Dragovic, messaggio chiaro: voglio solo l’Inter

Pareva dovesse arrivare in maglia nerazzurra già dalla scorsa settimana ma poi i tentennamenti sul fronte uscite per il club guidato da Mazzarri hanno frenato le trattative con il Basilea, permettendo alla Dinamo Kiev di intromettersi per fare un pensierino al giovane difensore.

“Ho già fatto sapere cosa penso del club nerazzurro e ribadisco che ho solo un’idea in testa – ha dichiarato a ‘Italsportpress’ lo stopper austriaco – Se lascio il Basilea lo farò per l’Inter perché è un club storico e blasonato. Giocare in Serie A è ben diverso che andare a giocare in campionati di livello più basso. Ringrazio la Dinamo Kiev ma andare all’Inter è un mio sogno che spero si avveri”, ha concluso.

Preziosi: no a Cassano, troppo rischioso

Gustoso incontro di mezzogiorno ieri a Marassi dove il Genoa ha ottenuto il punto necessario per la salvezza e la contemporanea sconfitta del Palermo a Firenze garantisce al Grifone un’altra stagione nella massima serie. Ma era anche l’occasione per rivedere sul terreno di gioco nello stadio che lo ha visto protagonista in passato con i colori del club blucerchiato.

L’ipotesi di mercato che circolava nelle ultime ore era il ritorno di FantAntonio a Genova, ma Preziosi ha messo subito i paletti: «Nonostante gli ottimi rapporti tra noi non è un’operazione fattibile, ci sono costi troppo alti di mezzo e voglio assolutamente evitare certi rischi».