Zeman in bianconero a Lugano

lugano maglia

Nel prossimo week-end inizierà il campionato di calcio in Svizzera, la Super League anno 2015-16 e il tecnico boemo Zeman siederà sulla panchina del Lugano, il club del Canton Ticino di lingua italiana. E se la società, nella figura del presidente Angelo Renzetti, ha scelto Zeman come guida tecnica, per l’allenatore dalle poche parole vedere i suoi ragazzi in bianconero potrebbe essere particolare…..

Inter: Shaqiri è tuo!

Accordo concluso fra l’Inter ed lo svizzero Shaqiri: il giocatore, ora in forza al Bayern Monaco, vestirà la maglia nerazzurra fino a giugno con la formula del prestito con obbligo di riscatto. La conferma è arrivata dopo l’assenza del giocatore all’allenamento dei bavaresi ed al conseguente tweet, sotto riportato, della società del presidente Thorir.

«@Inter_Channel: “Accordo totale tra #Inter e @FCBayern per l’arrivo di @XS_11official in nerazzurro. Mancano solo le firme” #ForzaInter”.

Inter: sabato amichevole con il Chiasso di Zambrotta

Con inizio alle ore 14.30, sabato prossimo l’Inter disputerà un’amichevole presso il proprio centro sportivo della Pinetina di Appiano Gentile contro il club svizzero del Chiasso, squadra in cui milita Zambrotta. Come recita il comunicato apparso sul sito ufficiale del club nerazzurro: “L’accesso alle tribune sarà riservato esclusivamente ai membri degli Inter Club precedentemente invitati dal Centro Cordinamento”.

Il club ticinese, al momento penultima nella serie B svizzera, si preparerà contro gli uomini di Mazzarri per l’importante derby della settimana successiva contro i rivali storici del Lugano.

L’Italia a Napoli: la storia inizia nel 1932

Stadio Giorgio Ascanelli, è il giorno di San Valentino, 14 febbraio 1932 e per la prima volta l’Italia scende in campo a Napoli. Avversaria è la Svizzera e si tratta di un match valido per la Coppa Internazionale, il trofeo che si disputava in quell’epoca ed equivaleva ad una sorta di Campionato europeo per nazionali e che aveva visto l’Italia primeggiare nella prima edizione svoltasi nel triennio 1927-1930.

ITALIA-SVIZZERA 3-0
MARCATORI: Fedullo 30, Fedullo 32, Fedullo 55
ITALIA: Sclavi, Monzeglio, Rosetta V., Colombari, Bernardini, Ferraris A., Guarisi, Vojak, Sallustro, Fedullo, Orsi – Allenatore Pozzo Vittorio
SVIZZERA: Séchehaye, Minelli, Beuchat, Hintermann, Imhof O., Gilardoni, Kramer III, Syrvet, Abegglen III, Ducommun, Jaeck – Allenatore Commissione tecnica della Federazione
ARBITRO: Bauwens (Germania)

Gattuso esonerato: torna a fare “solo” il calciatore”

Prima esperienza da tecnico per Gennaro Gattuso terminata amaramente per il Ringhio del Milan e della Nazionale. Infatti dopo la pesante sconfitta subito per 5-0 contro il San Gallo, Gattuso è stato esonerato dall’incarico di allenatore del Sion. E’ la stessa società elvetica a comunicarlo sul proprio sito ufficiale: “La gestione del Club ha deciso di affidare le redini della prima squadra allo staff dell’U21 per le ultime cinque partite di campionato. Michel Decastel (allenatore), Christophe Moulin (assistente) e Fabian Salvi (gestione e coordinamento) hanno ottenuto buoni risultati con le riserve”.

 

Gattuso, ora a tempo pieno sul campo

Cambio  al vertice della direzione tecnica del club svizzero del Sion. Gattuso torna ad essere calciatore in primis, visto che il presidente Constantin ha deciso di scegliere il nuovo allenatore nella persona di Arno Rossini. L’allenatore svizzero è stato scelto in giornata dal presidente del club . Rossini verrà affiancato nel nuovo incarico da Gennaro Gattuso, centrocampista ex Milan. Il tecnico elvetico qualche mese fa era stato accostato anche alla Lazio, dove sembrava potesse essere il nuovo vice di Vladimir Petkovic.

Gattuso, il giorno dopo la vittoria

Prima panchina da tecnico, o meglio primo match diretto dal terreno di gioco, dove ha condotto alla vittoria il suo Sion, dopo la decisione del presidente del club di affidargli le chiavi della squadra. E al cronista di Repubblica ha voluto descrivere le sue prime sensazioni:  “Non è un compito semplice, sedere in panchina è una vita tosta che potrebbe far vacillare anche Rambo. A chi mi ispiro? Sicuramente Lippi e Ancelotti hanno avuto un ruolo importante nella mia vita di calciatore, credo di aver imparato molto da loro due e sto provando a mettere in pratica i loro insegnamenti. Il mio obiettivo è non prendere tanti gol, stiamo lavorando in fase difensiva”.

Gattuso si sdoppia: allenatore-giocatore nel Sion

E’ arrivata, dopo la disfatta che il Sion ha subito nel match contro il Thun Gennaro Gattuso è stato il nuovo allenatore del Sion. Prende il posto dello spagnolo Victor Munoz, ex giocatore della Sampdoria negli anni Novanta. Il vulcanico presidente Christian Constantin ha proceduto alla nomina con effetto immediato: Ringhio dunque porterà a termine la stagione del club con il doppio ruolo di giocatore -allenatore.

Behrami miglior giocatore del Kosovo del 2012

Importante riconoscimento quello vinto dal centrocampista del Napoli e che milita nella nazionale elvetica Valon Behrami. Lo svizzero di origini kosovare è stato infatti riconosciuto come miglior calciatore kosovaro del 2012. Alle sue spalle si sono piazzati il centrocampista della Lazio Lorik Cana e la stella del Bayern Monaco Xherdan Shaqiri.

Behrami ha espresso poi su Twitter la gioia per la vittoria: “Grazie Kosovo per il premio come miglior giocatore dell’anno! Sono molto orgoglioso!”.

Udinese – Young Boys: le probabili formazioni

Guidolin con il dubbio Di Natale e come ha detto ieri davanti ai giornalisti “Se potessi lo farei giocare sempre”, ma molto probabile che il bomber dei friulani scenda in campo dal primo minuto per consentire ai bianconeri di puntare decisi alla vittoria, dopo il rovescio rimediato in Svizzera tre settimane fa. Cielo nuvoloso previsto per la serata, con temperature autunnali ma senza precipitazioni. Per la prima volta lo stadio Friuli ospiterà una formazione elvetica mentre nel complesso sono 62 i precedenti tra squadre svizzere ed italiane con 35 vittorie, 14 pareggi e 13 sconfitte per i clubs tricolori. L’ultima vittoria risale a poco più di un anno fa quando il 3 ottobre 2011 la Lazio vinse 1-0 con lo Zurigo nella fase a gironi di Europa League.

Udinese (3-5-2): Brkic; Coda, Danilo, Domizzi; Basta, Pereyra, Willians, Lazzari, Armero; Ranegie, Di Natale. All.: Guidolin

Young Boys (5-3-2): Wolfli; Ojala, Zverotic, Veskovac, Nef, Lecjaks; Nuzzolo, Farnerud, Costanzo; Zarate, Bobadilla. All.: Martin Rueda

Arbitro: Kristo Tohver (EST)