Lazio si riveste con lo stile anni 80: l’Aquila torna sulla maglia

Torna la maglia del -9: così è stata subito ribattezzata la nuova casacca che la Lazio indosserà per tutto il girone di ritorno, a partire dalla gara casalinga di sabato sera all’Olimpico contro il Milan. La maglia nacque da un’idea di Gian Chiarion Casoni, che fu per tanti anni dirigente e poi presidente stesso del club biancoceleste negli anni Ottanta.

Con un comunicato ufficiale apparso sul sito, Lazio e Macron vogliono così celebrare i 115 anni di vita del club. L’ultimo match in cui i laziali scesero in campo con questa divisa fu lo spareggio salvezza a Napoli il 5 luglio 1987 contro il Campobasso, quando un goal di Poli diede la vittoria e la permanenza in Serie B al club allenato da Eugenio Fascetti. In quel torneo la Lazio era partita con una penalizzazione di ben nove punti in seguito allo scandalo del calcioscommesse della stagione precedente.

Il ct Deschamps: usiamo la fantasia per battere l’Ucraina

Sconfitta per 2-0 in Ucraina venerdì scorso, la Francia guidata dall’ex juventino Didier Deschamps dovrà compiere una grande prestazioni per ribaltare il punteggio e staccare il biglietto per il Brasile. Ma lo stesso ct francese individua le chiavi di volta nella genialità dei giocatori: “Dobbiamo fare una grande prestazione e qualificarci. Per ribaltare questa situazione serviranno indubbiamente estro e fantasia. Siamo stati sorpresi da una squadra che ha giocato al massimo delle proprie potenzialità mentre noi abbiamo giocato in modo mediocre. Siamo ora totalmente concentrati sulla gara di ritorno”.

In merito alle statistiche, negli incontri casalinghi contro l’ex repubblica sovietica, i “galletti” vantano un bilancio di due vittorie, per 1-0 (2004) e 2-0 (2007) ed un pareggio a reti bianche nel 1999, anno del primo confronto assoluto fra le due nazionali.

Suarez e le facili cadute

Nel match di stanotte che ha permesso all’Uruguay di qualificarsi per lo spareggio di metà novembre contro la Giordania, Luis Suarez, attaccante della Celeste e del Liverpool, ha saputo guadagnarsi con furbizia il penalty che ha permesso la vittoria contro i rivali-amici delll’Argentina, scatenando la reazione sarcastica del tecnico argentino Sabella.

http://youtu.be/Dc7BogafM38

Per lo spareggio salvezza l’Atalanta recupera Cigarini

La vittoria di domenica scorsa in quel di Siena ha risollevato il morale e la classifica dei bergamaschi. Ora il match di domenica si presenta non decisivo ma importante. Saranno gli abruzzesi, al terzo cambio in panchina, a dover cercare a tutti costi la vittoria contro un gruppo che sta recuperando nei diversi reparti giocatori chiave.

Cigarini ha ripreso ad allenarsi con il gruppo e domenica contro il Pescara potrebbe tornare titolare e dovendo sostituire lo squalificato Carmona nel 4-4-2, assieme a Biondini sicuro titolare ci sarà dunque Cigarini o Radovanovic se il regista non sarà ancora al 100%.

I problemi rimangono in difesa, dove Bellini e Scaloni sono ancora alle prese con i loro acciacchi e anche stavolta saranno out. Nel ruolo di terzino destro sarà dunque confermato Raimondi. Da ieri la squadra di Colantuono è in ritiro a Zingonia: con la disputa di una partitella in famiglia,si sono fatte le prove generali della sfida con gli abruzzesi che si giocherà alle 12,30.