Barcellona – Juventus: finale ricca di incontri caldi

suarez chiellini evra

Mancano poche ore alla finale di Champions tra Juve e Barcellona e le attese sono sempre più alte perché finalmente l’Italia potrà ricordare a tutti che mentre si inventava il gioco del calcio noi c’ eravamo e sedevamo anche in prima fila.
Juve Barca è una partita “strana” giocata fra 2 squadre che non si incontravano da tempo e che hanno modi completamente diversi di interpretare una partita di calcio, entrambi molto efficaci.
Ma oltre loro chi altro si incontra dopo parecchio tempo?
Suarez attende Chiellini in Transilvania, ma si gioca a Berlino quindi Giorgio può stare tranquillo e fare quello che meglio sa fare, ovvero “randellare” le gambe degli avversari quando la palla passa troppo oltre il suo raggio d’azione.
Scherzi a parte, i 2 sono amicissimi, la stima è cresciuta incredibilmente dopo il Mondiale e quindi, ad ogni opportunità, i ragazzi scherzano tra loro e promettono che in campo sarà guerra sportiva, senza baciarsi sulla spalla e fare finta che non sia piaciuto.
L’incontro che reputo più interessante è un altro e, guarda caso, di mezzo c’è sempre quel vampiro di Suarez.
Chi si ricorda la partita Liverpool – Manchester United del 15 Ottobre 2011?Nessuno?Beh, in quella partita Suarez prese 8 giornate di squalifica per aver indicato il terzino della Juve Evra con termini razziali fino al punto di essere accusato di macchiare l’immagine del calcio Inglese.
Suarez è una testa dura e, nella partita di ritorno, nella fase prepartita al momento del saluto al pubblico, si rifiuterà di stringergli la mano, salvo poi accusare Evra di averla abbassata e aver voluto scatenare volontariamente le reazioni successive.
Caro Suarez, non sarà una partita facile, vero?

Autore: Mattia Aurioso

Suarez stavolta è assolto: nessun morso a Demichelis

Quando in campo c’è Luis Suarez, le attenzioni dei media e del pubblico sono concentrate su di lui e soprattutto sui possibili colpi bassi, per meglio dire morsi, che il calciatore uruguaiano ha inflitto nel corso della sua carriera a diversi avversari. Ma per una volta l’accusa che gli è stata rivolta dalla stampa inglese nel match di martedì sera di Champions League fra Manchester City e Barcellona, vede l’attaccante in maglia blaugrana assolto dall’accusa ingiustamente rivoltagli. Infatti in una fase di gioco che lo ha visto alle prese con il difensore argentino del City Demichelis, ad una prima visione superficiale poteva sembrare che Suarez avesse ancora una volta affondato gli incisivi nella carne del povero avversario.

Tuttavia così non è , Luisito è assolto con formula piena, per una volta non si potrà affermare “Beppe l’ha morso, l’ha morso!!”.

http://youtu.be/b-BsPE-k8EU

Ivanovic: da morsicato a morsicatore?

Branislav Ivanovic, difensore del Chelsea, è stato uno di quei giocatori che ha sentito sulla sua pelle i denti di Luis Suarez, l’attaccante  uruguaiano che nel corso della carriera si è esibito in questo poco edificante gesto. Ma stavolta potrebbe essere stato lo stesso Ivanovic ad aver morsicato un avversario. Nel match di ieri sera contro l’Everton, pochi minuti prima del goal vittoria per i blues di Willian, il calciatore slavo ha stretto in una morsa con il braccio McCarthy, afferando poi con i denti la spalla del suo avversario.

Josè Mourinho, intervistato al termine della partita dalla BBC, non ha lasciato spazio alle polemiche: “Non fatemi ridere”. Intanto in giornata la commissione disciplinare della federazione inglese investigherà sull’episodio accaduto durante un momento caldo dell’incontro che ha visto coinvolto i giocatori di entrambe le squadre.

 

Clasico Real – Barca: Suarez ci sarà!

Il TAS ha confermato al Barcellona nella giornata odierna che Luis Suarez, il colpo dell’ultimo calciomercato per i blaugrana, potrà disputare il Clasico di domenica prossima contro il Real Madrid, avendo terminato di scontare la squalifica per il famoso morso a Chiellini nel corso del match Italia – Uruguay dell’ultimo mondiale. I 4 mesi di sospensione termineranno infatti, come comunicato dal tribunale amministrativo dello Sport, solo 18 ore prima del calcio d’inizio, assicurando così al tecnico dei catalani Luis Enrique la possibilità di un eventuale trio d’attacco Messi – Neymar – Suarez.

Suarez e le facili cadute

Nel match di stanotte che ha permesso all’Uruguay di qualificarsi per lo spareggio di metà novembre contro la Giordania, Luis Suarez, attaccante della Celeste e del Liverpool, ha saputo guadagnarsi con furbizia il penalty che ha permesso la vittoria contro i rivali-amici delll’Argentina, scatenando la reazione sarcastica del tecnico argentino Sabella.

http://youtu.be/Dc7BogafM38

Suarez minacciato di morte da chi non lo vuole via da Liverpool

Il futuro di Luis Suarez è a tinte di fosche e negli ultimi tempi, anche qualcosa di più pesante pare essere arrivato sul suo capo: secondo il Daily Star infatti, l’attaccante uruguaiano del Liverpool sarebbe stato minacciato di morte su Twitter in caso di passaggio all’Arsenal.

Tuttavia il direttore generale dei Reds, Ian Ayre havoluto provare a spegnere gli ardori in conferenza stampa dalla tournée in Thailandia: “Abbiamo rifiutato due offerte dall’Arsenal perché non abbiamo alcuna intenzione di cederlo”.

Il morso di Suarez diventa un caso politico

Anche il primo ministro David Cameron è intervenuto con una dichiarazione riguardante l’episodio del morso di Luis Suarez al difensore del Chelsea Ivanovic.

«Come padre e come essere umano», ha detto Cameron alla BBC Radio Live, «posso pensare che dovremmo infliggere sanzioni dure quando i calciatori si comportano in questo modo? Sì, penso che dovremmo».

Il morso costa caro a Suarez: 10 turni!

Sanzione a dir poco esemplare per l’attaccante uruguaiano del Liverpool Luis Suarez. Il morso inflitto al povero braccio del difensore del Chelsea Ivanovic nel match di domenica scorsa di Premier League ha portato il giudice sportivo inglese a comminargli ben dieci turni di squalifica e poichè mancano solo 4 giornate al termine del torneo, il giocatore dei Reds dovrà scontare il resto della pena nella prossima stagione sportiva.

Visto che l’interesse della Juventus nei confronti del giocatore è molto forte, in caso di trasferimento, come recita il regolamento FIFA, Suarez salterà comunque i turni rimanenti.