Supercoppa di Spagna: stop ai viaggi in Oriente

Come informa il sito iberico ‘elconfidencial.com’, la federazione spagnola ha cancellato la possibilità di disputare la Supercoppa di Spagna in Cina dopo la riunione della giunta direttiva tenutasi a Madrid.

Nonostante la federazione abbia firmato un accordo importante con un’azienda asiatica per promuovere la celebrazione del trofeo in suolo orientale, l’opzione è stata scartata.
Il progetto non ha contato sull’appoggio di Barcellona e Real Madrid ed anche è mancato l’appoggio del  presidente della federazione, Ángel María Villar.

Anche in Barcellona – Real Madrid si parla di giustizia

“Non è un indulto, è un insulto!”, questo è la traduzione del curioso striscione apparso ieri sera sulle gradinate del Nou Camp, esposto dal club di tifosi blaugrana dei Fanaticos. L’anno scorso lo stesso match di Supercoppa di Spagna, allora era il ritorno, vide nei minuti di recupero scatenarsi una mega rissa a bordo campo fra giocatori in seguito ad un fallaccio di Marcelo su Fabregas, a cui si aggregò Josè Mourinho che infilò un dito nell’occhio dell’attuale allenatore catalano Tito Vilanova.

Lo scorso luglio la federcalcio spagnola, per mezzo del presidente Angel Maria Villar, decretò una sorta di indulto. Come prima richiesta i tifosi catalani proposero che il Barcellona, in segno di protesta, scendesse in campo con la formazione che milita nella B iberica, ma poi il buon senso ha avuto la meglio e ieri sera si è potuto assistere al primo Clasico della stagione.

 

Si vola in Cina, anche per la Supercoppa spagnola


La Cina sta diventando il nuovo mercato per il calcio. Seppure la nazionale di Pechino sia già eliminata dai prossimi Mondiali che si terranno in Brasile nel 2014, il campionato sta attraendo, grazie al profumo dei dollari, diverse stelle del mondo calcistico e nel frattempo ci si prepara con l’organizzazione di eventi che possano portare i fenomeni del pallone nella Repubblica Popolare.

E’ così che cinque delle prossime sette Supercoppe di Spagna si disputeranno in Cina. Come annunciato dalla federazione iberica di calcio, dopo l’accordo con la United Vansen International Sport, diverse edizioni del primo trofeo stagionale assegnato in Spagna verrà giocato in Oriente.

L’accordo è stato siglato per la cifra di 39.5 milioni di euro , circa 5 milioni in più rispetto a quello che la FIGC ottiene per l’evento.Con tutta probabilità la prima edizione si terrà nel 2013, poichè avrebbe generato una serie di problemi nel calendario della prossima stagione.