Sabella al Milan? In Argentina si dice possibile

Poche ore fa Alejandro Sabella, ex tecnico dell’Argentina agli ultimi Mondiali in Brasile, ha aperto il cassetto dei suoi pensieri, facendo chiarezza sul suo futuro: “Il mio manager ha ricevuto negli ultimi giorni una proposta di ct per la nazionale del Perù, però al momento non ho ancora preso alcuna decisione, voglio prendermi del tempo e analizzare ulteriori possibilità. E’ molto probabile che andrò a lavorare all’estero, ma con calma prenderò la mia decisione”.
Ma secondo TyC Sports, emittente argentina sportiva, Sabella sarebbe vicino addirittura al Milan. Il “Pachorra” questo il soprannome del tecnico argentino, sarebbe stato contattato dalla dirigenza rossonera e nei prossimi giorni potrebbe viaggiare in direzione Italia per prendere contatto con la realtà milanista.

Diverse le proposte che negli ultimi mesi sono giunte al suo procuratore Eugenio López, ma l’ex ct di Messi e C. ha preferito rimanere ai box in attesa di una proposta interessante, quella che potrebbe essere arrivata proprio dal club del Presidente Berlusconi.

Messi: nessun problema ad avere Tevez con l’Argentina

Lionel Messi apre le porte senza alcun problema al rientro di Carlos Tevez in nazionale; nella polemica che sta infiammando il paese calcisticamente, in virtù delle mancate convocazioni dell’asso della Juventus da parte del ct Sabella, lo stesso Messi si è detto assolutamente tranquillo in caso avvenisse il reintegro con l’albiceleste:  «Noi abbiamo un gruppo spettacolare e se viene Carlos Tevez non è certo un problema. Al tempo stesso è una decisione del tecnico e noi non abbiamo nulla a che vedere con la decisione».

Il Ct dell’Argentina Sabella: Icardi voleva l’albiceleste

Dopo la prima convocazione nella nazionale argentina per i matches validi ai fini della qualificazione ai prossimi Mondiali, con il diritto a partecipare già acquisito, il tecnico Sabella, in un’intervista concessa in patria a TYC Sport, ha dichiarato che Mauro Icardi aveva già espresso da tempo la sua volontà di vestire la maglia a striscie bianco e azzurre: “Avevo già parlato con Mauro alla Sampdoria, gli chiesi dove voleva giocare e lui mi rispose che voleva solo l’Argentina. Lui è un attaccante puro, gioca benissimo di testa ed è una cosa molto rara in giro. E’ giovane e gioca già in uno dei più grandi club di tutta l’Europa, l’Inter”.

Sono 4 gli “italiani” convocati nella nazionale argentina

Il tecnico Sabella ha diramato la lista dei convocati per i prossimi matches del 22 e 26 marzo contro Venezuela e Bolivia valide per la qualificazione ai Mondiali. L’Argentina si trova al momento in prima posizione dopo nove turni.

Portieri: Sergio Romero (Sampdoria), Mariano Andujar (Catania).

Difensori: Hugo Campagnaro (Napoli), Pablo Zabaleta (Manchester City, Ing), Marcos Rojo (Sporting Lisbona, Por), Ezequiel Garay (Benfica, Por), Federico Fernandez (Getafe, Spa), Josè Maria Basanta (Monterrey, Mes).

Centrocampisti: Augusto Fernandez (Celta Vigo, Spa), Javier Mascherano (Barcellona, Spa), Ever Banega (Valencia, Spa), Pablo Guinazu (Libertad, Par), José Sosa (Metalist Kharkiv, Ucr), Angel Di Maria (Real Madrid, Spa), Walter Montillo (Cruzeiro, Bra).

Attaccanti: Lionel Messi (Barcellona, Spa), Gonzalo Higuain (Real Madrid, Spa), Rodrigo Palacio (Inter), Sergio Agüero (Manchester City, Ing), Ezequiel Lavezzi (Paris Saint-Germain, Fra), Franco Di Santo (Wigan, Ing).

Icardi , futuro con la nazionale (bianco)-azzurra….

L’attaccante argentino della Sampdoria Mauro Icardi, tentato dal tecnico degli azzurri Cesare Prandelli, ha ammesso che fin da bambino sogna di giocare con la nazionale albiceleste.

“Sono argentino e già da bambino sempre ho desiderato vestire la camiseta dell’albiceleste. arrivare a coronare questo sogno sarà per me fantastico”, ha detto Icardi in un’intervista al quotidiano di Genova Il Secolo XIX. Icardi, che con i suoi ottimi ultimi rendimenti ha visto dirottare gli interessi del selezionatore azzurro su di lui, ha espresso in occasione di un colloquio riservato con il d.t. argentino Sabella il suo volere.

Seppure non ci sia stata alcuna conferma ufficiale da parte dello stesso Sabella, Icardi potrebbe essere inserito nella lista dei convocati già per il doppio turno di qualificazioni ai mondiali quando l’Argentina incontrerà il Venezuela in casa e poi volerà a La Paz per affrontare la Bolivia.

Per Ibra Messi è il migliore

Zlatan Ibrahimovic, il calciatore più noto della selezione svedese e che affronterà domani l’Argentina a Stoccolma, ha definito Lionel Messi il miglior giocatore del mondo.

“Leo è un giocatore fantastico. Sul piano individuale è sicuramente il miglior giocatore del mondo, per questo che vince tutti i premi”, ha detto oggi il capitano della nazionale scandinava e che ha avuto l’opportunità di disputare una stagione la stella del Barcellona.

Ha poi affrontato in conferenza stampa il ruolo svolto dal tecnico sudamericano Alejandro Sabella. “E’ evidente che è più importante per lui che per noi. Ha tanti giocatori di qualità che devono lottare per conquistarsi un posto”.

I convocati dell’Argentina per l’amichevole con la Svezia

Il tecnico Alejandro Sabella ha diramato le convocazioni per la sfida del 6 febbraio prossimo che si disputerà a Solna, sobborgo di Stoccolma, tra la sua Argentina e la Svezia di Zlatan Ibrahimovic. Ecco i nomi, di cui 4 militano in squadre italiane.

Portieri: Sergio Romero (Sampdoria), Mariano Andujar (Catania), Cristian Alvarez (Espanyol);

Difensori: Federico Fernandez (Napoli), Hugo Campagnaro (Napoli), Pablo Zabaleta (Manchester City), Fabricio Coloccini (Newcastle), Ezequiel Garay (Benfica), Cristian Ansaldi (Rubin Kazan);

Centrocampisti: Javier Mascherano (Barcellona), Angel Di Maria (Real Madrid), Fernando Gago (Valencia), Ever Banega (Valencia), Augusto Fernandez (Celta Vigo), Enzo Perez (Benfica), Fabian Rinaudo (Sporting Lisbona), Walter Montillo (Santos)

Attaccanti: Lionel Messi (Barcellona), Gonzalo Higuain (Real Madrid), Ezequiel Lavezzi (Paris Saint Germain), Sergio Aguero (Manchester City), Franco Di Santo (Wigan), Osvaldo Nicolas Gaitan (Benfica).