Cellino ricorre al Coni contro lo 0-3

Non molla la presa il presidente del Cagliari Massimo Cellino di fronte allo 0-3 inflitto a tavolino per quanto concerne la sfida non disputata contro la Roma dello scorso 23 settembre. Il club sardo ha infatti deciso di inoltrare un nuovo ricorso, stavolta all’Alta Corte di Giustizia del Coni per chiedere l’annullamento della sentenza della Federcalcio e fare in modo che le due squadre possano affrontarsi sul campo.

Cellino infuriato: al ritorno non veniamo a Roma

La Corte di giustizia della Federcalcio in giornata ha respinto il ricorso del Cagliari, confermando così lo 0-3 a tavolino deciso dal giudice sportivo dopo il rinvio della partita con la Roma del 23 settembre scorso.

Tuttavia la società sarda è decisa in un nuovo ricorso al TNAS ed il presidente del Cagliari, Massimo Cellino si è scatenato in un attacco contro la dirigenza della Roma, definita come una società “astratta”: “A questo punto se la Roma vuole i 3 punti me lo dica e al ritorno non veniamo a Roma, buchiamo le ruote del pullman. Voglio sapere chi approfitta di un malinteso. La Roma è una società astratta che non so di chi sia. E’ dell’Unicredit? Allora è l’Unicredit che vuole prendere vantaggio da un malinteso. Se è così che lo dica. Non veniamo a Roma e buchiamo le ruote del pullman. Oggi è morta una grande parte della mia anima sportiva. Con questa sentenza lo sport non c’entra nulla, è un film dell’orrore”.

Cellino non molla la presa su Cagliari – Roma

Il presidente del Cagliari Massimo Cellino , in merito al ricorso che gli avvocati delclub sardo hanno presentato al TAR relativamente alla decisione del Prefetto, ci tiene a mantenere un buon rapporto con la società capitolina e lo fa con queste parole: “Quello che deciderà la corte di giustizia non è rilevante, mi importa specialmente che la Roma resti nostra amica. Il calcio va giocato, non parlato. Se vince lo sport abbiamo vinto tutti. Le due squadre devono tornare sul campo a sfidarsi e poi brindare alla partita in segno di amicizia” ha dichiarato il patron sardo nelle scorse ore.