Vincere due Scudetti con la Roma sarebbe un altro record, questa società vuole vincere il prima possibile”.

Il presidente della Roma Pallotta: è colpa mia

Intervento ufficiale da parte del presidente della Roma, l’americano James Pallotta che affida ad un comunicato ufficiale il suo pensiero in merito alla situazione nebulosa che si sta manifestando in casa giallorossa: “Non fa bene alla squadra attaccare quotidianamente i nostri dirigenti, se preferite prendetevela con me. E’ vero che non abbiamo ottenuto ottimi risultati, ma ho grande fiducia nei nostri giocatori e nello staff. Abbiamo bisogno di tempo, poi verranno i risultati. Sono dispiaciuto per il clima che si è creato, ma credo che abbiamo fatto passi in avanti da quando sono arrivato qui a capo della Roma”.

Senza Zeman allo stadio non ci vengo più

Curioso siparietto fra il tecnico boemo ed un tifoso giallorosso, fan dell’allenatore fresco di licenziamento. Giunto a Trigoria per salutare i suoi ex giocatori, la macchina su cui viaggiava è stata fermata da un fan che gli ha consegnato l’abbonamento per la stagione in corso:  “Mister questo lo butti lei. Io me lo sono fatto per il rispetto suo e per quello che ha rappresentato. Io non ci vado più allo stadio”.

A nulla è valso il tentativo di convertire il tifoso: “Lascia stare, la Roma cammina sempre avanti”. Nulla da fare, il tifoso ha lasciato il suo abbonamento al boemo e, sconsolato, si è congedato dal centro sportivo giallorosso.

Casa Roma: Totti ok, Bradley ko

“Preferisci prima la notizia buona o quella cattiva?”

Forse il responsabile sanitario giallorosso si sarà rivolto così al tecnico della Roma Zdenek Zeman, il quale non si sarà scomposto più del (suo) necessario. In vista della sfida contro l’Inter di domenica prossima Francesco Totti ha recuperato dall’infortunio alla caviglia sinistra, rimediato domenica scorsa contro il Catania. Il capitano giallorosso ha così commentato a Sky: “Sto bene, il dolore alla caviglia sta passando. Niente di grave la botta subita.” La cattiva notizia arriva dall’americano Michael Bradley, che dovrà stare fermo per tre settimane, a causa di una lesione di primo grado alla coscia destra.

Destro: la Roma sorpassa tutti, oggi forse la firma

 

La voce arriva da gazzetta.it: la Roma è in netto vantaggio per Mattia Destro, la punta più ricercata dalle squadre di casa nostra, in questa estate di esodi verso l’estero. Oggi Preziosi e Mezzaroma s’incontreranno per limare l’accordo che porterà prima il giocatore di nuovo al grifone e, successivamente, a Trigoria.

Sotto il cielo della Capitale l’attaccante firmerà un quadriennale a salire: da 1,5 fino a 2,3-2,5 milioni di euro, decisamente non male per un ragazzo alla terza stagione in Serie A. L’ipotesi più accreditata è che il tutto possa essere definito e chiuso nel pomeriggio di oggi.