Fiorentina – Empoli: i precedenti

Fiorentina – Empoli ha una storia recente come classica toscana in quanto i precedenti fra le due squadre nella massima serie hanno inizio solo dalla stagione 1986/87 quando le due squadre impattarono per 1-1 all’Artemio Franchi, con un marcatore di lusso fra le fila dei gigliati, Giancarlo Antognoni, bandiera del calcio viola.

In totale i matches disputati sono sette con il seguente bilancio: 4 vittorie casalinghe, 2 pareggi ed una sola vittoria esterna nella stagione 1997/98 per 2-1 ( Batistuta, Tonetto e Martusciello) con lo score delle reti complessive di 11-5 in favore della Fiorentina.

Particolare curioso: l’Empoli finora nelle sette sfide precedenti non ha mai segnato nel primo tempo di gioco e le due squadre preferiscono comunque andare in rete nella seconda frazione di gioco poichè la suddivisione fra i due tempi è di 5-11 complessivamente.

Milan – Napoli: i precedenti a San Siro

Milan – Napoli si giocherà per la 67-esima volta sul terreno dei rossoneri. Nei 66 precedenti il bilancio è il seguente: 31 vittorie casalinghe, 23 pareggi e 12 vittorie esterne mentre lo score delle reti è 144 – 64 sempre per i rossoneri. L’ultima vittoria del Milan risale alla stagione 2010-11 (27° turno) per 3-0 siglato Ibrahimovic, Boateng, Pato; l’ultimo pareggio invece è stato scritto nella stagione 2012-13 (32° turno) con il risultato di 1-1 Flamini (M) e Pandev (N). L’anno scorso invece il Napoli sbancò San Siro per 2-1 grazie a Britos ed Higuain mentre la segnatura della bandiera dei rossoneri fu siglata da Balotelli.

Totti, dopo Nordahl , caccia a Piola?

Francesco Totti ha agganciato domenica sera nel posticipo contro il Genoa una posizione importante nella storia del calcio italiano. 225 reti ed il secondo posto in coabitazione con lo svedese Nordhal lo pongono a 49 reti dal primo posto assoluto di Silvio Piola.

Tuttavia la età, non propriamente tenera di 37 anni, rendono per i bookmaker il record come un obbiettivo pari alla scalata del K2. Infatti il bookmaker svedese Unibet quota soltanto a 1,02 la possibilità che Totti batta questo record entro il 31 maggio 2017. Il trionfo di Totti è invece a 12,00. Con identica quotazione di 1,02 viene dato il ritiro dal calcio di Totti prima di aver battuto il record. Invece l’addio al calcio nel giorno del raggiungimento del record si gioca a 15,00, ma in questo caso punteremmo a 12,50 un Totti che si ritira dopo aver raggiunto quota 274 reti.

Roma – Genoa: i precedenti

Roma – Genoa: 45 incontri Vittorie Roma : 32 Pareggi: 6 Vittorie Genoa: 7

Reti: Roma 86 ( 1° tempo 44 – 2° tempo 42)  Genoa 24 (1° tempo 8-2° tempo 16)

Ultima vittoria Roma: 2011-12 28° turno 1-0 Osvaldo

Ultimo pareggio : 1993-94 18° turno 1-1 Skuhravy (G), Cappioli (R)

Ultima vittoria Genoa: 1989-90 20° turno 0-1 Aguilera

Fiorentina – Inter : i precedenti

Nei 75 precedenti fra Fiorentina ed Inter disputati sul terreno toscano, 25 vittorie viola, 32 pareggi e 18 successi nerazzurri.

La vittoria casalinga più larga risale all’ 11 maggio 1952: i nerazzurri tornarono a casa sommersi da un umiliante 5-0 (in goal Pandolfini due volte, Roosenburg, Lefter e Vitali). Per l’Inter invece la vittoria più netta è il 3-0, accaduto per tre volte nelle stagioni 1928-29, 1937/38 e 1939/40.

L’ultima volta che la Fiorentina ha battuto l’Inter risale all’ 8 febbraio 2006, con il puntegio di 2-1 fissato dalle reti di Brocchi e Jimenez mentre Recoba, accorciò le distanze nei minuti finali per i nerazzurri.
L’ultimo successo interista è invece datato 16 febbraio 2011. A decidere fu Pazzini dopo l’autogoal di Camporese e la rete di Pasqual.
L’ultimo pareggio è invece relativo alla scorsa stagione quando il 22 aprile 2012 finì 0-0 con Julio Cesar che nella ripresa parò il rigore del viola Ljajić.

Il bilancio delle reti è fissato in 105 a 81,  con prevalenza per entrambe le compagini a marcare nella seconda frazione. Infatti lo score viola recita 49-56 mentre i nerazzurri rispondono con un 33-48.

Cagliari – Milan: i precedenti

Il match si è disputato 31 volte, con un bilancio di 4 vittorie casalinghe, 14 pareggi e 13 vittorie esterne. L’ultima vittoria del Cagliari risale alla stagione 11998-99 5° turno per 1-0 con rete di De Patre.                                                                                                               L’ultimo pareggio è dell’annata 2008-09 6° turno per 0-0. L’ultima vittoria dei rossoneri è invece è della scorsa stagione 2001-12 1° turno, disputato però in dicembre causa l’annullamento della giornata per lo sciopero dei calciatori, quando gli uomini di Allegri sbancarono il san’Elia per 2-0, autorete di Pisano e rete di Ibrahimovic.

Il bilancio delle reti è nettamente a favore degli ospiti , con 25-41. La divisione delle reti fra le due frazioni di tempo è la seguente: Cagliari 16-9 mentre per il Milan è 18-23.

Napoli – Catania: per la storia è decisamente 1 fisso

Undici volte napoletani e catanesi si sono affrontati sul terreno del San Paolo, con nove vittorie casalinghe contro una sola degli etnei e ed un pareggio, arrivato l’anno scorso per 2-2, quando gli uomini di Montella recuperarono in extremis dopo un doppio svantaggio.

Ben 19 i goal segnati dai partenopei contro i 5 rossoblù; entrambe le squadre prediligono i secondi 45 minuti per andare in goal, 8-11 e 2-3 i rispettivi bilanci fra i due tempi.

L’ultima vittoria del Napoli ci porta alla stagione 2010-11, quando arrivò alla 26esima per 1-0 (Zuniga) la vittoria marchiata partenopea mentre  il Catania vinse nel lontano 1960-61 per 1-0 con goal di Morelli.

 

Napoli – Roma : i precedenti

Il numero di match disputati in Serie A tra Napoli-Roma è di 65 con un bilancio di 28 vittorie casalinghe contro le 17 ospiti mentre i pareggi sono 20. La vittoria più larga della squadra degli azzurri risale alla stagione 1971/1972, turno numero 9 di andata con un 4-0 secco per i napoletani mentre la miglior vittoria della Roma arrivò nella stagione 1946/1947 al 36° turno quando i lupi giallorossi sbancarono la città del Maschio Angioino con il risultato di 0-3.

Complessivamente nell’incontro Napoli-Roma sono stati segnati 149 goal,  85 – 64 a favore del Napoli .Grossa differenza in termini di marcature fra primo e secondo tempo: 57 goals (31-26 per gli azzurri) mentre nel secondo tempo si arriva addirittura a 92 goal quando i napoletani hanno segnato ben 54 volte la rete contro 38 della Roma. L’ultimo successo degli ospiti risale al turno numero 16 della stagione 2011/2012 e finì con il punteggio di 1-3  (autorete di De Sanctis, Osvaldo, Hamsik e Simplicio ). L’ ultima vittoria del Napoli risale alla giornata 6 della stagione 2010/2011 e finì con il punteggio di 2-0 (Hamsik e autogoal di Juan ).

Messi, primo goal da padre

Sicuramente avrebbe preferito dedicargli un altro goal al piccolo Thiago, però è il primo che realizza da quando la sua compagna Antonella ha dato alla luce il loro primo figlio e subito dopo la rete segnata contro il Celtic, mentre il Barca perdeva per 2-0, si è limitato ad alzare un dito verso la bocca per un istante, a testa bassa e molto timidamente.

Avrà sicuramente molte occasioni per dedicargli segnature più importante ma intanto sta per raggiungere il mitico Pelè per numero di reti in un anno. Ora è arrivato a 74 goals nel 2012 quando il numero dieci brasiliano fu di 75 nel lontano 1958. Gli restano quasi due mesi per superarlo e magari avvicinarsi al record assoluto di “Torpedo” Mulller con ben 85 realizzazioni, risalente al 1972.