Iker Casillas: tributo al portiere – leggenda del Real Madrid

casillas

Iker Casillas è ormai destinato a salutare il Real Madrid. La sua prossima destinazione sarà il Porto e se geograficamente, la distanza non è enorme, gigantesco sarà il vuoti , tecnico e d’affetto, che lascerà nel cuore dei tifosi dei blancos. Ecco il giusto tributo al portiere (725 presenze!) che può vantare un palmares invidiabile con il Real:

5 Liga – 4 Supercoppe di Spagna – 2 Coppe del Re – 3 Champions League – 2 Supercoppe Europee – 2 Coppe Intercontinentali/ Mondiali per Clubs

Ujfalusi, ex Fiorentina: De Gea non firmare per il Real

ujfalusi

Tomas Ujfalusi, non le manda a dire certamente. L’ex difensore ceco, con un passato in Italia con la maglia della Fiorentina ed un triennio all’Atletico Madrid, ha espresso in maniera chiara il suo pensiero in merito alle possibili trattative di mercato che potrebbero vedere l’attuale estremo difensore del Manchester United De Gea, tornare nella capitale spagnola per vestire la maglia del Real Madrid, “tradendo” così la squadra che lo lanciò nel calcio che conta..

In un’intervista al Daily Mail, Ujfalusi ha dichiarato che sarebbe un sacrilegio il passaggio ai blancos: ” No,no, no: I tifosi dell’Atletico non lo perdonerebbero se firmasse il contratto con il Real Madrid, sicuramente”, ricordando che in passato il portiere spagnolo aveva sempre dichiarato impossibile il salto sulla sponda opposta.

Ed ha aggiunto: “Sono sempre convinto che non sia facile prendere una decisione del genere. Tuttavia sarebbe una sorpresa per il sottoscritto, perchè lui (De Gea n.d.r.) è un tifoso dell’Atletico Madrid. Quando era giovane, il suo cuore batteva per l’Atletico”.

 

 

Real Madrid: le nuove maglie 2015-16

Real-Madrid-maglia portiere trasferta 2015-16

Sarà una Liga 2015-16 ancora diversa per il Real Madrid: il cambio in panchina, passando da Carlo Ancelotti a Rafa Benitez, vuole i blancos agguerriti dopo una stagione in cui,  sembra un gioco di parole, sono rimasti in bianco in termini di trofei. Con il triplete realizzato dal Barcellona, per Cristiano Ronaldo e soci ci sarà da battagliare per riprendersi la vetta del calcio spagnolo.

Confermato lo sponsor Fly Emirates, il Real adotterà la classica divisa bianca per i matches casalinghi. Le spalle invece vedranno la presenza di sottili strisce grigio argento. in alto invece, la divisa da trasferta dei portieri, chissà se sarà ancora Iker Casillas ad indossarla…

maglia Real-Madrid-2015-2016

Spagna: per ogni punto del Real Madrid, Peres spende 8K di euro!

liga 2014

Il Real Madrid è la squadra più costosa dell’intera Liga Spagnola per rendimento. Sono infatti ben 8K milioni di euro, (esattamente 7,73) il costo di ogni punto realizzato in classifica dai blancos del Presidente Florentino Peres. Segue il Barcellona (6,29) posizione determinata dal fatto che il monte ingaggi delle due big di Spagna è davvero oltre i limiti di spesa per qualunque altra compagine iberica, tanto che sul terzo gradino del podio si piazza l’Atletico Madrid che non è riuscita a ripetere la straordinaria stagione passata.

La squadra più economica del torneo è il piccolo Eibar, che può annoverare fra le sue fila anche l’attaccante italiano Piovaccari. Appena 810.000 euro per ogni punto strappato sul campo, che non sono valsi la salvezza diretta, essendo il club arrivato terzultimo in graduatoria, ma salvo a causa dello scandalo finanziario dell’Elche che è stato retrocesso dalla federazione spagnola in conseguenza dei gravi dissesti finanziari del club valenciano.

 

squadra monte ingaggi punti media punto
Real Madrid 710,8 92 7,73
Barcellona 591,5 94 6,29
Atlético  Madrid 342,5 78 4,39
Valencia 221 77 2,87
Córdoba 43,4 20 2,17
Real Sociedad 95,5 46 2,08
Siviglia 155,8 76 2,05
Athletic Bilbao 111,2 55 2,02
Villarreal 115,8 60 1,93
Granada 62,5 35 1,79
Deportivo La Coruña 51 35 1,46
Málaga 72,6 50 1,45
Espanyol 59,5 49 1,21
Celta Vigo 60,4 51 1,18
Getafe 43,8 37 1,18
Almería 35,6 32 1,11
Levante 40,5 37 1,09
Rayo Vallecano 47,7 49 0,97
Elche 38,6 41 0,94
Eibar 28,4 35 0,81

NOTA: in rosso i clubs retrocessi in Segunda Division, in neretto la squadra campione di Spagna, in corsivo le squadre ammesse alla prossima Champions League