Serie B: ufficializzati i numeri di maglia dei nuovi acquisti

In un comunicato odierno la Lega Nazionale di Serie B ha reso noto le numerazioni relative ai giocatori che sono attualmente passati di proprietà in questa fase del mercato di riparazione di gennaio e che potranno scendere in campo già a partire dalla ripresa del torneo già a partire da domani pomeriggio. Di seguito l’elenco completo.
AVELLINO:  25. ALMICI ALBERTO – 29. TROTTA MARCELLO
BARI: 7. BOATENG KINGSLEY – 17. EBAGUA OSARIMEN – 23. SCHIATTARELLA PASQUALE
BOLOGNA: 11. SANSONE GIANLUCA
CATANIA: 26. BELMONTE NICOLA
CITTADELLA: 30. KUPISZ TOMASZ MATEUSZ – 31. STANCO FRANCESCO
CROTONE: 1. CORDAZ ALEX – 14. MATUTE EWOME KELVIN “MATUTE”
LATINA: 11. SHEKILADZE IRAKLI – 13. RISTOVSKI STEFAN – 14. ALHASSAN MASAHUDU – 34. SHAHINAS ROMEO
LIVORNO: 38. APPELT PIRES GABRIEL “GABRIEL”
MODENA: 38. GARRITANO LUCA – 39. FEDATO FRANCESCO
PESCARA: 40. SILVESTRI TOMAS – 41. MILILLO ALESSIO
PRO VERCELLI: 1. VIOTTI SERGIO – 16. SPROCATI MATTIA
SPEZIA: 23. STEVANOVIC ALEN – 32. KVRZIC ZORAN – 34. SAMBO NICOLA
VICENZA: 17. MANFREDINI THOMAS – 24. PETAGNA ANDREA

Serie B: Goal line technology nei prossimi play-off

Il Presidente della Lega di Serie B Abodi ha parlato ai microfoni di Gr Parlamento in merito all’utilizzo di strumenti che possano aiutare gli arbitri nel dirimere la questione annosa del goal- no goal. Ed ha espresso il suo pensiero netto in merito: “Gli arbitri, per quanto possano far bene, non possono fare a meno della tecnologia: nella prossima assemblea chiederò di adottare il “gol-non gol” per i playoff; ma credo che la scelta debba essere fatta a 360 gradi, in campo e fuori. La Goal line technology è troppo grande per noi dal punto di vista finanziario ma dal prossimo campionato si potrebbe attuare nei playoff”.

Lazio: nuova maglia per il girone di ritorno

Nuova maglia per la Lazio per l’inizio del girone di ritorno. In ricordo della mitica rimonta che i biancocelesti effettuarono in Serie B nella stagione 1986/87, salvandosi agli spareggi di giugno nonostante la penalizzazione inflitta in partenza per lo scandalo calcioscommesse, gli uomini di Pioli indosseranno la maglietta con l’aquila impressa. Il primo match dovrebbe appunto essere quello del 25 gennaio contro il Milan, in quanto dalla società capitolina non è ancora giunta l’ufficializzazione e la notizia è trapelata solo attraverso i canali social.

Bari – Lecce fu truccata? Tifosi risarciti

Il derby di Puglia del maggio 2011, che permise al Lecce con i tre punti strappati al Bari di salvarsi dalla retrocessione in serie B fu truccato. Se la sentenza sul piano sportivo è stata emessa già da tempo, con l’autorete del difensore barese Masiello che è diventata l’icone della corruzione calcistica, sul piano giuridico la sentenza emessa dal giudice del Tribunale di Bari Valeria Spagnoletti ha condannato ad 1 anno e 6 mesi l’ex presidente del Lecce Pierandrea Semeraro, Carlo Quarta e a 9 mesi Marcello Di Lorenzo, ex amico del giocatore.

Ma ciò che fa più notizia è che il giudice ha riconosciuto un indennizzo pari a 400 euro a ciascuno dei 200 tifosi che hanno fatto ricorso, fra cui anche alcuni supporter del Bari,  per il danno da passione subito. Inoltre Semeraro e Quarta sono stati interdetti per sei mesi da qualunque incarico dirigenziale, con il divieto di assistere a manifestazioni sportive.

Serie B: contro il calcioscomesse Abodi introduce il difensore civico

Nel corso del convegno progetto «Stop Match Fixing», tenutosi a Roma presso Unioncamere, il presidente della Lega di Serie B Abodi ha presentato la proposta che sarà introdotta nel prossimo torneo cadetto, ovvero la figura del “difensore civico” che lavorerà fianco a fianco di tecnici e calciatori per informarli sui comportamenti che potrebbero essere passibili di sanzioni. E ricordando che il lavoro deve partire dalla base, ha dichiarato: «Se non c’è credibilità si perde tutti. Ecco perché la formazione deve partire dal basso per poi alzare il livello dell’impegno senza equivoci, perché esistono fatturati di varia natura che sono interdipendenti tra di loro. Ma l’etica viene prima delle palestre».

Bari: domani in tribunale per il fallimento

Mancano ancora solo poche ore al fallimento del Bari calcio, operazione che però consentirà ai pugliesi di mantenere il titolo sportivo. L’amministratore unico della società biancorossa Franco Vinelli ha infatti annunciato che domani mattina si presenterà nel tribunale del capoluogo pugliese per consegnare i libri contabili. Per quel che riguarda la regolarità della stagione sportiva non dovrebbero sorgere problemi, in quanto la procedura rispetta le Norme Noif, seguite recentemente anche dall’Ascoli.

Spettacolo di luci in Championship

Il Boxing Day è ormai un evento certo nel calendario calcistico inglese. Ed anche in Championship, l’equivalente della nostra serie B, per gli spettatori andare allo stadio il giorno di Santo Stefano è un fatto che deve rimanere un divertimento tanto che viene improvvisato uno spettacolo di luci. Qui siamo al King Power Stadium , dove si sono incontrare Reading (squadra di casa) e  Leicester.

Reggina si cambia ancora: torna Atzori al posto di Castori

Come recita il comunicato apparso sul sito ufficiale del club amaranto, la Reggina cambia nuovamente tecnico. Licenziato il subentrato Castori che non ha dato quella svolta alla squadra che il presidente Foti si aspettava avvenisse e ritorna a guidare i calabresi dalla panchina Gianluca Atzori, come ad inizio stagione.

Reggina: solidarietà alle Filippine dopo il disastro

Sabato sera alle 20.30 lo stadio Granillo rivivrà il fascino della Serie A quando si sfideranno Reggina e Palermo con ambizioni al momento opposte: gli amaranto puntano a risalire la china della classifica mentre gli uomini di Iachini non vogliono più fermarsi per garantirsi l’accesso diretto alla massima categoria.

Ma sarà anche l’occasione per dimostrare la solidarietà al popolo delle Filippine dopo il tremendo tifone Haiyan che ha devastato l’arcipelago asiatico. Il club del Presidente Foti ha infatti deciso di destinare parte dell’incasso della gara alle organizzazioni umanitarie intervenute dopo la catastrofe naturale. e come recita il comunicato ufficiale apparso in mattinata sul sito ufficiale” La Reggina aprirà eccezionalmente già da oggi e per l’intera settimana, dunque non unicamente nel weekend come di consueto, la biglietteria del Centro S.Agata. Attiva la promozione che permette di acquistare due biglietti di Curva Sud per Reggina-Palermo ad un prezzo complessivo di 15 euro per incoraggiare l’afflusso dei tifosi amaranto e di chiunque voglia rendersi partecipe di questa iniziativa, cui parteciperà anche il Century Store per incrementare la raccolta”.

Il Novara perde 5-0 ed il ds Cattani chiede scusa

Trasferta indimenticabile, in senso negativo per i piemontesi del Novara che, dopo l a sconfitta nel posticipo di lunedì sera, oggi sono stati travolti dalle Fere della Ternana in terra umbra. Il sonoro 5-0 che marchia il sabato pomeriggio novarese ha spinto il ds Cattani a fare una dichiarazione di ammissioni di colpa sincera: E’ disarmante e chiediamo scusa alla proprietà, alla tifoseria e a tutti. È stata una brutta giornata e ci spiace per coloro che hanno fatto tanti chilometri per seguirci. Ci possono fare ben poco con le nostre scuse e soprattutto dopo che la prestazione di oggi segue ad altre due partite negative. C’è stato un accenno di reazione dopo l’uno a zero ma non è bastato. Dobbiamo fare ben altro per far punti e bisogna capirlo in fretta. L’allenatore si è reso conto del momento ed è tra i più dispiaciuti; non dobbiamo lasciare abbatterci e reagire con senso di orgoglio, di appartenenza e personale. Oggi siamo andati in difficoltà subito, poi per 20 minuti siamo riusciti a rimanere a galla fino all’episodio del gol subìto con un uomo in meno. È colpa nostra non della sfortuna, non ci dobbiamo nascondere, siamo i primi responsabili e ci spiace per tutti quelli che erano in attesa di una riscossa oggi, tifosi e società. Il mister non è a rischio ed è il primo a rendersi conto della situazione ed è dispiaciuto e responsabile quanto me: ha lavorato, ce la sta mettendo tutta e son sicuro che ha le qualità tecniche professionali e morali per tirar fuori la squadra da questo momento. C’è sconcerto per una partita che oggi non abbiamo giocato, ma siamo affondati in un momento di difficoltà. Non do la squadra per morta e speriamo che possa finire al più presto questo momento. Oggi faccio una difficoltà terrificante a dire qualcosa in più oltre che a chiedere scusa. Non è questione di acquisti ma un problema generale di squadra e quindi ci vuole l’orgoglio di rimettere a posto la situazione.”