Italia: scelta la sede del ritiro degli azzurri in Brasile

Con un comunicato apparso sul proprio sito internet, la FIGC ha reso nota la sede del ritiro degli azzurri di Prandelli in Brasile per il prossimo campionato del mondo. La delegazione azzurra partirà il prossimo 5 giugno e raggiungerà il “Portobello Safari Resort” di Managaratiba, distante circa 100 km da Rio de Janeiro. Il ct intende concedere di portare anche le famiglie dei giocatori all’interno del resort. Le alternative non soddisfacevano lo staff azzurro, tanto che Prandelli ha voluto dichiarare: “perché ritiri ideali in Brasile non ce ne sono”.

Romario: obbiettivo sindaco di Rio nel 2016

Bomber scatenato in area di rigore e la voglia di traguardi importanti non l’ha persa nemmeno tolti gli scarpini. Per Romario il prossimo obiettivo è puntato su Rio de Janeiro nel 2016, anno delle Olimpiadi brasiliane. L’intenzione è di puntare alla carica di sindaco, come dall’ex giocatore stesso confermato al quotidiano ‘O Globo”. “Sarò un eccellente sindaco“, ha detto l’ex cannoniere della Selecao, oggi deputato federale a Brasilia. “Al giorno d’oggi la politica è piena di ladri, in tutti i settori”, ha aggiunto. Romario, da sempre forte oppositore del potere politico della FIFA nel mondo del pallone, ha dichiarato di aver sviluppato una forte passione per la politica: “Mi piace anche più del calcio”.

Maracanà pronto il 27 aprile

Come riporta l’agenzia di stampa ANSA, le autorità di Rio de Janeiro hanno assicurato che il Maracaà, lo stadio dove si disputerà la finale del Mondiale 2014, sara’ pronto il 27 aprile, nonostante l’allagamento provocato ieri dalle forti piogge. ”Sono felice che il governatore di Rio, Sergio Cabral, ha riconfermato nel corso del nostro incontro la consegna del Maracanà per il 27 aprile 2013”, ha fatto sapere il segretario generale della Fifa Jerome Valcke. Secondo il governatore, i lavori sono compiuti all’87%.